News

26/05/2019-Spal-Milan 2-3–38^ Giornata

(Calanhoglu,Kessiè,Vicari(S),Fares(S),Kessiè(r))
Vittoria inutile.Il destino non era nelle nostre mani.Troppi i punti buttati via dopo il derby con prestazioni disastrose.Assimiliamo il più in fretta possibile la delusione e ripartiamo.Cadere vuol dire trovare la capacità di risollevarsi.Ci rimane la coppetta dell’Europa League.Sempre che l’Uefa,arcigna e persecutoria con noi e blanda con altri ce la faccia disputare.Se l’esclusione da questa coppetta servisse a trovare pace definitiva con i signorotti di Nyon e allora tiramiocene fuori e dedichiamoci all’ennesima,e si spera definitiva,ricostruzione.Già oggi potrebbe esserci qualche effetto.Sembra quasi scontata l’uscita di Leonardo.Un peccato sia per l’affetto che ci lega al personaggio sia per le sue capacità.Potrebbe seguirlo Paolo Maldini vissuto al seguito di Leo per apprendere l’arte del dirigente.Inutile dire che sarebbe doloroso per noi tifosi.
Ma se Gadizis facesse arrivare Campos,ora al Lille, come ds l’area di manovra di Paolo sarebbe ristretta.Si staglia anche la  figura di Jorge Mendes all’orizzonte ed allora aspettiamoci l’arrivo di una caterva di giocatori della sua scuderia in particolare portoghesi.Diventeremmo una Wolverhampton italiana.Wolverhampton che ha 8/9 giocatori portoghesi in rosa.C’è da dire per contro che i Wolves hanno fatto un canpionato eccezionale in Premier.Gazidis ha come modello l’Arsenal da cui proviene.Arsenal con conti in ordine,tanti giovani fatti crescere,che hanno generato plusvalenze(termine ormai conosciuto anche dai lattanti),ma con zero successi importanti negli ultimi 15 anni salvo qualche coppa inglese.Come ho già detto il cambiare molti giocatori e,soprattutto,dirigenza ogni stagione non va bene con l’idea di una ripartenza.
Aspettiamo,quindi,le mosse che arriveranno in tempi ristretti per farci un’idea di come si procederà.Noi saremo vigili con i notri commenti.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:KESSIE (un buon voto anche a Calha e Bakayoko)

19/05/2019-Milan Frosinone–37^ Giornata

(Piatek,Suso)
Andata all’inferno e ritorno.Si può definire così,sportivaente parlando,quanto successo al momento del rigore(molto,molto dubbio) generosamente dato dall’arbitro al Frosinone.Ogni possibile velleità,anche se di difficile realizzazione,di Champions andava bruciata.Le manononi di Donnarumma,invece,fanno il miracolo e,finalmente,il Milan,punto sull’orgoglio,comincia a fare qualcosa di buono.Ci aspettavamo una partita arrembante dall’inizio da parte dei ragazzi ed invece,come ci capita,purtroppo,da sempre,regaliamo il primo tempo all’avversario.Un Frosinone libero da pensieri che ha giocato la sua partita senza scansarsi come succede molto spesso in altri campi.Ci è voluto,quindi,un episodio per svegliarli questi ragazzi.Piatek ritrova il goal e Suso mette il sigillo con una punizione fantastica.Partita chiusa.Punti che tengono accesa la labile fiammella Champions e ci danno la matematica certezza di un posto nella coppetta Europa League.Dobbiamo,però,vedercela con la Spal,altra squadra senza pensieri,e non sarà facile per quello visto oggi.La squadra fa fatica a fare gioco e non è brillante nei movimenti. Aspettiamo e vediamo che succede.Al di là del responso del campo abbiamo dei problemi da risolvere.Allenatore in primis.Come già detto di nomi se ne fanno tantissimi.Di quelli fatti nessuno soddisfa a pieno ed allora tanto vale tenerci Ringhio.Diamogli una rosa decente compatibilmente con la spada di Damocle del Fair Play Finanziario.Procediamo con la sfoltitura di chi non serve incluso certe figure poco compatibili con lo stile Milan,almeno quello di una volta.Se serve qualche cessione sacrificale,facciamola.Ringhio,però,deve modificare qualche idea sul gioco.Serve un maggior atteggiamento offensivo,maggior pressing,maggior velocità,maggior uso delle fasce.Bisogna,però,dargli un uomo di riferimento per organizzarlo questo gioco. Se si deve fare un sacrificio economico,e se ce lo permetteranno,lo si deve fare su questo elemento.Dal punto di vista dirigenziale,poi,leggiamo di dissidi più o meno velati Gazidis-Leonardo.Sarebbe il momento di fare chiarezza una volta per tutte ed in fretta.Trovino
un accordo di vedute o strade separate.Non piace,però,vedere che più o meno ogni stagione si cambino guida tecnica e gli uomini sulla plancia di comando.La tanto attesa rinascita non potrà partire mai.Speriamo che tutto si risolva al meglio e domenica sapremo cosa ci riserverà la prossima stagione in campo europeo anche se,stando con i piedi per terra, le sorprese piacevoli saranno difficili.
Un ultimo pensiero per il guerriero Abate:non sarà Dialma Santos o Cafu,non ha una tecnica sopraffina,non si sa mai dove finiranno i suoi cross,ma ha sempre messo tutto il suo cuore in campo,arringato i compagni da leader e l’attaccamento ai colori è al massimo.
Grazie Igna Ignazio,il nostro “Telepass” di pelegattiana memoria.Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

