La nostra opinione

Si vogliono dare delle opinioni su argomenti legati al Milan e al calcio in genere.Ci farebbe piacere anche stimolare il gradito intervento di altri MC .

28/06/2018-Arrivata la sentenza

Oggi con sentenza Uefa nota non possiamo non ricordare con amara ironia le parole del nostro vecchio presidente che al momento della vendita disse con l’enfasi a lui abituale:”lascio il Milan in buone mani!”.Alla faccia del bicarbonato di sodio,direbbe Totò.Ci ritroviamo esclusi dall’Europa League per 1 anno(la cosa non mi turba) ufficialmente per problemi di bilancio(anche della gestione passata sia ben chiaro) ,ma nella realtà perchè l’Uefa,come ogni tifoso rossonero con un pò di logica in testa,non ha chiaro chi in realtà Yonghong Li sia e quali siano le sue reali capacità economiche.Non lo sa nessuno e nessuno in Cina lo conosce.Roba da film di Hitchcock.Per una stagione intera si sarà visto 2 o tre volte e di sfuggita.Mai una dichiarazione,neanche in cinese anche perchè è appurato che non sa una parola d’inglese.
La cosa,poi,che ha lasciato alquanto perplessi,almeno per quanto mi riguarda,è stato vedere che anche Fassone non ha mai detto una parola su questo proprietario cinese oltre che suo datore di lavoro.Mai da parte sua una precisazione circostanziata su questo personaggio
in modo da rassicurare tifosi e stampa.Solo dichiarazioni fumose,assicurazione che tutto andava bene “madama la marchesa”,che i soldi c’erano e i debiti sarebbero stati onorati. Impensabile che lui non sia al corrente della effettiva situazione di questo strano imprenditore orientale.Adesso ci rivolgiamo al TAS.Secondo quanto capisco da certa stampa (Sole 24 ore nella persona di Bellinazzo principalmente) sembra che l’Uefa e anche il Tas, di conseguenza, stiano monitorando la scena della possibile vendita che possa dare un quadro positivo per il futuro prossimo della società.Si parla dell’italo-americano Commisso (proproietario dei Cosmos),della famiglia Ricketts (proprietaria tra l’altro dei Chicago Cubs baseball),di Stephen Ross (propietario dei Miami Dolphins football americano).Gente ritenuta solida e capace di gestire attività sportive con iniziative finalizzate all’utile,logicamente.Non manca nche lo spettro che il cinese trovi i 32 milioni per evitare che il fondo Elliot si appropri del Milan e rivenda. Auguriamoci che l’avventura cinese finisca qui e si riparta ancora una volta, ma in buone mani veramente.Ci auguriamo,anche,che con nuovi proprietari arrivi gente preparata e carismatica che ci riporti allo stile(tecnici,organizzativi e comportamentali) dei tempi d’oro.Un nome:Maldini senza ombre di dubbio.
Aspettiamo questa TAS ,dunque.Se si confermasse il tutto facciamocene una ragione senza tragedie e prepariamoci a sostenere come sempre,e magari ancora più intensamente,se possibile,la nostra squadra:passano presidenti e giocatori,ma i colori rossoneri rimangono fissi nel nostro tifo.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

