Diavolo di un commento

Sono note di commento alle partite dei nostri ragazzi senza alcuna presunzione giornalistica.Un semplice far sentire il parere di noi tifosi del MC Dalmine.Graditi i contributi di altri MC

20/10/2019-Milan-Lecce 2-2–8^ giornata

(Calhanoglu,Babacar(L),Piatek,Calderoni(L))
Non ce ne va bene una.Questa sera a qualche nostra manchevolezza si aggiunge uan buona dose di episodi sfavorevoli.Prima il rigore ribatutto da Donnarumma e Babacar che mette in rete,poi in pieno recupero Calderoni inventa il classico tiro della domenica con la complicità
del pasticciaccio Biglia-Suso,incapaci di mandare in tribuna il pallone, e ci toglie una vittoria preziosa.Qualcosa di buono.però,l’abbiamo visto.Mi riferisco alla prima mezz’ora.Squadra sorprendentemente vogliosa di giocare,ritmo veloce,utilizzo delle fasce in particolare la sinistra con Theo Hernandez.Parecchie azioni vicine al goal con Calhanoglu e Leao ispirati.Leao brillante nella velocità e nel superare l’avversario non risulta altrettanto efficace nel tiro finale non azzeccando mai la porta.L’invenzione di Calha che porta all’1-0 ci fa sperare in una serata positiva.Invece la squadra inizia lentamente a perdere ritmo,grinta e lucidità.In pochi termini subentra la stanchezza che si manifesta pesantemente nella parte finale anche nella concentrazione. Occorre,quindi,lavorare sulla condizione fisica se si vuole mantenere un ritmo efficace unito ad una tranquillità di testa per l’intera partita ed un giro palla decente .Dobbiamo,comunque,registare una buona impennata d’orgoglio dopo l’1-1 ed una azione testarda di Calha e finalmente il piedone di Piatek ci avevano riportato in vantaggio.Il fatto che i giocatori siano entrati di buzzo buono ci fa sperare che vogliano rimettersi in careggiata,
evitando spettacoli indecorosi come quello visto contro la Fiorentina.Problemi con Giampaolo?.Non si sa,ma nel calcio capita l’incomprensione tra mister e giocatori e noi tifosi,putroppo,dobbiamo sorbirci i risultati negativi del campo.
Calhanoglu e Leao i migliori.Ribadisco ancora che Calha è quello che ha nelle corde la possibilità di incidere sul gioco della squadra,ma spesso si perde.Leao sta confermando la piacevole sorpresa di avere ottimi numeri ,ma,come detto,deve migliorare nella precisone del tiro.Speriamo che il goal di stasera rinfranchi Piatek e mi auguro che il mister trovi il modo di schierarlo con Leao:aumenterebbe,a mio parere,la possibilità di andare a rete.Ci aspetta la Roma:non sarà facile,ma auguriamoci che la squadra tenti di ripetere la prima
mezz’ora vista stasera,ma per l’intera partita.Sforziamoci di essere positivi,ma stiamo con i piedi ben piantati per terra.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALNHANOGLU

05/10/2019-Genoa-Milan 1-2–7^ giornata

(Schone,T.Hernanadez,Kessie(r))
Fibrillazioni a non finire,specie quando al 93′ Schone stava per tirare il rigore(inesistente) di un possibile 2-2.Rabbia e rassegnazione si sono impossessate di noi milanisti.Invece le manoni di Reina hanno fatto il miracolo e salvato il 2-1.Quelle stesse manoni che ci avevano traditi nel primo tempo sempre su un tiro di Schone goffamente scivolato in rete come succede
a qualche portierino da oratorio.Diciamo subito che dopo un primo tempo alquanto squallido, continuazione di quanto visto contro la Fiorentina,ed in svantaggio non percepivamo alcuna sensazione di miglioramento.Giampaolo,non potendo cambiarne 11,da lui scelti tra l’altro,
ha fatto entrare Paquetà e Leao.Le cose sono migliorate almeno in vivacità e voglia di giocare.Non che ci siamo trasformati nel miglior Barcellona,ma almeno qualche tentativo di abbozzare un’azione decente è stato fatto.Una volta in vantaggio è venuta fuori la solita
incapacità di gestire la palla,di farla circolare,di fare due passaggi consecutivi giusti,di fare un lancio per le ripartenze. In affanno ed insicuri,ma questo offre il convento oggi.La vittoria, comunque,è preziosa,inutile sottolinearlo.Vista anche la fermata del campionato porterà serenità all’ambiente.Giampaolo deve anche riflettere come vuole impostare una volta per tutte questa squadra.Nel primo tempo abbiamo visto giocatori che vagavano per il campo senza sapere cosa fare e dove mettersi.Piateck è stato sostituito,ma sinceramente non merita di essere colpevolizzato.Si impegna,cerca di farsi vedere,ma sfido chiunque a dirmi quanti pallono giocabili sta vedendo negli ultimi tempi.Farlo giocare in tandem con Leao non mi sembra un affronto alle leggi del calcio.La squadra deve anche acquisire sicurezza ed eliminare i balbettamenti visti anche quando eravamo in vantaggio di un uomo.Godiamoci la vittoria,ma
non esaltiamoci.La ripresa ci vede in casa contro il Lecce:sarà un test fondamentale per capire se siamo sulla via di guarigione.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:LEAO (con Paquetà ha dato vivacità,trovato il rigore del 2-1,sfiorato il 3-1)

29/09/2019-Milan-Fiorentina 1-3–6^ giornata

(Pulgar(r),Castrovilli,Ribery,Leao)
Non saprei che aggettivo usare per definire la nostra partita:vergognosa?,disastrosa? o inguardabile?.Direi uno sfacelo totale.Abbiamo fatto diventare la Fiorentina,oltre i suoi meriti,una squadra degna del City di Pep Guardiola.Abbiamo ringiovanito il “vecchio” Ribery che,comunque,potrebbe ancora dare lezioni di calcio a tanti della nostra rosa.Non siamo letteralmente esistiti.Si rimane allibiti nel vedere i nostri fare a gara nel vagare per il campo senza una minima idea del perchè sono lì.Calhanoglu che accumula errori e da due partono altrettanti goal viola,Bennacer che può vantarsi di aver procurato due rigori nella stessa partita
..per loro,Suso e Kessiè non pervenuti o,se volete,spettatori non paganti.Anche Calabria ha balbettato.Per non farci mancare niente,poi,ci si è messo Musacchio a guadagnarsi un bel rosso (giusto) e patatrac completato.Salviamo il povero Leao(e non solo per il bellissimo goal) che si starà chiedendo dove è arrivato e Donnarumma che almeno uno dei due rigori lo ha parato.Parlare della partita è un esercizio inutile.Ci sono state contestazioni e la cosa non fa piacere,ma è da capire lo stato d’animo di noi tifosi.Perdere ci può stare,ma non esistere in campo è un’altra.Adesso aspettiamo le reazioni della società.Daranno ancora fiducia a
Giampaolo con Genoa ultima spiaggia o si fa scoppiare il bubbone subito?.Dai primi rumors sembra che si continui con l’attuale mister.Il quale mister,però,deve capire come fare prima di tutto a modificare l’atteggiamneto di chi va in campo.Occorre gente che lotti sui palloni e che si renda conto che deve dialogare con gli altri dieci.Oggi abbiamo visto gente che improvvisava senza la più pallida idea dove passare il pallone.Qualcuno vede anche qualche fronda da parte di parecchi giocatori nei confronti di Giampaolo.Ritengo che gente come Maldini e Boban siano scafati per capire una eventuale situazione di questo genere e pertano
devono intervenire con decisione per riportare la giusta serenità.
Il nostro tifo non mancherà mai,ma non tolleriamo di vedere ancora partitacce come quella di stasera.
Alla prossima e coem sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:LEAO

 che sberle ,ragazzi!!
image-1886

che sberle ,ragazzi!!

