MILAN 1 – EMPOLI 0

Sabato 12 marzo ore 20.45

Stadio “San Siro” di Milano

Non è stata una gran partita, ma alla fine i tre punti sono arrivati.

Come sempre l’impegno non è mancato… Anche se, spiace ripeterlo ma per dovere di cronaca va fatto, all’appello è mancato una volta Kessie: alla fine del suo quadriennio rossonero rimane una sola stagione giocata all’altezza. Arrigo Sacchi sosteneva che “l’uomo è sempre più importante del giocatore”, e aveva ragione.

Tornando alla partita, il primo tempo si è giocato con discreta qualità, bellissimo gol di Kalulu ed un’Empoli non si è visto molto.

Nel secondo tempo si cambia scenario e si vede un miglioramento dell’Empoli mentre i nostri ragazzi sembravano stanchi, a corto di energie e con poche e confuse idee, figlie forse della stanchezza.

Ancora una volta si è sentita la mancanza di un trequartista, quanti palloni giocabili ha avuto Giroud? Nel prossimo mercato questo problema dovrà trovare una soluzione, servirà un centrocampista forte visto che Kessiè andrà via e di Bakayoko si sono perse le tracce.

La nostra dirigenza è competente e sicura, sapranno cosa fare, però i cordoni della borsa andranno un po’ allentati.

Di Kalulu cosa possiamo dire? Molto bello il suo gol, sta crescendo ed è aumentata la concentrazione e con Tomori formano una bella coppia (di centrali).

Maignan non finisce di stupire, ha sorpreso vederlo a centrocampo in occasione della punizione che ha poi portato al gol; a parte questo è veramente un ottimo portiere, bravo e preparato. Bravi i nostri dirigenti nella scelta di questo ragazzo che ha fatto dimenticare quello che l’ha preceduto che citando Harry Potter è “colui che non va nominato”.

Bello vedere come questi ragazzi danno sempre tutto: doveroso sottolineare però che il livello qualitativo va un po’ alzato.

Per ora siamo primi in classifica, incrociamo le dita e sosteniamo i nostri ragazzi.

Sempre FORZA MILAN, alla prossima…!!!!