28/05/2018-I nodi arrivano al pettine

Avevamo scritto nel nostro ultimo post che aspettavamo le mosse della società in campagna trasferimenti per fare i nostri commenti,come ricordato da un mio attento amico.Le mosse sono arrivate,ma dall’Uefa.Mosse cariche di nuvoloni pieni di scenari non confortanti.Il “settlement agreement” dato a cani e porci fino ad ora a noi viene negato.Ovvio sconforto di società e tifosi,sorpresa e preoccupazione che si mescolano.Si vogliono capire le ragioni.Intanto si parla di possibile esclusione dall’Europa League,quella minore per intenderci.Se non fosse per la catena di negatività che questa decisone comporterebbe uno sarebbe tenato dire ..chi se ne frega.Da quello che si capisce dai vari siti web o talk show  in tv la ragione principale del muro eretto dall’Uefa è che della proprietà cinese (Mr.Yonghong) non si sa nulla,non si conosce la sua consistenza patrimoniale,non si hanno notizie certe della sua attività.In aggiunta si evidenzia la difficoltà a trovare il rifinanziamento per pagare il debito a Elliot.Sono i dubbi che hanno attanagliato la mente di tantissimi tifosi (incluso me) dal primo giorno.In tanti, invece, hanno messo la testa nella sabbia,guardando solo con entusiasmo ai soldi spesi per la campagna acquisti senza chiedersi da dove venissero.Anzi in molti si illudevano(e si illudono) di un ritorno del Berlusca specie sotto elezioni varie.Leggevo pochi giorni fa dei numerosi bonifici per coprire l’aumento di capitale di 10 milioni segno di un spasmodica raccolta soldi da svariate parti.Segnale decisamente preoccupante.Lo scenario ad oggi è di attesa per le decisioni Uefa (si parla di metà giugno) e di capire se alla fine la palla passa definitivamente a Elliot che a sua volta trovi un acquirente che ci auguriamo affidabile.Si parla dell’americano Stephen Ross proprietario dei Miami Dolphins(football americano) ed anche organizzatore del torneo calcistico estivo in USA dove partecipano le migliori squadre mondiali.Tutta questa situazione sicuramente inciderà sulla campagna acquisti e i tempi stringono.Non ci rimane che sperare che i nuvoloni passino senza portare temporali disastrosi e che arrivi finalmente una ventata di chiarezza definitiva.Noi tifosi lo meritiamo e lo pretendiamoAnche questa volta concludiamo che aspettiamo le mosse prima..dell’Uefa e poi della società per fare i nostri  commenti nel segno sempre del grande attaccamento ai nostri colori.Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!

Amici,sono preoccupato.E voi?
image-1634

Amici,sono preoccupato.E voi?

12/04/2016-Sliding doors a Milanello–G.Valente

Ormai è sicuro:a Milanello hanno installato delle sliding doors per allenatori. Allegri,Seedorf,Inzaghi,Mihjalovic ed ora Brocchi.Così ha deciso il Boss.Sia ben chiaro una cosa:non mi strappo i pochi capelli per l’andata del serbo che non ho mai stimato nè come uomo nè come allentore.Detto questo,però,non posso fare a meno di sottolineare che mi stupisce la tempistica.Sempre il Boss poteva farlo magari nella sosta natalizia o dopo la sconfitta con il Sassuolo.Ci poteva stare ed avrebbe fatto meno scalpore.Il serbo ha francamente deluso,ma non è giusto addossargli tutte le colpe,perchè son i ben noti che dovrebbero fare mea culpa.Tornando al serbo ribadiamo che non ha saputo dare un gioco valido,salvo rare occasioni,sempre confuso nel modulo da adottare,e,a dispetto di quello che si voleva far sapere,non ha saputo tenere uno spoglatoio unito.Ha rischiato con il baby Donnarumma ,e gli è andata bene,ma solo per problemi caratteriali con Diego Lopez, deprezzandolo di conseguenza,ma non come frutto di una programmazione.Lo spogliatoio unito era solo nelle parole di chi giocava sempre e che sul campo,poi,non ha fatto
grandi cose.Il tutto è l’immagine di un fallimento societario in termini di organizzazione e pianificazione.Ai piani alti ognuno ha la sua idea.Il Boss ha voluto Brocchi,Crapa Pelata voleva ancora il serbo o,in alternativa,Lippi senior (buono quello!).La grande confusione impera.Voltiamo pagina,dunque e speriamo bene.Da buoni tifosi non possiamo che sostenere Brocchi,augurandogli che ci faccia sorridere in queste ultime gionate,ma non possiamo pretendere chissà che.Sempre i piani alti hanno detto che vedranno come vanno
le cose per decidere una riconferma:altra baggianata.Che sconvolgimenti ci si aspetta da uno che arriva dalla Primavera e in sole 6 giornate più finale Coppa Italia,salvo che la squadra faccia un esame di coscienza e si metta a giocare con rabbia ed attacamento alla maglia,cose che molto spesso sono mancate.L’importante,comunque,a questo punto è raggiungere l’Europa di serie B o con il sesto posto o,meglio ancora,vincendo quella Coppa Italia mai considerata ad inizo stagione. Buon lavoro Cristian!!
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

riusciremo a vincere almeno questa!!!(dal web)
image-1170

riusciremo a vincere almeno questa!!!(dal web)