MIGLIOR ROSSONERO:questa volta ne faccio due di nomi.DONNARUMMA(ovviamente per il rigore parato) e SUSO(per giocate e splendido goal di punizione)

Grazie Igna Ignazio!!!
image-1841

Grazie Igna Ignazio!!!

11/05/2019-Fiorentina-Milan 0-1–36^ Giornata

(Calhanoglu)
In quel di Firenze ce l’abbiamo fatta.Sufficienti quei 20 minuti finali del primo tempo in cui abbiamo spinto dominando e trovando una capocciata vincente di un Calhanoglu finalmente a buoni livelli.Abbiamo ancora negli occhi le spelndide semifinali di Champions per cui non possiamo dire che la partita sia stata bella.Un pò di scramucce da una parte e all’altra.Abbiamo anche tentato di farci del male con Kessiè che stava sbagliando porta,ma Donnarumma fortunatamente è stato vigile.Tre punti importanti,ma non sappiamo se validi per un posto Champions.Servono più,probabilmente,per un posticino nell’Europa League,la coppetta si serie B europea.Inutile recriminare sui punti lasciati per strada.La matematica ci lascia una flebile speranza e proviamo a crederci.Una prova sufficiente da parte di tutta la squadra tutto sommato con un buon Calhanoglu,come detto,un Borini sempre prezioso,un Kessiè
solito pasticcione,ma recupera palloni.Archiviamo la partita e parliamo di futuro.Fermo restando che livello rosa metà,o forse più,dovrà essere cambiata,il primo nodo da sciogliere resta l’allenatore visto che ormai è praticamente sicuro che Ringhio andrà via.
Nomi fatti in questo periodo tanti.Provo ad elencarli:Conte(brrr!!),Sarri(brrr!!),Di Francesco,Giampaolo,Gasperini,Pochettino,Jardim,Van Bommel e fresco di giornata Viera.Ridicolo.Dico solo che per avere un Di Francesco o Giampaolo tanto vale tenerci Gattuso.
Quello che che conta è avere giocatori validi,ma con la scure del Fair Play Finanziario non si capisce come potersi muovere e prepariamoci a non illuderci tanto.Gioco forza attingere ai giovani,ma soprattutto crederci nei giovani.Si ritiene,o almemo si spera,che i vertici abbiano le idee chiare ed abbiano già ristretto le figure del nuovo allenatore.Gazidis pare orientato verso un mister straniero e magari qualcuno nell’ottica Jorge Mendes,aggiungo io.Importante che si riparta nel vero senso della parola.Senza proclami e fanfare,ma con un progetto serio,eventuali acquisti mirati e non per fare scena o compiacere furbi e maneggioni procuratori.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALHANOGLU

13/04/2019-Milan-Lazio 1-0–32^ Giornata

(Kessie(r))
Alla fine ce l’abbiamo fatta.Vittoria faticosa,ma preziosa e allontana al momento una concorrente Champions.Finalmente un rigore(giusto) ce lo hanno dato.Non era iniziata nei migliori dei modi,come ci capita spesso negli ultimi tempi:già al secondo minuto Reina ha salvato miracolosamente la nostra porta.La partita,poi,è scivolata su un piano equilibrato a tratti combattuta e a tratti anche noiosa.Qualche sussulto da ambo le parti.Da parte nostra una bella capociatta di Piatek (al 31′ del primo tempo!) ci aveva fatto gridare al goal.Abbiamo avuto il merito di fare un bel forcing negli ultimi venti minuti.Più di spinta agonistica che di trame di gioco,ma siamo riusciti a trovare il rigore e sfiorare il raddoppio con Suso,che verso la fine ha fatto sentire la sua presenza. Quindi evitiamo di fare gli schizzinosi e godiamoci questa vittoria.La strada per l’agognato posto Champions è lunga,ma anche le altre non sono al massimo.Sui singoli,oltre al citato Reina,diciamo che Suso,dopo un primo tempo soporifero,ha mostrato qualche numero nel finale,ma ancora lontano dai suoi standard.Conferma per Bakyoko.Sempre utile Borini sia in copertura che da terzino.Una menzione,a mio parere,meritano Laxalt e Cutrone:sono entrati nel finale ed hanno apportato grinta e voglia di fare e non è semre facile entrare dalla panchina in piena concentrazione.Infine una riflessione sull’Uefa:continua a martellarci con la storia dell’FPF o come diavolo si chiama.Siamo stati già giudicati e direi di smetterla.Siamo a livello di persecuzione.Non può una nuova proprietà rispondere di manchevolezze di vecchie gestioni.Se l’Uefa usasse lo stesso metro con tutte le società europee non si troverebbero squadre sufficienti per le varie coppe.Detto questo auguriamoci che il tutto si risolva positivamente e che non venga vanificato quanto, eventualmente,si dovesse conquistare sul campo.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:REINA

17/03/2019-Milan-Inter 2-3–28^ Giornata

(Vecino(I),DeVrji(I),Bakayoko.Martinez(rig.I),Musacchio)
Ci è andata male,purtroppo.La serata si è messa male dopo 2 minuti grazie a una difesa sbandata.Non siamo riusciti a reagire e loro erano più agressivi e veloci.In pratica nel primo tempo ci siamo limitati a due tiri da fuori area di Paqueta e Calhanoglu (pericoloso).Incapaci di tessere azioni valide e risultavamo sofferenti nelle loro ripartenze.Dopo il loro secondo goal c’è stata finalmente una reazione seria.Bakayoko ha rimesso tutto in gioco,ma l’arbitro ha dato (complice il VAR) un rigore  molto,ma molto dubbio che ha scombinato la partita.Senza quel regalo li avremmo ripresi,perchè erano alquanto in affanno.Ringhio ha mischiato le carte,ha messo Castillejo e Conti e l’assalto ha avuto forza,ma non abbiamo trovato il pareggio anche per pura sfortuna.Il tiro di Cutrone agli sgoccioli poteva rimettere le cose a posto.Insomma il pareggio sarebbe stato più giusto.Non si può,però,regalare un tempo agli avversari,come
capita spesso, e non sempre la difesa o la fortuna aiuta a passare indenni i primi 45′. Resta,comunque,di positivo la reazione del secondo tempo con un uitilzzo più appropriato della fasce con Conti-Suso da una parte e Calbria-Castillejo dall’altra.Suso non ha brillato neanche oggi:meglio nella ripresa,ma primo tempo da dimenticare.Bakayoko il migliore e non solo per il goal.Ha spinto la fase offensiva,recuperato e distribuito palloni.Calhanoglu si è dato da fare e si è mosso bene nella ripresa.Piatek non ha avuto palloni giocabili.Non ci resta che metabolizzare la delusione,approfittando della sosta.Bisogna ripartire dallo spirito combattivo visto nella ripresa ed assumendo un maggior propensione offensiva.Far giocare insieme Cutrone e Piatek insieme non sembra,poi,una follia.Spetta,inoltre,a società(Leo e Maldini in primis)e  a Ringhio rimettere un pò di calma nella testa di alcuni elementi ed evitare spettacoli poco piacevoli come quello visto stasera nella nostra panchina.Certe scene non fanno parte del DNA dei nostri colori.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:BAKAYOKO

image-1810

13/03/2019-Interruzione riunione venerdi prossimo

Si informa che venerdi 15/03/2019 la settimanale riunione non sarà effettuata in quanto abbiamo dato la disponibilità della saletta agli amici del gruppo “I Marianei” per l’organizzazione della camminata che si terrà a fine marzo.Le riunioni riprenderanno
regolarmente venerdi 22/3 prossimo sempre alle 21:00.

