23/05/2021-Atalanta-Milan 0-2–38^ giornata

(Kessiè(2,rig.))
Alla fine ce l’abbiamo fatta:si torna in Champions.Champions che ci mancava da troppo tempo.In fondo ci ha visti 7 volte vincitori e un’assenza prolungata non era accettabile. Godiamoci,quindi,questo traguardo raggiunto all’ultima tappa anche per nostre mancanze.
I timori erano logicamente tanti dopo l’ultima partita casalinga con il Cagliari che ci ha visti quasi svuotati e senza il furore agonistico che ci si aspettava.Stasera abbiamo impostato una partita guardinga.Più giusto parlare di un catenaccio alla Rocco (che,poi,catenacciaro non era),ma l’obiettivo giustificava la scelta.Non sto qui a giudicare,come ho sempre fatto,se i rigori fossero validi o no:faccio mia la frase del grande Boskov:”Rigore è quando arbitra fischia”.
Non dimentichiamo,comunque,che il buon Leao ha preso un palo che ci avrebbe dato anzitempo il 2-0 ed evitato le palpitazioni che ci hanno accompagnato per tutta la partita.Un elettocardiogramma durato 95 minuti.Hanno dato tutti il massimo,evitando errori
e giocando anche senza tanti fronzoli come richiesto dalla circostanza.Su tutti senza alcun dubbio un grandioso Kessiè che oltre a trasformare freddamente i rigori ha lottato in ogni parte del campo,recuperato infinità di palloni e cercato di costruire azioni di attacco.Bene come al solito la coppia Kjaer-Tomori.Adesso dobbiamo prepararci a dare forma alla squadra della prossima stagione per ben figurare .Prima di tutto va risolta la telenovela Donnarumma senza dimenticare quella di Calha.Due pedine chiaramente fondamentali e la conferma o no avrebbe ripercussioni sulla costruzione della rosa.Le richieste economiche dei due(e dei procuratori) sono esagerate.Mi sembra giunto il momento di dare una svolta al calcio e rendere le spese più contenute.Se Donnarumma e Calha trovano chi soddisfa le loro richieste esose è giusto da parte nostra lasciarli andare e puntare su giocatori validi alla causa,ma con termini economici non pazzeschi.Bisogna procedere senza indugio al riscatto al meglio di Tomori per avere un punto fermo in difesa.Personalmente riscatterei anche Dalot:dopo le prime titubanze ha sempre dato il suo apporto ed è ulitizzabile sia a destra che a sinistra.Altro punto urgente è puntare ad un attaccante d’area.Confermo che punterei su Belotti,sperando che Cairo non spari le sue solite bordate.Da valutare il possibile ritorno del nostro centrocampista offensivo Pobega dallo Spezia:ha dimostrato di essere pronto per un palcoscenico importante.Queste ed
altre valutazioni dovranno essere fatte e carne al fuoco ce n’è in abbondanza.Ne parleremo nei prossimi post.Su una cosa,però,Pioli dovrà lavorare:evitare cali di tensione paurosi come quelli visti a Spezia o in casa con Udinese,Sampdoria,Sassuolo,Cagliari.Ci avrebbe evitato tante ansie.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:KESSIE 

16/05/2021-Milan-Cagliari 0-0–£7^ giornata

Grande delusione per un pass Champions mancato.Abbiamo ancora perso punti a San Siro.Dopo le due magnifiche partite in quel di Torino ci aspettavamo una squadra decisa a raggiungere il traguardo con un atteggiamento combattivo,rabbioso.Invece siamo stati timorosi e titubanti.Pochissime idee di attacco,mai un affondo deciso,poco sfruttamento delle fasce,imprecisoni nei passaggi,lentezza di gioco .Loro,freschi di salvezza
pomediriana,sono stati più pimpanti,ben coperti in difesa e veloci negli attacchi.In fondo il portiere che ha fatto miracoli,due per l’esattezza,è stato Donnarumma.Noi non siamo stati capaci di trovare la porta nei nostri tiri:il loro portiere di parate impegnative non ne ha fatte.Si conferma quel saliscendi tra prove esaltanti e prove deludenti che ha caratterizzato la seconda
parte del nostro campionato.Non dobbiamo domenticare i punti buttati al vento con Sampdoria e Sassuolo e la gara con lo Spezia dove non siamo praticamente entrati in campo.La matematica  ci concede  una remota possibilità di acciuffare la Champions,vincendo
contro l’Atalanta al momento la squadra più in forma del campionato insieme al Napoli.Vista la squadra di stasera sinceramente una combinazione lontana da ogni pronostico a noi favorevole ed auguriamoci,anzi,di non fare figuracce.Nel calcio tutto è possibile,ma bisognerebbe cambiare l’atteggiamento.Abbiamo una settimana per lavorare sulla psiche più che sul fisico.La mancata Champions avrebbe probabilmente pesanti ripercussione sui rinnovi in corso e possibili trattative di nuovi innesti.Donnarumma,Calha e magari anche Romagnoli potrebbero decidere di seguire varie lusinghe in atto,se non lo hanno già fatto,e lasciare la barca.Sarebbe anche difficile convincere qualche buon giocatore ad accettare le nostre offerte.Situazione molto delicata,quindi.La speranza è l’ultima a morire suol dirsi ed aspettiamo il responso definitivo di domenica prossima.Confidiamo nella reazione obbligatoria dei ragazzi e che ce la mettano tutta.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA

12/05/2021-Torino-Milan 0-7–36^ giornata

(T.Hernandez(2),Rebic(3),B.Diaz,Kessiè(r))
Evidentemente l’aria di Torino fa bene ai nostri ragazzi.Dieci goal in pochi giorni non capitano spesso.Vittoria pirotecnica quella di stasera.Ai nostri meriti indiscutibili vanno aggiunte le debolezze di un Torino che in pratica dopo lo 0-2 è man mano scomparso.Si temeva un Torino reattivo nella ripresa,ma non è stato così.Abbiamo fermato con calma ogni loro velleità e colpito
con una precisone che spesso ci manca.Abbiamo vissuto,finalmente,una partita praticamente senza patemi salvo il solo errore che poteva riaprire la partita:quel passaggio sbagliato di Calha ad un avversario nella nostra area con gran paratona di Donnarumma.Partita che ha preso subito la piega giusta per noi con quel proiettile di Theo che ha aperto le danze.Una condizione atletica ottimale,la giusta grinta nei contrasti e la rapidità nelle ripartenze ha fatto la differenza .La squadra ha mostrato concentrazione,compattezza,volontà di vincere a tutti i costi.
Non abbiamo tempo,però,di goderla tanto questa vittoria.Dobbiamo già pensare al Cagliari.La corsa alla Champions non è finita ed è inutile fare calcoli.La vittoria è obbligatoria.Il Cagliari è dato più ostico del Toro per cui dobbiamo stare attenti.Probabile una gara guardinga da parte loro,ma anche ripartenze pericolose.Bisognerà ripetere una prestazione vigorosa come quella di stasera ed essere precisi nelle conclusioni.Parlando dei singoli diamo a Theo Hernadez la palma del migliore:due goal,corse sulla fascia,buona tenuta difensiva.Per Kessiè altra partita notevole e rigore realizzato per cancellare quello parato contro la Rubentus.Kjaer solito professore della difesa.Tutti,comunque,oltre la sufficienza abbondantemente.In definitiva si rimane soddisfatti per quanto visto stasera,ma ai ragazzi chiediamo lo sforzo finale.Rimangono ancora due monti da scalare con riferimento a quanto detto nel mio precedente post.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONEO:T.HERNANDEZ

