01/05/2022-Milan-Fiorentina 1-0–35^ giornata

(Leao)
Alla fine ce l’abbiamo fatta a vincerla questa partita che non si sbloccava.Vittoria faticosa,ma meritata,a dimostrazione,se ce ne fosse bisogno,che nessuno regala niente e così sarà sino alla fine.Una Fiorentina combattiva ci ha reso la vita difficile.In particolare nel primo tempo è stata molto aggressiva , creando qualche pericolo.Talmente aggressiva che il loro Maleh meritava l’espulsione dopo 15 minuti per doppio giallo.Immagino le polemiche se la stessa cosa fosse capitata per esempio al nostro Bennacer.Passiamo oltre.Da parte nostra,comunque,abbiamo avuto un paio di occasioni per segnare ed in particolare Giroud si è mangiato un goal che avrebbe messo la nostra partita su un binario più tranquillo.Le iniziative sono state ancora una volta appannaggio della fascia sinistra.A destra Messias poco appariscente e Calabria più impegnato a difendere.B.Diaz ha avuto qualche buon spunto,ma non ha utilizzato l’opzione del tiro da fuori area anche in buona posizione in un paio di azioni.La ripresa ci ha visti più decisi. Tonali è salito in cattedra e la spinta si è fatta più continua.Decisiva l’entrata di Rebic e Ibra.Rebic ha avuto due magnifici spunti che meritavano miglior sorte.Di situazioni importanti ne abbiamo create,ma solite imprecisoni e scarsa fortuna non ci hanno portato al goal.Anzi,abbiamo rischiato di subirlo il goal.Il solito magnifico,grande Maignan ha fatto una parata monumentale su capocciata di Cabral.Paura allo stato puro.Col tempo che scorreva veloce la preoccupazione di non farcela aumentava,ma ci ha pensato il portiere viola a mettere le cose a posto con un passaggio …a Leao,che non ha perdonato.Esplosione San Siro.Una volta tanto un portiere avversario a San Siro fa un errore.Poi dieci minuti finali più recupero di piena fibrillazione.E adesso altri tre grossi ostacoli a partire da domenica a Verona.Un nome che ci fa sempre paura anche a giocarci in amichevole.Inutile parlare di concentrazione e determinazione. Ce ne deve essere tanta di entrambe a prescindere.Una maggior precisione e freddezza nelle conclusioni ci darebbe maggior tranquillità nel corso della gara.Non lasciamoci condizionare da provocazioni(in campo e fuori) e da commenti che tendono a minare la nostra sicurezza.Leggevo di qualcuno che parlava di un timore maggiore per gli arbitri che per gli avversari.Non ha tutti i torti.Ancora oggi,infattu,ci è stato negato un rigore sacrosanto.su Leao e questa non è fantasia.E ricorderò all’infinito che ci hahnno derubati di 6 punti.Sul podio metto insieme Leao (goal decisivo) e Maignan (parata miracolosa).Theo si è distinto perle sue discese e peccato per bel goal annullato(giustamente) per fuorigioco di Messias.Bene Rebic e si spera che sia l’arma giusta per le rimnenti partite.Tonali sempre più in cattedra:ottimo il suo secondo tempo.In palla il duo Kalulu-Tomori.

MIGLIOR ROSSONERO:alla pari LEAO,MAIGNAN