Ormai ci stiamo focalizzando sempre più sul derby che si preannuncia molto incerto nel pronostico anche se il derby milanese è sempre incerto per definizione.Veniamo da 5 vittorie consecutive,ma questo non basta.Occorre avere concentrazione e grinta al massimo livello,
perchè un risultato positivo potrebbe essere determinante per la corsa Champions.La rosa,salvo Bonaventura,è al completo per cui Ringhio ha ampia scelta e questo,visti i recenti passati,è già un buon segno.Non rimane che dire:forza ragazzi,forza ragazzi!!

21/02/2019-Interruzione momentanea riunione venerdi prossimo

Informiamo che in concomitanza della partita Milan-Empoli venerdi prossimo 22/02 non si terrà la settimanale riunione.
Le riunioni riprenderanno regolarmente venerdi 01/03/19 sempre alle 21:00 c/o la sede di Via Bergamo 19(ex lavatoio) di Dalmine Mariano.

Dopo la convincente vittoria con l’Atalanta ci auguriamo di confermarci nella la partita con l’Empoli per ottenere con punti importanti per la scalata ad un posto Champions.Vietato distrarsi o prendere sottogamba la gara.La concentrazione deve essere massima.La squadra sta
mostrando miglioramenti continui nella tenuta atletica con momenti di buon gioco con predilizione per le azioni i  profondità.Momenti che devono essere più costanti.Migliorata anche la circolazione della palla e soprattutto la grinta.I presupposti,quindi,sono positivi e siamo fiduciosi che il campo li confermi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!

16/02/2019-Atalanta-Milan 1-3–24^ Giornata

(Freuler(A),Piatek(2),Calhanoglu)
La svolta della partita è stata la deviazione di Piatek per l’1-1 alla fine del primo tempo.Senza quel goal sicuramente avremmo assisstito ad un’altra partita.Nel secondo tempo,poi,si sono avverate due cose che non capitavano da tempo:Calhanoglu azzecca,finalmente,un tiro da fuori area e dopo segniamo su calcio d’angolo con un formidabile Piatek.Segnare su calcio d’angolo non succedeva dalla notte dei tempi.Abbiamo impostato la partita sulla difensiva e sulla prudenza con una buona linea Maginot ad aspettare gli assalti atalantini.Ci siamo difesi con ordine,ma con difficoltà di ripartenze nel primo tempo.Suso continua a non essere quello delle giornate migliori e Calhanoglu,complice anche qualche disturbo fisico,giocava ad intermittenza.Migliorerà nella ripresa.Piatek faceva reaparto da solo.Sinceramente dopo i loro goal si temeva una grossa difficoltà a riprendersi.Il polacco,invece,ha miracolosamente rimesso le  cose nella giusta careggiata.Nella ripresa abbiamo osato qualcosa in più e sono venuti i due goal che hanno demoralizzato gli atalantini,Siamo riusciti a controllare la partita,ma ci sono stati ancora un paio di pericoli.Bisogna sottolineare che l’Atalanta ha mostrato un leggero calo di velocità e decisone a rete rispetto alle ultime partite e questa impressione mi è stata
confermata da amici atalantini presenti allo stadio.In sostanza vittoria conquistata senza rubare nulla.Vittoria importantissima per la lotta Champions che ci da morale e fiducia nei mezzi.Ci aspettano Empoli e Sassuolo:sono alla nostra portata e non dobbiamo sciupare l’occasione per fare punti preziosi.Importante giocare con concentrazione come fatto oggi.Piatek,Paqueta e Romagnoli sugli scudi.Piatek non finisce di meravigliare:sfrutta ogni minima occasione,fa salire la squadra e mette in apprensione le difese avversarie.Paqueta ha fatto una gran gara di sostanza,difendendo e dando inizio spesso allle azioni.Sta diventando una pedina importante,ma ancora una volta,però,lo invito a lasciare a casa certi preziosismi che non servono a nulla.Romagnoli è sempre più un baluardo sicuro della difesa .Bene Bakayoko   diga difensiva che si è spinto anche nella zona d’attacco.Possiamo essere pacatamente ottimisti per quanto visto anche se è auspicabile un atteggiamento più offensivo,perchè aspettare
l’avversario nom sempre paga.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:PIATEK