09/05/2021-Rubentus-Milan 0-3

(B.Diaz,Rebic,Tomori)
Miracolo a Torino! Dopo tanto tempo,troppo direi,abbiamo battuto i gobbi sul loro campo,giocando una partita di ottimo livello.Ben messsi in campo,abbiamo tenuto sotto controllo le loro offensive e siamo ripartiti in maniera efficace e lucida.I loro attacchi sono stati confusi,ma noi non abbiamo commesso errori in fase difensiva,protetti dal duo Kessiè-Bennacer.B.Diaz,oggi in gran forma,ha pensato ad innescare le offensive con l’aiuto di Calha,che sta tornando ai suoi standard,e Saelemaekers diligente ed ordinato.Belissimo il goal di Diaz,messo in discussione dal VAR per un fallo di mano inesistente.Abbiamo temuto che si innescasse l’ennesima ingiustizia pro Rubentus.Il momento critico è venuto al momento del rigore(evidente,ma c’è voluto il VAR per darlo!)parato da Szcz…(o come diavolo si scrive!).Sudori freddi e panico da rimonta.In effetti loro si sono ringalluzziti ed il pericolo di un crollo
psicologico da parte nostra era in agguato.L’uscita del nostro totem Ibra poteva crearci altri problemi,ma il sostituto Rebic ha pensato bene a salvarci le coronarie con un goal al sette.Ibra ha mostrato i suoi limiti di movimento,ma la sua presenza mette sempre in preoccupazione i difensori avversari.Il loro potente arsenale offensivo (CR7,Chiesa Dybala,Morata,Kulusevski)
fortunatamente non ha inciso:Donnarumma in fondo ha fatto una sola parata degna del nome.Ma visto che si era nella serata giusta ci ha pensato Tomori a prendere l’ascensore e inzuccare su calcio d’angolo il 3-0.Amici,avete capito bene:su calcio d’angolo.Serata memorabile,dunque.Battere i gobbi è sempre inebriante.Godiamoci la vittoria,ma non esaltiamoci più di tanto e torniamo umili.La lotta per il posto Champions è sempre in pieno svolgimento.Dobbiamo concentraci ancora di più e crederci.Abbiamo tre monti da scalare
visto che siamo in tempo di Giro d’Italia.Torino,Cagliari e Atalanta sono tre partite difficili per differenti motivi.Dobbiamo giocare con la determinazione e l’ordine mostrati oggi.Parlando dei singoli B.Diaz sugli scudi:partita ottima e goal.La coppia Kjaer-Tomori insuperabile.Kjaer un vero regista difensivo:un capitano.Tutti oltre la sufficienza.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:B:DIAZ

01/05/2021-Milan-Benevento 2-0–34^ giornata

(Calha,Theo Hernandez)
San Siro torna a sorriderci con i tre punti in carniere ed ora aspettiamo gli altri dato che il pallino non è nelle nostre mani.Partenza fulmine e goal.Parecchie occasioni per raddoppiare, ma,come ci capita ormai spesso,non siamo capaci di concludere per mancanza di lucidità nell’ultimo passaggio o per un tocco di troppo.Il Benevento,comunque,non è stato a guardare e Lapadula ci ha graziati.Calha e Kessiè,in grande spolvero,hanno guidato a dovere la squadra e dato il là ad azioni che meritavano,come detto,miglior conclusione.Non tutti i nostri,però,erano nella miglior giornata.Leao ha avuto qualche spunto,ma per il esto ha inciso poco.Anche Bennacer ha confermato di non essersi ripreso completamente e per nostra fortuna ha evitato il secondo giallo.Obbligatoria la sostituzione con Tonali che ha fatto un buon secondo tempo:concreto e con maggior capacità di partecipare al gioco.Il secondo tempo ci ha visti
creare altre azioni vicine al goal,ma Ibra e soci non trovavano la porta o trovavano Montipò,che ha fatto parecchi interventi decisvi,esaltandosi come tanti portieri quando arrivano a San Siro contro di noi.Il Benevento non ha mai mollato e creato alcune situazioni pericolose,facendoci venire incubi di situazioni passate.Il secondo goal ci ha rasserenati un pò,ma la paura di una riapertura della partita è rimasta sino alla fine.In sostanza una buona partita,la nostra.Non sempre la manovra è stata fluida,ma i tentativi di andare a rete sono stati parecchi.La mancanza di un vero goleador che affianchi Ibra si fa sentire.Leao stenta,non è continuo e si perde sul più bello.Un vero peccato viste le sue capacità.Più utile Rebic.Uno come Belotti sarebbe importante averlo.Adesso tiriamo il fiato e mente alla Rubentus.Inutile evidenziare
l’importaza del prossimo incontro.Ci dirà quante possibilità avremo per un posto Champions. Anche loro non sono nel miglior momento e questo deve darci una maggior carica.Sarebbe ora che si faccia risultato contro i gobbi.Parlando dei singoli abbiamo già citato Calha e Kessiè.Bene Dalot,sicuro e senza fronzoli,e Tomori.Ibra,pur con i suoi limiti di corsa,è importante per creare varchi,servire i compagni e tentare la rete.Al momento,inutile ripeterci,è indispensabile come riferimento per i compagni.
Non ci rimane che incrociare le dita e pensare positivo per le prossime gare.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLOR ROSSONERO:KESSIE (lo affianca CALHA)