17/08/2015-Piedi per terra e pazienza–G.Valente

Il calcio d’estate,si sa,dice e non dice.Sensazioni,speranze,incertezze.Una cosa,comunque,è stata confermata.Siamo lontani anni luce da certe vette europee.Questo tanto per calmare qualche buon tempone che davanti ad una campagna acquisti milionaria incominciava a
dare numeri.Presto per parlare di gioco.Qualche sprazzo e non di più.Una maggior determinazione,quella sì.Ci manca un faro del centrocampo che detti i tempi.In difesa una certa confusione sui centrali.A mio parere l’unico punto fisso è Mexes anche se qualcuno storcerà il naso.Poi auguriamoci che lo strapagato Romagnoli confermi quanto di buono ha fatto l’anno scorso(i primi segnali sono buoni) e che Rodrigo Ely sia una piacevole sorpresa.Bertolacci al momento non ha giustificato quanto speso(troppo)e Jose Mauri è tutto da scoprire.Insomma un cantiere aperto,ma è prematuro esprimere giudizi.Il campionato batte alle porte,ormai,e abbiamo tanta voglia di vedere una partenza positiva che si confermi nelle giornate successive.
Parlando del lato societario aspettiamo che venga messo nero su bianco (anzi..rosso!) e che siano chiare le posizioni.Rimangono alcuni punti oscuri secondo voci riportate da giornali economici.Augurimoci che non ci siano sorprese.Sarebbe una beffa spiacevole.Anche sul lato “nuovo stadio” tutto è incerto.La burocrazia assurda sta mettendo il classico bastone tra le ruote,ma da parte della dirigenza noto un muoversi senza tempestività e decisone.Se la soluzione Portello va per le lunghe sarebbe stato bene andare decisi su soluzioni alternative già studiate  senza perdere tempo.
Comunque,tornando al calcio giocato,prepariamoci a vivere una nuova avventura,caricando le pile del nostro tifo ed augurandoci una stagione con qualche soddisfazione,finalmente.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

18/06/2015-In bocca al lupo,Pippo!–G.Valente

Un freddo comunicato di circostanza ha messo fine all’avventura di Pippo.Non meritava un congedo di questo tipo.Neanche il suo mentore l’uomo dal sorriso a 32+32 denti,meglio conosciuto come Condor(dei miei stivali),ha detto qualcosa di pubblico al proposito.
Scaricato.Ha pagato suoi errori,ma chi ne ha commessi di più,mettendolo al comando della nave,non paga come nella migliore tradizione italiana.La rosa non era eccezionale,ma qualcosa meglio del 10^ posto si poteva ottenere.Paga l’allenatore,ma altri restano al comando.Si volta pagina,quindi.Soldi freschi,pare,sono arrivati o in arrivo.Il Condor salta da un aeroporto all’altro,accumulando punti per viaggi gratis validi sino alla sua settima generazione,e trattando giocatori a suon di milioni di euro con la consulenza(sic!) della chiacchierata Doyen.Facciamocene una ragione.Tornando a Pippo non possiamo che augurargli tutto il bene del mondo.Faccia tesoro di questa esperienza anche se negativa e ricominci da squadre più abbordabili e meno complesse.Ma deve sapere che noi,milanisti veri,non lo scarichiamo.Non possiamo dimenticare quanto ha fatto sul campo e quei due goal di Atene che hannno decretato una vendetta calcistica tanto desiderata sono sempre fissi nella nostra memoria.
In bocca al lupo,Pippo!!
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

In bocca al lupo Pippo!
image-975

In bocca al lupo Pippo!