26/09/2019-Torino-Milan 2-1–6^ giornata

(Piatek(r),Belotti(2))
Serata di ordinaria follia.Un momentaccio da incubo.Sono bastati cinque minuti di blackout difensivo,Donnarumma che si fa sorprendere e una partita,che si stava controllando,si trasforma in una sconfitta allucinante.Sconfitta non meritata,ma non si possono concedere agli avversari momenti di buio mentali e fisici.La solita incapacità di essere lucidi nei momenti conclusivi ci ha impedito di raddoppiare e di occasioni sull’1-0 ne abbiamo avute parecchie.Se poi ci si mette un pizzico di sfortuna su quel colpaccio di testa di Piatek a zero metri parato da Sirigu al 95′il quadro è completo.Oltre a mancanze tecniche manca il carattere a questa squadra.Manca la rabbia di chiudere una partita.Il primo tempo ci ha visti comandare discretamente il gioco anche se incapaci di concludere pericolosamente.Nel secondo abbiamo controllato la loro reazione a volte con qualche affanno e sfiorato il raddoppio,come detto.Poi il patatrac.Sconfitta pesante per le ovvie ripercussioni.La squadra deve assolutamante reagire già da domenica.Ripartiamo da quel poco di positivo,ma importante al momento,visto nel primo tempo.La posizione di Giampaolo potrebbe farsi critica.Spero sinceramente che non si arrivi ad un esonero.Il Mister è una persona equilibrata e preparata,ma evidentemente non ha trovato il bandolo della matassa.La qualità della rosa è quella che è,ma non da giustificare il vuoto quasi
assoluto visto sino ad ora.Colpisce,soprattutto,la confusione tattica e di scelta di formazione.Ci manca un leader in campo.La squadra sembra stordita ed incapace di fare cose semplici. Fiorentina e Genoa ci diranno come si andrà avanti.In tutto questo buio un sorriso ce lo regala Jack Bonaventura:rientrato nell’ultima mezz’ora dopo quasi un anno.Un suo completo recupero sarebbe importante.Non ci resta che attendere,quindi ed auguriamoci di aver modo di essere più positivi nei prossimi commenti.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:nessuno 

Buio assoluto!!
image-1883

Buio assoluto!!

21/09/2019-Milan-Inter 0-2–4^ giornata

(aut.Leao,Lukaku)
Ormai il derby continua ad essere tabù per noi.Ce l’hanno fatta ancora quelli della parte sbagliata di Milano.Dopo i primi disastrosi 25 minuti con paratone di Donnarumma,palo e goal annullato (giustamente) abbiamo sperato di riequilibrare la partita ed in parte ci siamo riusciti.Invece uno sfortunato tocco di un incolpevole Leao ha spazzato le nostre illusioni.La reazione è stata confusa,senza sostanza e con una irritante incapacità di fare qualcosa di positivo una volta arrivati davanti alla loro area. I commenti sulle nostre prestazioni stanno diventando ripetitivi.Giampaolo ha giocato la carta Leao.Il ragazzo ha avuto buoni spunti
che lasciano ben sperare,ma personalmente ho avuto l’impressione che i compagni lo cercassero poco.La “quadra” (termine gettonatissimo anche quando non serve) disperatamente cercata da Giampaolo non arriva,anche perchè gli interpreti in campo mostrano scarsa
chiarezza di idee e difficoltà nel muoversi in maniera giusta.Se,poi,si aggiunge che stasera gente come Calhanoglu,da cui ti aspetti qualche inventiva di gioco,risulta inesistente il quadro negativo è ancora più chiaro.Non che Calhanoglu sia il solo insufficiente.Ha deluso,per esempio,Conti.Si sperava che il rientro coincidesse con un segnale di ripresa ed invece lo abbiamo visto impacciato,fare errori di appoggio elementari,con scarsa propensione alla spinta.Lo stesso Paquetà continua ad alimentare i dubbi sulla sua più idonea posizione in campo ed inoltre è apparso alquanto nervoso.Molte ombre,insomma.Il centrocampo al momento è incapace di alimentare il gioco in maniera apprezzabile.Registriamo solo qualche iniziativa personale di Suso.Piateck non riceve palloni degni di nota.Bisogna accelerare il recupero di gente come Bonaventura che assicura vivacità ed inserimenti.Qualche buona indicazione l’hanno data il citato Leao e Theo Hernadez,entrato al posto di Rodriguez,che ha fatto intravedere qualche miglioramento nella spinta sulla fascia sinistra.Ci aspettano Torino(fuori) e Fiorentina(casa).Così come siamo non saranno partite facili.
Allenatore e squadra devono compattarsi.Giampaolo deve chiarsi su chi contare e come schierarli.I giocatori devono aumentare la rabbia agonistica,ma,soprattutto,sforzarsi di trovare un’intesa dignitosa e capire cosa l’allenatore vuole da loro.Ulteriori passi falsi porterebbero ad una situazione critica.Aspettiamo speranzosi che si verifichi la classica scintilla che cambi tutto e ci porti sulla giusta strada.Tipo big bang,per interdeci.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA (…e questo la dice lunga!)