26/04/2021-Lazio-Milan 3-0–33^ giornata

(Correa(2),Immobile)
Sconfitta netta e senza attenuanti.Sconfitta che mette in seria difficoltà il raggiungimento di un posto Champions e rischia di vanificare quanto di buono e promettente abbiamo fatto in un anno.Subire un goal dopo un minuto,facendosi sorprendere dopo una palla persa nei pressi dell’area è segno di essere entrati senza la dovuta concentrazione.La squadra è chiaramente stanca e la stanchezza porta ad avere idee annebbiate.La reazione allo svantaggio è stata confusa e inefficace,rischiando spesso nelle loro ripartenze.IL VAR ci ha salvati(giustamente) una volta,ma non nella seconda(ingiustamente per un fallo grosso come una casa
su Calha).Ragazzi,un regalino al signor Lotito non si può negare.Al di là di questo solo un episodio poteva portarci al goal.Come ci capita negli ultimi tempi ci imbottigliamo sempre nel centro del fronte d’attacco ed è difficile trovare varchi.Le fasce restano sconosciute.Il centrocampo non ha alimentato con lucidità chi stava davanti e protetto poco la difesa.
Manduzkic si è dato da fare,ma di palloni giocabili ne ha avuti pochissimi.Il solo Calha ha tentato di creare pericoli,effettuando parecchi tiri verso la porta laziale.Abbiamo anche sbagliato un’infinità di passaggi anche facili e Theo e Bennacer hanno fatto a gara ad offrire ai laziali palloni invitanti.Calabria e Bennacer,freschi d’infortuni,hanno mostrato evidenti
limiti di tenuta.Pioli avrebbe fatto meglio a schierare inizialmente Tonali e Dalot che offrono al momento maggior garanzie.Momento veramente critico.Troppi punti buttati al vento. Speravamo in una scossa dopo la caduta contro il Sassuolo,ma non è avvenuto questo.Anzi,la prova della squadra è peggiorata.Mancano 5 giornate alla fine e non bisogna mollare.Non è facile,ma tutto l’ambiente deve trovare la capacità di fare lo sforzo finale,tenendo conto che,Rubentus a parte,gli altri sono in gran forma.Ibra è l’uomo a cui agrapparsi e capace di dare ai compagni la carica giusta.Affidiamoci a lui.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALHA

21/04/2021-Milan-Sassuolo 1-2–31^ giornata

(Calha,Raspadori(2))
Grande delusione in quel di San Siro diventato nuovamente tabù.Non siamo riusciti a chiudere la partita quando si era in vantaggio e negli ultimi venti minuti abbiamo subito un crollo fisico e di concentrazione.Il vantaggio di Calha ci ha illusi di procedere tranquilli ed infatti stavamo controllando la partita abbastanza agevolmente contro un Sassuolo che in fondo non ci aveva impegnati più di tanto.Invece i loro cambi azeccati nel momento della nostra debolezza ci ha tagliato le gambe.Paghiamo il non saper concludere con efficacia e freddezza le nostre azioni negli ultimi 16 metri:un dribbling di troppo,l’ultimo passaggio sbagliato,il cocciuto incunearsi al centro e finire in un imbuto.Sconfitta molto pesante che mette ci mette in crisi nella corsa ad un posto Champions.Purtroppo non riusciamo mai ad avere l’organico al completo ed assenze come quelle di Ibra,Bennacer e Theo Hernandez pesano.Se poi si tiene conto che Calha e Calabria non sono al meglio per via degli infortuni subiti e il quadro non è confortevole.Ha sorpreso il mancato utilizzo di Tonali che avrebbe dato maggior peso alla spinta offensiva.In attacco l’ingresso del giovane norvegese Haughe nel corso della partita sarebbe stato auspicabile,Il ragazzo ha sempre risposto bene quando chiamato:aiuta difesa e centrocampo,sa smistare il pallone,fa nche goal e si da da fare.Al posto del solito evanescente Leao ci stava, anche se bisogna riconoscere che qualcosina in più rispetto a domenica contro il Genoa l’ha fatta.Un pò di stanchezza  è evidente,ma preoccupa di più il cedimento della concentrazione e determinazione nei momenti della partita in cui è necessario più decisi.Domenica abbiamo la Lazio in quel di Roma.Partita diventata particolarmente delicata,ovviamente.Bisogna prepararla bene,sperando di recuperare almeno Ibra.Ibra che rappresenta molto per la nostra manovra e la forza che mette in campo,guidnado i compagni.Una realtà che non si può negare.Parlando dei singoli è giusto citare Dalot che ha fatto una buona partita difensiva,spingendosi anche in attacco.Bene come al solito Kjaer.In ripresa Calha autore di un bellissmo goal.Spetta a Pioli caricare i ragazzi,cercando di riportare quella serenità che serve per giocare con lucidità.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DALOT