26/01/2019-Milan-Napoli 0-0–21^Giornata

Un pareggio giusto,che,però,non fa fare gran passi avanti alle due squadre.Per noi è stato un test importante contro la seconda forza del campionato e non perdere è buona cosa per il morale e l’autostima.Anche nel gioco abbiamo ben figurato e soprattutto si è visto una voglia di lottare e cercare la vittoria.La partita è stata animata e con ritmo decisamente oltre la media del
campionato italiano.Abbiamo visto continui cambiamenti di fronte,ma anche parecchi errori nei passaggi da ambo le parti.Per quanto ci riguarda abbiamo da recriminare per le due grandi occasioni di Kessiè e Musacchio mancate per poca freddezza ed anche un pizzico di sfortuna. Comunque anche loro hanno creato qualche pericolo,ma Donnarumma è stato attento per tutta la partita,come lo è stato anche il suo collega Ospina.Aver affrontato il Napoli a viso aperto è un buon segnale di crescita e fiducia nei propri mezzi.La difesa ha mostrato sicurezza ed il centrocampo ha visto in Bakayoko una diga frangiflutti imponente.Tutti si sono dati da fare.Calhanoglu non mi è dispiaciuto:ha impostato molto,ha fatto parecchie aperture verso Suso,ma non sempre è stato lucido.Kessiè è andato meglio nella ripresa con la sua spinta spesso confusa,ma notevole.Bene Paquetà.Positivi segnali da Piatek che sembra poter offrire la possibilità di gioco in profondità.Giocare in coppia Cutrone potrebbe essere una soluzione possibile.In definitiva possiamo ritenerci sufficientemente soddisfatti nella speranza che i miglioramenti visti possano aumentare e vedere finalmente una squadra compatta,con un gioco veloce e la giusta grinta.Dobbiamo aggiustare,però,la capacità di conclusione
e la mira Martedi si ripete:coppa Italia,questa volta,e partita da fuori o dentro.Siamo autorizzati ad essere fiduciosi.Infine un pensiero sul nostro Carletto:rivederlo a San Siro su una panchina diversa dalla nostra ha fatto un certo effetto,ma il piacere è stato grande.Le immagini dei tanti successi ci sono passate veloci davanti agli occhi.Carletto rimarrà sempre nei nostri cuori.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:BAKAYOKO 

Bei ricordi,Carletto!!!
image-1777

Bei ricordi,Carletto!!!

21/01/2019-Genoa-Milan 0-2–20^ Giornata

(Borini,Suso)
Vittoria corroborante per morale e classifica.Vittoria meritata per quanto espresso nella ripresa.Il primo tempo,invece,ci ha visti in sofferenza ed incapaci di creare azioni.Donnarumma ha fatto un paio di parate importanti e si è,comunque,ripetuto anche nella ripresa.L’infortunio di Zapata ci ha costretti all’ingresso di Conti che,fortunatamente,si è rivelato determinate.
Ha dato la tanto attesa spinta sulla fascia con relativi cross dal fondo ed è così che abbiamo trovato il primo goal.Auguriamoci che diventi una carta vincente per iniziare a creare un assetto di squadra solida.Come detto nel primo tempo non siamo riusciti a dare una minima fisionomia di gioco ed eravamo incapaci di imbastire ripartenze.Solo verso la fine abbiamo avuto un sussulto con un tiro bomba di Paquetà che meritava miglior sorte.Nella ripresa siamo stati più decisi,preso le redini della partita e fatto i goal vincenti.Dobbiamo ripartire da questa ripresa per trovare maggior continuità nella fase offensiva e confermare la buona tenuta difensiva
anche se un paio di occasioni pericolose loro le hanno create.Auspicabile anche una maggior grinta con pressing anche da parte degli attaccanti.La vittoria porta un pò di serenità all’ambiente dopo la nefandezza arbitrale pro Rubentus(tanto per cambiare) subita in Supercoppa e la storia Higuain che,imitando quel grande uomo di Bonucci,abbandona la nave.Senza grandi rimpianti da parte nostra.Qualche parola sui singoli.Donnarumma decisivo in almeno 4 parate.Bakayoko sta migliorando di partita in partita con sempre maggior concretezza. Paquetà:un pò frastornato nel primo tempo forse per la posizione insolita a destra nella mediana è migliorato molto nella ripresa,giocando con personalità.Un consiglio: eviti di fare giochini stile spiaggia di Copacabana che non servono a niente ed hanno fatto ripartire pericolosamnete i geoani.Domenica il Napoli.Partita difficile.Ci sarà probabilmete Piatek: aumenterà la pericolosità offensiva?.Vedremo.Dobbiamo,però,creare situazioni per dargli palloni giocabili.Oggi il povero Cutrone non ne avuto nessuno,ma ha fatto il cosidetto lavoro sporco e una gran apertura per il goal di Suso.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA

così va meglio,ma continuiamo!!!
image-1775

così va meglio,ma continuiamo!!!