15/09/2019-Hellas Verona-Milan 0-1–3^ Giornata

(Piatek(r))
Diciamoci la verità,amici rossoneri:ogni volta che andiamo a Verona(sponda Hellas) i fantasmi di quella sciagurata partita del ’73 ci tornano minacciosi nella mente e temiamo altri disastri,che spesso si sono materializzati,ma oggi no e ci è andata bene.Non sono ,comunque,mancati i brividi.Quella punizione al 95′ al limite della nostra area ha messo a dura prova le nostre coronarie.Tutto è ruotato attorno all’espulsione di Stepinski attorno al ventesimo reo di un fallo stupido ed inutile.Fino ad allora abbiamo fatto la solita partita senza idee.Con l’espulsione le cose sono cambiate:muro del Verona,noi ad attaccare disordinatamente ed incapaci di sfondare.Nessun tiro,nessuna penetrazione sulle fasce.Ci siamo affidati a qualche guizzo di Suso,non sempre positivo,coadiuvato dal pimpante Calabria.Paquetà non ha dato segni
di inventive,non trovando la giusta posizione e giustamente sostituito.Abbiamo insistito nel cercare il varco centralmente,ma con tanta gente in area veronese solo qualche rimpallo favorevole avrebbe creato qualche pericolo.Pericoli che abbiamo corso noi,invece.
Prima un tiraccio di Verre sullo 0-0 e loro già in dieci e poi un palo sull’1-0.Non ci siamo fatti mancare niente,insomma,compreso anche un pizzico di sfortuna,perchè un palo lo abbiamo colpito anche noi(gran tiro di Calabria).Anche in questa partita non abbiamo visto presenza di qualche nuovo acquisto dall’inizio.L’impressione è che si vaghi ancora alla ricerca di modulo ed interpreti ed il tutto ci lascia alquanto perplessi.Non fasciamoci la testa,però.Intanto il derby si avvicina.Per come stanno le cose non l’affrontiamo con morale alle stelle,ma la cabala del non favorito ci può fare comodo per darci qualche speranza.Parlando dei singoli Calabria e Musacchio i migliori.Calhanoglu,assente nel primo tempo,è migliorato nel secondo e creato il rigore decisivo.Rebic,a proposito di nuovi,non è dispiaciuto:ha lottato,ha avuto un paio di buoni spunti,aiutato Piatek. In sostanza prendiamoci questi tre punti preziosi senza fare i difficili,ma auguriamoci che Giampaolo trovi rapidamente la via per vedere una squadra con un gioco apprezzabile.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALABRIA (nonostante un rosso non meritato)