11/04/2021-Milan-Genoa 2-1–31^ giornata

(Rebic,Destro(G),aut.Scamacca)
Siamo finalmente tornati a vincere a San Siro,ma abbbiamo avuto una buona dose di fortuna.Una disastrosa uscita di Donnarumma che perde palla e i due salvataggi consecutivi
sulla linea di Kjaer e Tomori ci hanno tenuto col fiato sospeso con  lo spettro dell’ennesimo pareggio casalingo.Tre punti preziosi per il traguardo Champions.L’inizio col bellissimo goal di Rebic ci aveva fatto sperare in una partita controllabile senza patemi particolari.Invece è bastato il solito calcio d’angolo e tutto è stato rimesso in discussione.Cambiano gli allenatori,cambiano i giocatori,ma il problema di corner e palle inattive per noi non cambia:un incubo.Roba da psicologi.La ripresa ci ha visti  più decisi,ma non lucidi.Grande impegno,ma poca concretezza. Calha si è dato da fare,ma non è stato in grado di guidare i compagni come sa fare.Qualche possibilità per il 2-1 l’abbiamo avuta,ma Rebic sbaglia un bersaglio facile facile che ci ha fatto temere che ancora non fosse la giornata giusta per sorridere a San Siro.Il destino per nostra fortuna ha voluto che un calcio d’angolo ci riportasse in vantaggio con un classico autogoal.Poi è iniziata la sofferenza sotto la spinta di un Genoa ben diposto e con fiato disponibile.Abbiamo avuto spazi disponibili per le ripartenze,ma non siamo stati capaci di mettere uno dei nostri in grado di concludere e chiuderla.Inutele dirlo,ma in fase offensiva la presenza di Ibra si è fatta sentire.Leao è stato impalpabile e la cosa è irritante dato che il ragazzo ha qualità eccelse. Statico,senza mai proporsi per un lancio o per creare spazi ai compagni.Rebic,fortunatamente,è stato  più partecipe al gioco.Confusionari Bennacer e Saelemaekers,Kessiè un pò sotto il suo standard.Theo Hernandez poco appariscente. Ottimo,come al solito,Kjaer:una diga.In definitiva contenti per la vittoria,in fondo meritata anche se con l’aiuto della fortuna che ogni tanto si ricorda di noi,per la volontà dei ragazzi di mettecerla tutta,ma il gioco non ci ha soddisfatti a pieno.Pensiamo alla prossima,quindi.Il Sassuolo gioca con tranquillità per via della classifica,non ha niente da perdere e quindi è temibile.Ritorna Ibra e questo ci assicura maggior forza in fase offensiva e con lui Leao potrebbe essere più presente.L’innesto di Tonali sarebbe auspicabile per dare più sostanza al centrocampo e aiutare Calha a ritrovarsi.Pioli deve lavorare anche sulla concentrazione e la determnazione dei ragazzi:vietato distrarsi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:KJAER  