05/06/2015-Habemus Mister!–G.Valente

Finita la telenovela(o farsa?) Carletto,come prevedibile,il dado è tratto.La scelta è caduta su Sinisa Mihajlovic.Quello che aveva detto non tanto tempo fa che mai avrebbe allenato il Milan.Ma si sa che l’uomo può cambiare idea,cambiano le circostanze e il profumo dell’euro abbondante ha sempre qualcosa di convincente.Un personaggio certamente distante dal clichè a cui siamo abituati a vedere a Milanello.Focoso,spesso pirotecnico,poco diplomatico,alquanto spigoloso.Tuttavia bisogna riconoscere che è una persona decisa,dalle idee chiare sia di gioco
che di getione giocatori.Un carattere che al momento è in grado di dare una scossa,anzi,uno scossone ad un ambiente decisamente lontano da coesione ed attegiamento positivo in campo,nello spoglatoio ed anche in società dove la chiarezza latita.Ha dimostrato di dare una personalità alle squadre allenate e valorizza i giovani.Avrei preferito decisamente gente dello stampo di Montella o Donadoni.Bravi allenatori e persone gradevoli.Infatti onestamente devo dire che Mihajlovic non ha tutte le mie simpatie e non solo per ragioni legate al calcio.Certi suoi atteggiamenti in campo da giocatore e soprattutto alcune sue posizioni realtive ai problemi dei Balcani non sono da me accetabili.Mi limito alla sfera calcistica e giudicarlo per i fatti-Bisogna essere concreti.Auguriamoci che la società lo supporti nelle sue idee di creare una squadra secondo i suoi convincimenti di gioco.Preoccupa l’incognita del rapporto Berlusca-Sinisa.Sappiamo benissimo che il boss ama fare il CT ed esternare i suoi suggerimenti tecmici e tattici,minando non poco la pazienza del Mister di turno.Si ritiene,comunque,che il serbo non sia tipo da accettare a viso seerno intrusioni sul lavoro.Potrebbero nascere scintille specie se i risultati non realizzano le aspettative.Attendiamo,ripeto,prima di esprimere opinioni.
Prima di finire,un pensiero per Pippo.Ha pagato la sua grande voglia e sogno di allenare il suo Milan,ma,evidentemente,non ne aveva ancora le capacità necessarie.Ha pagato
anche una certa dose di sfortuna.La vita è fatta anche di episodi che possono cambiare la riuscita o meno di un lavoro.Facciamo un sincero “in bocca al lupo” a Pippo nostro e che possa
avere successo quanto prima.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

In bocca al lupo Pippo!
image-966

In bocca al lupo Pippo!

06/05/2015-Doyen dipendenti?–G.Valente

Attendiamo noi tifosi la conclusione della partita delle percentuali di vendita che il Berlusca sta conducendo anche a colpi di teatro.Con la voglia che si definisca il tutto velocemente,ma anche con una certa preoccupazione,perchè non sappiamo in che mani si va a finire.Ma in tutto questo croviglio di figure orientali si staglia sempre,quasi come sottofondo naturale,il nome della Doyen.Inutile ripetermi in cosa consista questo fondo e penso che tutti,o quasi, lo sappiano.Vorrei,però,dire una cosa.La Doyen rappresenta quella che viene chiamata una TPO:Third-Party Ownership.Qualcosa che è stata bandita dall’Uefa e Fifa.A parole.La Doyen,infatti, agisce senza preoccuparsene.Personaggi come Galliani hanno rapporti normali come se niente fosse,pur sapendo cosa rappresenta.Leggi incontri di questi giorni con Nelio Lucas  e precedenti .Non una parola di condanna ufficiale da parte delle autorità sportive.Quelle italiane,poi,neanche a pensarci.Premesso questo vediamo il lato sportivo.Con l’eventuale arrivo di Mr.Bee,ma anche dei cinesi pare,aspettiamoci un tourbillon di arrivi targati Doyen.Dall’allenatore ai giocatori.In particolare argentini,colombiani,brasiliani,sudamericani in genere.Si fanno i nomi di Unay Emery(Siviglia,Jorge Jesus(Benfica),Lopetegui(Porto) per gli allenatori.Falcao,Damiao,Bacca,ecc.come giocatori(v.sito doyensports.com).Quello che preoccupa è in che forma arrivino.Comprati definitivamente,comprati in partecipazione,prestati?.E con quali condizioni?.Pippo Russo nel suo libro “Gol di rapina” e nei vari articoli su Calciomercato.com da un’ampia informazione al proposito e di come la Doyen si muova,dettando condizioni capestro.Succederà anche al Milan con la complicità di qualcuno?.
Diventreremo una vetrina importante per il passaggio e valorizzazione di giocatori vari,validi e bidoni,e ingrassare la Doyen?.Ci auguriamo di no.Non dimentichiamo,poi,che con la Doyen ha rapporti anche con un certo Jorge Mendes altro potente superagente portoghese.Un bel quadro,insomma.Comunque dobbiamo prendere atto che nel mondo del calcio sono entrate altre forme di gestione di società e giocatori non sempre  chiare.Non ci resta che aspettare qualche settimana per vedere come finisce la nostra telenovela,augurandoci che il boss ponzi bene per decidere al meglio.Serve tornare a vincere e non possiamo sopportare oltre che da altre parti si festeggi,mentre noi ci lecchiamo le ferite di continue sconfitte.Ma non dobbiamo,comunque,vendere l’anima al diavolo.Scusate il gioco di parole non voluto.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