06/05/2019-Milan-Bologna 2-1–35^ Giornata

(Suso,Borini,Destro(B))
Non sappiamo se questi tre punti serviranno per la corsa Champions,ma la vittoria anche se sofferta era necesaria.Necessaria per tutto l’ambiente a partire da noi tifosi.Ci aspettavamo una partita scoppientante come frutto di un ritiro di altri tempi ed invece,salvo i primi minuti,siamo stati preda di una squallida assenza,rischiando anche.Donnarumma ha fatto un paio
di interventi salva porta.Sembravamo caduti in un baratro senza fine.Poi,come avviene nei film thriller,la scena cambia e Suso ricorda di essere un buon giocatore e torna al goal.Un vantaggio sinceramente insperato,vedendo una squadra arrancare senza un filo logico.Per non farci mancare niente infortunio di Biglia e altra scena deprimente e disgustosa in panchina tra Ringhio e Bakayoko.Ci aspettiamo al riguardo una decisa posizione della società nei confronti di Bakayoko:multa salata,esclusione dalla rosa e spedizione al mittente destinazione Londra.Di personaggi del genere non ne abbiamo bisogno.Bakayoko prenda esempio da Abate.Abate ha giocato con grinta,dando esempio da vero capitano.Avrà dei limiti tecnici,ma stasera ha mostrato come si deve stare in campo e come si deve lottare per la maglia.Ma non è finita,perchè,causa nervosismo imperante nell’ambiente nostrano,Paquetà viene espulso.
Sinceramente non si è capita bene la situazione,forse qualche parolina gentile di troppo.Rimane il fatto che si rimane in dieci.Bisogna,però,riconoscere che a questo punto la squadra ha fatto quadrato e soffrendo ce l’abbiamo fatta.Da encomiare anche  Jose Mauri per l’impegno.Un Jose Mauri che ci eravamo quasi dimenticati di averlo ancora tra noi.Ci auguriamo che la vittoria porti un pò di calma e che la squadra ritrovi compattezza,dimenticando per queste ultime tre partite screzi e divergenze.I giocatori facciano il loro dovere a pieno,permettano a Ringhio di lavorare serenamente e concludano la stagione onorevolmente.Quanto al posto Champions staremo a vedere.Purtroppo non dipende solo da noi,ma noi dobbiamo crederci sino alla fine.Se non arriva ce ne faremo una ragione.Europa league?.Personalmente la considero una competizione di scarsa importanza:tanto per respirare un pò di aria europea.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:ABATE

28/04/2019-Torino-Milan 2-0–34^ Giornata

(Belotti(r),Bereguer)
Siamo in caduta libera e non si vedono appigli a cui aggrapparsi per fermarsi.Altra sconfitta frutto dell’incapacità di essere squadra,ma anche di un ennesimo errore arbitrale che regala un rigore al Toro,inventandolo di sana pianta.Dopo il regalo alla Rubentus ne viene dato un altro ai granata.Evidentemente l’aria di Torino mette i nostri “referee” in ottica casalinga.Persecuzione?
Un vecchio saggio diceva che “a pensare male si fa peccato,ma spesso si azzecca”.Tornando alla partita,purtroppo,dobbiamo confermare quanto detto nell’ultimo mese circa una mancanza assoluta di gioco,di grinta,di voler pressare gli avversari già nella loro area.Qualche sussulto ogni tanto.Anche un pizzico di sfortuna sulla traversa di Bakayoko sull’1-0.Ma per non farci mancare niente ecco due rinvii ridicoli in area e facciamo diventare Messi anche uno come Bereguer e fa 2-0.Non si sa più che dire.Lo stesso Ringhio non sa a che santo votarsi. L’insistenza a giocare ad una punta(oggi Cutrone) non rende.Quando è entrato anche Piatek
qualcosa in più è accaduto,ma mancano assolutamente le incursioni sulle fasce.La situazione Champions è compromessa e solo un miracolo potrebbe ribaltare la situazione critica.Si rischia anche un posto in Europa League,per quello che vale.Per ora pare che Gattuso rimanga. D’altronde un cambio in corsa a quattro giornate dalla fine non potrebbe portare grandi novità.Si prospetta,quindi,l’ennesimo tentativo di ricostruzione.Si cambierà allenatore:sembra scontato.Nomi come Conte e Sarri mi fanno venire l’orticaria in tutto il corpo solo a sentirli nominare.Uno come Gasperini sarebbe positivo,ma non è automatico che in un ambiente nuovo ed esigente come quello che si respira a Milanello raggiunga gli stessi risultati di Bergamo.E,poi,tutto dipende dai giocatori.Tanto per non saper nè leggere nè scrivere e volendo ripartire con calma un nome che mi sento di fare è Donadoni.Conosce l’ambiente,sa lanciare giovani e le sue squadre hanno espresso sempre un buon gioco.Non dimentichiamo che l’ultima Nazionale che abbiamo visto giocar bene l’allenava lui.Per ora non ci rimane che augurarci che si finisca dignitosamente la stagione.Se,poi,si raggiunge qualche poltrona
europea tanto meglio.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:sarei tentato di dire nessuno,ma dico BAKAYOKO che almeno ha colpito la traversa e tenatato qualche conclusione