10/04/2021-Parma-Milan 1-3–30^ giornata

(Rebic,Kessiè,Gagliolo(P),Leao)
Abbiamo battuto non solo i parmensi,ma anche la gran voglia di protagonismo di un arbitro che poteva rovinarci una partita tranquillamente avviata ad una nostra vittoria.Arbitro non nuovo ad episodi simili.Una partita che fino all’espulsione di Ibra era stata completamente controllata dai nostri.Siamo partiti bene,cosa non frequente ultimamente,realizzato un gran bel goal
con Rebic imbeccato da ibra,stoppata qualche fragile reazione dei cociati,raddoppiato con Kessiè con tocco di Theo Hernandez.Meglio non si poteva chiedere.Idem con la ripresa del gioco.Poi l’episodio chiave.Tutto da chiarire sino in fondo,ma pare trattasi di una protesta di Ibra ad un permaloso Maresca.Protesta simile nei contenuti a quelle che avvengono a bizzeffe
in un campo di calcio.Se il merito di giudizio fosse sempre quello di Maresca le partite non finirebbero per mancanza di giocatori.Incameriamo,quindi,l’ennesimo cartellino rosso e andiamo avanti.Privi di Ibra la squadra ha vacillato e subito l’assalto parmense.
Il 2-1 ci ha fatto tremare,ma qui è venuto fuori lo spirito di gruppo.I ragazzi si sono compattati,sono entrate forze fresche e difeso il fortino con un Donnarumma acciaccato,ma fisso al suo posto eun Kessiè che giocava per due per non far sentire la mancanza di Ibra.Fiato sospeso sino a quando un prezioso Dalot ha preso palla.Ho pensato,e con me molti latri,che volesse andare avanti il più possibile per guadagnare secondi ed invece da una palla al bacio ad un Leao sbucato dall’angolo nascosto del televisore che vola per il 3-1.Credo che tutti noi tifosi milanisti abbiamo dato un abbraccio virtuale a Dalot e,in seconda battuta a quel Leao che ha grandi numeri,ma spesso ci fa disperare per la sua assenza dal gioco.Finita bene.Dopo la sconcertante partita con la Samp aspettavamo una reazione che è arrivata anche in termini di atteggiamento.Occorre aumentare gli attacchi sulle fasce e non solo tentare lo sfondamento frontale anche se oggi ci hanno premiato.Ottimo Ibra come distributore di palloni
per i compagni in attacco,Kessiè combattente instancabile e goleador,la coppia Kjaer-Tomori che si conferma di ferro.Donnarumma ha fatto un gran intervento e dato sicurezza.Un’ampia sufficienza per tutti,comunque.Questa ulteriore vittoria esterna conferma che,evidentemente,
ci troviamo meglio lontani da San Siro principalmente per una questione mentale. Bisogna,quindi,cancellare questa debolezza già nella la prossima col Genoa anche se non sarà facile.Siamo nella fase finale del campionato e i punti sono peziosi per tutti e tutti
sono pronti a mettere in campo grinta e voglia di far risultato.Noi non dobbiamo farci sorprendere e partire bene sin dal fischio iniziale come accaduto oggi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:IBRA(finchè è stato in campo),KESSIE(per il resto partita e per quello fatto prima)(Menzione speciale a DALOT)

03/04/2021-Milan-Sampdoria 1-1–29^ giornata

(Quagliarella(S),Hauge)
Ringraziamo il giovane norvegese che ci ha evitato la pillola amara di una sconfitta.Abbiamo anche rischiao di vincerla la partita ma il palo(l’ennesimo)colpito da Kessie lo ha impedito. Bisogna,però, dire che non avremmo meritato la vittoria per quello che si è visto o meglio per quello che non abbiamo fatto vedere.Concordo pienamente,quindi,con le parole oneste del nostro mister Pioli a fine partita.Abbiamo giocato malissimo.Non siamo praticamente esistiti sino al loro goal.Nel primo tempo abbiamo rischiato un paio di volte di capitolare e lasciato a loro il pallino del gioco.Centrocampo bloccato e non in grado di creare azioni degne di essere chiamate tali.Ibra come terminale d’attacco era troppo solo per impensierire i difensori e gli inserimenti sono stati inesistenti.Si sperava nel cambiamento nella ripresa ed invece subiamo un goal balordo da film degli orrori.Erroraccio di Theo Herandez(non è il primo) che ha passa un pallone a Quagliarella come fosse un compagno.Evidente stato di poca concentrazione.Poi pian piano e grazie ai cambi e loro in dieci abbiamo cominciato ad abbozzare una reazione .Reazione confusa,ma alla fine il goal è arrivato.Non ci sono giustificazioni legate a forze consumate nelle nazionali.Mancava l’approccio giusto alla gara,mancavano idee di gioco.Occorre reagire in fretta e ritrovare il giusto spirito combattivo che ci ha sorretto sino ad ora.Si spera di recuperare Leao ed a pieno Rebic per dare più sostanza offensiva,ritrovare il miglior Bennacer.A proposito di centrocampo qualcosa di positivo lo ha dato l’ingresso di Tonali,mettendo un pò di ordine e concretezza.Bene ancora una volta la coppia Kjaer-Tomori.Kessiè è venuto fuori nel finale.Hauge,goal a parte,ha mostrato buona mobilità e decisione,dopo un periodo di appannamento,e sarà utile alla causa per le prossime partite.
Non mancherà in ogni caso il supporto di noi tifosi ai ragazzi che devono,però,stringere i denti e risvegliarsi per evitare altre delusioni.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:HAUGHE