PS:A chi volesse saperne di più sui TPO oltre agli articoli di Pippo Russo consiglio il sito www.linkiesta.it/fondi-investimeto-calcio

Quale sarà la % di vendita? (dal web)
image-922

Quale sarà la % di vendita? (dal web)

28/04/2015-Ombre rosse,anzi nere–G.Valente

Non voglio far riferimento al famoso film di John Wayne o al gioco di parole sui nostri colori,ma sul Milan incombono ombre nere,per non dire nerissime.Si parla sia della squadra che della società.Mi dispiace pe Inzaghi e per la piega poco edificante della stagione che si è avuta dopo il disastro di Udine,l’ennesimo direi.Ho espresso anche con gli amici di club sin dall’inizio stagione qualche perplessità su Pippo allenatore,ma ho sperato di sbagliarmi,Tuttavia non mi va che qualcuno della rosa lo contesti in maniera fuori dalle regole,almeno quelle che una volta erano il fiore all’occhiello del Milan.Segno evidente che oggi la società non esiste o è debole nel far osservare il giusto comportamento.Quanto ai giocatori non devono dimenticare che,a differenza di tanti di loro,Pippo ha dato l’anima per questa squadra e non ha mai tirato indietro la gamba.Indubbiamente qualche errorre Pippo lo ha commesso,ma questo non giustifica certi comportamenti.Dovrebbe essere la società a prendere le decisioni più adeguate,ma tra un Galliani sponsor interessato ed un Berlusca in altre faccende affaccendato le decisoni latitano.Sia che si parli di esonero,sia che si parli di interventi decisi sulla rosa per richimarla ai doveri di giocatori e non di lavativi.In tutta questa storia,poi,non riesco,come già detto in altre occasioni,ad inquadrare il comportamento di Tassotti.Vista la sua esperienza,anzianità e carisma mi aspettavo un aiuto importante per Pippo sia per consigli tecnici che per controllare uno spogliatoio che dava segni di andare alla deriva.Invece niente secondo il mio punto di vista.Spifferi dicono che lo stesso Pippo lo abbia un pò emarginato e,se è vero,questo è stato un grave errore  e qui,ancora una volta,metto in risalto la mancanza della società o di un personaggio  in grado di intervenite e chiarire.Altre ombre ed incertezze incombono,come ben si sa,sul futuro della società.Non voglio dilungarmi troppo sull’argomento in quanto le cronache sono piene di notizie vere(1%),false(99%),pettegolez zi da comari,ecc.Mi limito solo ad una considerazione.Mr.Bee,il thailandese per intenderci,sta iniziando l’affondo finale.Leggo che dietro di lui ci sarebbe anche la Doyen Sports di Nello Lucas Questa società di fondi,con cui Galliani ha avuto recenti contatti (vedi una riunione a Taormina con i compagni di merenda  Lotito,Preziosi e Pulvirenti!) gestisce giocatori,ha entrature in società di calcio tipo il Porto.Il dubbio ed il timore è che il Milan diventi una società di commercializzazione di giocatori da mettere in vetrina,anche in contesti importanti, per venderli e fare guadagni.Quello che succede al Porto,appunto.Sempre oggi leggo anche che Mr.Bee,tramite la Doyen Sports,pensa a Lopetegui come allenatore.Non so se vero o falso,ma la cosa vera è che oggi Lopetegui è l’allenatore del Porto.Chiaro?.Un panorama alquanto inquietante.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