24/04/2019-Milan-Lazio 0-1–Rit.sem.C.Italia

(Correa)
Quando si gioca(meglio dire “non si gioca”) come stasera è giusto uscire da qualsiasi competizione.La squadra ha,purtroppo,confermato il trend negativo dell’ultimo mese:squadra spenta,senz’anima,idee confuse,poca concentrazione,sintomi di calo fisico.Ringhio ha provato ha cambiare le carte in tavola con un 3-4-3,ma tutto inutile.Anche stasera un primo tempo inesistente per noi.Nel secondo abbiamo tentato qualcosa in più,ma senza concretizzare niente e zero pericoli creati.Un solo tiro pericoloso in tutta la partita:verso la mezz’ora da parte di Calabria.Tutto qui.Piatek non ha avuto una palla degna di nota.Speriamo che non si stufi e chieda di essere ceduto a fine stagione.Dobbiamo ringraziare Reina se non abbiamo preso un’imbarcata.Reina e Bakayoko i soli degni di menzione.Una situazione preoccupante che può mandare all’aria quello di positivo faticosamente messo su,tra alti e bassi,sino ad ora.La tanto sospirata zona Champions passa attraverso la prossima partita contro il Toro.Sarà determinante per fare chiarezza sulle nostre possibili aspirazioni.Le aspiranti al posto Champions sono in parecchie e noi siamo la peggiore al momento.Viste le ultime partite possiamo solo sperare in una serata fortunata.Aspettiamo con una certa sofferenza che termini
la stagione per tirare le somme,ma si prospetta l’ennesima ricostruzione.Con la rosa attuale,secondo la mia opinione,non sono in molti a meritarsi una riconferma:la metà,almeno,è da cambiare.Tutto dipende,poi,dalla famosa diatriba con l’UEFA.Insomma nubi nere
all’orizzonte.Sta alla squadra cercare di fare un finale con un colpo di coda che ci dia migliori speranze per l’immediato futuro.Per quanto riguarda noi tifosi,comunque,la vicinanza alla squadra e la passione nei colori,nessun dubbio:noi ci siamo sempre.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:REINA

20/04/2019-Parma-Milan 1-1–33^ Giornata

(Castillejo,B.Alves(P))
Incapaci di vincere.Dopo un primo tempo che a definire inguardabile è da buonisti abbiamo cambiato atteggiamento e trovato un goal prezioso,ma per uno dei parecchi palloni persi da Biglia(pessimo il suo spezzone di partita) e il successivo fallo di Borini abbiamo dato al Parma la possibilità di pareggiare.Decisamente la squadra non va.Da alcune partite aspettiamo una svolta decisiva per la conquista di un posto Champions e tutte le volte ci troviamo a parlare di delusione e di squadra senza anima.Parlare di Champions sembra quasi inopportuno a 5 giornate dalla fine e con una squadra che non esprime un minimo di gioco accettabile e con mancanza di personalità.Rispetto ad un mese fa siamo calati vistosamente.Per fortuna
la Lazio perde e la Roma pareggia,ma dobbiamo temere anche il Torino che si fa minaccioso e attendere l’esito di Napoli-Atalanta. E domenica andiamo proprio in casa del Toro.La prospettiva non è delle migliori e qui serve che Ringhio e società compattino la squadra e richiedano almeno uno sforzo d’orgoglio.Purtroppo abbiamo elementi spenti come Calhanoglu,lo stesso Suso anche se oggi qualcosina ha fatto,di Biglia abbiamo detto.Il ritorno di Paqueta potrà dare qualche sicurezza in più a centrocampo,ma è da tutti gli elementi che si aspettiamo un modo di approcciare la partita in maniera decisa e concentrata.Comunque vada a  finire Leo e Maldini avranno parecchio da lavorare,perchè la rosa va moodificata parecchio e mi auguro che decidano anche di dare inizio ad una svolta decisa con l’immissione di giovani come Torrasi e Maldini jr.in pianta stabile in prima squadra.Abbiamo ancora negli occhi l’Ajax che ha ridicolizzato la Rubentus,vendicando anche noi indirettamente,ed è dai lancieri che dobbiamo prendere esempio senza dimenticare che siamo diventati grandissimi con gente che arrivava da quelle parti.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CASTILLEJO (almeno ci ha dato l’illusione di farcela)

IL MC DALMINE coglie l’occasione per fare gli auguri di buona Pasqua a tutti i Milan club italiani ed esteri,componenti AIMC,tifosi rossoneri. 

Buona Pasqua !!!
image-1825