Un Inzaghi sempre più pensieroso
image-905

Un Inzaghi sempre più pensieroso(dal web)

09/03/2015-Avanti con Pippo,per ora–G.Valente

La sentenza di Arcore ha detto che si va avanti con Pippo,almeno per una settimana.Salvo ripensamenti.Il giudice a latere,meglio conosciuto come Condor,ha perorato la causa del suo assitito presso il boss ed ha evitato una decisone negativa.Lo ha fatto anche per non fare una brutta figura lui,visto che Pippo lo ha voluto lui a spada tratta,salvo poi dargli i soliti parametri zero bolliti o nella fase di avvicinamneto alla pensione.E non inoltriamoci sui sentieri misteriosi di accordi nebulosi o compiacenti.Si prolunga il calvario o si aspetta il miracolo di una miccia(gioco e risultati) che si accenda?.La speranza e la fede nei colori è quella della miccia che si accende,ma la razionalità porta a tanti dubbi.Forse sarebbe meglio togliere il bubbone.Si è parlato di Brocchi traghettatore.Ma Tassotti che ci sta  a fare?.Spessso in questi casi si pensa al secondo.Un secondo storico in questo caso.Voci dicono che il Tasso non vorrebbe il comando.Succedono cose strane nel Milan degli ultimi tempi.Lo stile Milan sembra sparito.La cosa.poi,che mi fa inorridire  e rabbrividire  è leggere che potrebbe arrivare Lippi come Ds e Brocchi in panchina.In questo caso il disegno del Condor sarebbe completato.Sinergia completa,meglio dire pappa e ciccia,con Lippi senior e figlio,procuratore alla faccia del conflitto d’interessi.Assisteremmo ad un tourbillon di giocatori della loro orbita.Non mi meraviglierei.Spero che Barbara sappia vigilare e metta il boss sul chi va là.Non parliamo,poi,di Conte,perchè al solo pensarci mi vien l’orticaria.Senza inoltrarci nel capitolo vendita quote societarie a personaggi alquanto discutibili che prospettano panorami futuri angoscianti.In campo ed in società.L’augurio immediato è che,comunque,il sole del calcio (anche se giochiamo di sera) ci illumini e riscaldi in quel di Firenze.Parlo di un risultato favorevole,s’intende.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

Lippi sr.e jr.Conte...angosciante!! (dal web)
image-825

Lippi sr.e jr.Conte…angosciante!! (dal web)

02/03/2015-Donadoni,perchè no?–G.Valente

In un post precedente ho parlato del quasi certo cambio in panchina nella prossima stagione.Ho fatto i nomi di Klopp(Borussia Dortmund) e Martinez (Everton).In ordine di preferenza.Ho anche detto che la cosa non sarebbe facile per vari motivi.Ma mai dire mai,comunque.Tuttavia,seguendo le vicende del derelitto Parma,ho pensato che,in fondo,una soluzione Donadoni sarebbe positiva,logica ed abbordabile nei costi.Si è parlato di lui ogni volta che la panchina Milan cambiava titolare,ma sempre in termini tiepidi.Ora è diverso.Ci sono le condizioni giuste.In fondo è un uomo Milan,come piace al nostro boss.Conosce l’ambiente e l’inserimento non sarebbe difficile,incluso un buon feeling con il Tasso.Ha mostrato di essere un buon allenatore,con carattere equilibrato,ma deciso.Le sue squadre hanno avuto sempre un buon gioco e si è adattato anche a rose non eccelse.Propenso ai giovani,almeno dove ha potuto.Senza dimenticarci della sua esperienza da Ct della nazionale che gli da una connotazione internazionale che si aggiunge a quella maturata da giocatore.Insomma i requisiti giusti li ha tutti.Cosa ne pensa il nostro Condor?.Gli andrebbe bene o pensa di non poterlo gestire a suo piacimento?.Staremo a vedere.
Alla prossima e come sempre…forza Milan?

(dal web)
image-816

(dal web)