Diavolo di un commento

Sono note di commento alle partite dei nostri ragazzi senza alcuna presunzione giornalistica.Un semplice far sentire il parere di noi tifosi del MC Dalmine.Graditi i contributi di altri MC

09/03/2019-Chievo-Milan 1-2–27^ Giornata

(Biglia,Hetemaj(C),Piatek)
Altra vittoria sofferta,ma pur sempre vittoria,importante per la classifica e per tenere distanti,per il momento,quelli della parte sbagliata di Milano.Bisogna dire che partite con squadre come il Chievo,che vivono situazioni non positive, non sono facili anche se si affrontano con concentrazioni e non sottovalutandole.Il Chievo,giustamente,ha messo impegno e foga agonistica e non ha regalato niente.Il gran goal di Biglia ci aveva illusi di poter vivere una serata più tranquilla e invece non è stato così.Un attimo di disattenzione e ci siamo ritrovati a dover ripartire.Diciamo subito che non abbiamo sfoggiato un gran bel gioco,di quello
fatto a memoria,tanto per intenderci.Qualcuno si è mostrato non in buona forma come Suso,che continua a latitare,o alquanto stanco come Paqueta giustamente sostituito con Calanoglu che almeno ha innestato qualche azione decente.Anche Conti è ancora in fase di
recupero atletico,ma,senza contare la pecca nel goal del pareggio,la sua prova è discreta: occorre aver pazienza con il ragazzo che quando recuperato in pieno ci darà soddisfazioni. Potevamo tranquilizzarci con il terzo goal,ma Kessiè ancora una volta non ha inquadrato
la porta.Un vero peccato che il termine di azioni pericolose finiscano spesso sul suo piede evidentemente non dotato di precisone.Per fortuna c’è Piatek:cinico a risolvere la partita nell’unica vera occasione che gli si è presentata.Il VAR ci ha fatto tremare,ma alla fine tutto è stato confermato.Il ritorno di Biglia a tempo pieno è stato positivo:bel goal,attento nella fase
difensiva,ha tentato di organizzare le ripartenze,ma poco aiutato da Paqueta e Kessiè.Qualche parola positiva va spesa per Castillejo:è decisamente più in forma di Suso ed stato molto vivace,mettendo spesso subbuglio nella difesa del Chievo.Non è mancata una parata decisiva di Donnarumma,tanto per non farci mancare niente.Prendiamoci questa vittoria,quindi,senza
fare tanto gli schizzinosi,godiamoci da buon tifosi il terzo posto e proiettiamoci da lunedi al derby.Inutile fare ogni tipo di previsioni,studiare statistiche,ragionare sulla forma o meno di quel giocatore o di quell’altro:il derby è sempre imprevedibile.Limitiamoci a ingraziarci gli dei del calcio che mettano una buona parola per farci felici.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:BIGLIA

02/03/2019-Milan-Sassuolo 1-0–26^ Giornata

(aut.Lariola)
Vittoria soffertissima,ma preziosa.Abbiamo acciuffato il terzo posto in solitaria,per ora.Non abbiamo fatto una bella gara,però.Sembrava una continuazione della partita di martedi con la Lazio:tutti dietro ad aspettare ed incapacità di ripartire.Decisamente un passo indietro.Alcuni giocatori come Bakayoko e Paquetà sono sembrati un pò stanchi e Kessiè non nel pieno della forma fisica.La squadra in generale ha dato la sensazione di accusare sintomi di stanchezza. Anche quando siamo stati stati in vantaggio di uomini non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco ed abbiamo anche rischiato.Come abbiamo rischiato nel primo tempo e ci è voluta una gran parata di Donnarumma per evitare lo svantaggio.Kessiè ha avuto due volte la possibilità di rendere la partita più tranquilla per le nostre coronarie,ma imprecisione ed avversari lo hanno fermato.Un campanello d’allarme per Ringhio che deve effettuare qualche cambio di freschezza(Conti in primis)e magari di modulo.Lasciare solo Piatek non rende sempre.Suso continua a essere lontano dalle capacità che gli riconosciamo.Calhanoglu dopo un primo tempo discreto è scomparso.In definitiva qualche preoccupazione dopo questa partita è venuta fuori,ma non drammatizziamo.Ci consola il fatto che in ogni caso i tre punti sono arrivati.Ci aspettiamo contro il Chievo un segnale di ripresa in termini di gioco (più offensivo) e tenuta.Da evidenziare ancora la presenza importante del pubblico a San Siro a testimonianza di un ritrovato entusiasmo.Pubblico che sperava in una prova più convincente e tranquilla,ma che in ogni caso ha sostenuto la squadra nei momenti più delicati della partita.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA

26/02/2019-Lazio-Milan 0-0–andata sem.C.Italia

Si risolverà tutto al ritorno,ma visto che si giocherà ad aprile la conclusione dipenderà dalla forma delle squadre in quel momento.Uno 0-0 frutto di una nostra gara superdifensiva,diciamo pure da catenaccio dei vecchi tempi.Non un bel vedere,insomma.Dopo una mezz’ora fiacca la Lazio ha aumentato la pressione, continuata nel secondo tempo.Qualche tiro ha sfiorato i pali ed altri,per fortuna deboli,li ha fermati un attento Donnarumma.Da parte nostra ci arroccati nella nostra metà campo,ma non siamo stati in grado di creare azioni pericolose,lasciando da solo il povero Piatek e con Suso che anche stasera non ha brillato e non ha dato inizio a qualche contropiede degno di nota.Insomma una partita che non sarà ricordata con particolare enfasi nei nostri annali.Fortunatamente la fase difensiva è stata ben sbrigata e su tutti emerge un Romagnoli sempre più padrone delle chiavi del nostro reparto difensivo.Per completarsi deve imparare ad essere l’uomo che da inizio alla fase offensiva,magari con un lancio lungo,
come faceva l’indimenticabile Nesta.Archiviamo questa partita e proiettiamoci alla prossima del campionato con il Sassuolo.Vale quanto detto prima di incontare l’Empoli:vietato distrarsi o pensare di non avere problemi.Dietro di noi non mollano.Ringhio deve decidere se dare ancora fiducia a Suso,sperando che si sblocchi,o affidarsi ad un Castillejo che dimostra di essere più in forma e decisivo.Si prospetta un bel numero di tifosi sabato a San Siro a dimostrazione che l’entusiasmo sta ritornando ed aumenta la fiducia che la squadra possa fare qualcosa di buono.Comunque la nostra vicinanza alla squadra non è mai mancata anche nei momenti più negativi.Questo sia ben chiaro.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:ROMAGNOLI 

22/02/2019-Milan-Empoli 3-0–25^ Giornata

(Piatek,Kessiè,Castillejo)
Sembrava schiodata dopo 10 minuti la partita con la zuccata di Paqueta,ma il VAR,implacabile,ha detto no,giustamente,purtroppo.A questo punto le idee si sono annebbiate,il ritmo calato ed il primo tempo è scivolato senza emozioni.Solo due bei tiri
di Castillejo oggi particolarmente tarantolato.Nessuna palla degna di nota per Piatek.Un pò di delusione e perplessità ha attraversato le menti di noi tifosi.Invece nel secondo tempo altra musica.Più convinzione,maggior velocità,miglior circolazione palla.Costruiamo subito l’uno-due micidiale che incanala la partita nel verso desiderato.Prima il solito cecchino Piatek che si fa trovare pronto su invito di Castillejo e poi Kessiè che trova la capacità,finalmente,di finalizzare un lancio di..Castillejo,logicamente.Controllo della partita a questo punto,difesa attenta e ripartenze continue che alla fine premiano Castillejo che fa il terzo su cross di Conti.Era importante vincere e l’abbiamo fatto,ma desideriamo vedere la squadra interpretare la partita con la determinazione del secondo tempo per  tutti i novanta minuti e gli elementi che abbiamo possono farlo.Comunque la compattezza messa in mostra è un seganle molto confortante per sperare di continuare nel momento positivo e dire la nostra per un posto Champions.La prossima con il Sassuolo non deve essere sottovulatata,però,ed essere affrontata con concentrazione massima,ma su questo Ringhio sa come lavorare per tenere deste le menti dei ragazzi.Castillejo il migliore senza dubbi:ha tirato,corso per tutto il campo,ha fatto assit,fatto
goal.Bene Kessiè che oltre al goal si è inserito in molte azioni e recuperato palloni.Calhanoglu dopo un primo tempo opaco si è vivacizzato nella ripresa.Ottima prova di Conti titolare dopo due anni:ha corso sulla fascia,dialogato con Castillejo,fatto assit del terzo goal.Il suo recupero è importante per avere una soluzione in più sulla fascia magari anche in posizioni più avanzate.
Alla prossima e come semre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CASTILLEJO

Ben tornato,ragazzo!!
image-1794

Ben tornato,ragazzo!!

10/02/2019-Milan-Cagliari 3-0–23^ Giornata

(aut.Ceppitelli,Paqueta,Piatek)
Vittoria,meritata,e quarto posto in solitaria,per ora, con un nugolo di inseguitori al seguito come una caccia alla volpe.Abbiamo fatto una buona partita ed abbiamo anche usufruito di un paio di colpi della fortuna(una volta tanto).L’autogoal di Ceppitelli ci ha aperto la partita dopo un inizo equilibrato,la traversa di Joao Pedro,dopo una gran parata di Donnarumma,ci ha evitato un 2-1 che avrebbe riaperto la partita.A parte,quindi,qualche titubanza difensiva (non dimentichiamoci un’altra gran parata di Donnarumma) abbiamo ontrollato bene la partita e creato parecchie occasioni da goal.Abbiamo finalmente rivisto un buon Calhanoglu che ha ingaggiato una lotta
con il goal che non vuole arrivare.Del suo miglioramento ne ha chiaramente usufruito la manovra offensiva.Abbiamo anche festeggiato il  primo goal di Paqueta.Il ragazzo si sta inserendo bene con molta modestia e concretezza,ma,almeno per quanto mi riguarda,mi aspetto ancora di più.A questo proposito riporto un giudizio fatto da Billy Costacurta nel dopo partita:”Il ragazzo ha buoni numeri e sta facendo bene,ma per ora non mi accende”.Pensiero condiviso da Marchegiani.Qualche miglioramento si è visto anche in Suso,ma non siamo ancora ai livelli ottimali.Piatek si conferma cecchino formidabile e ha mostrato di essere utile alla manovra con belle aperture ai compagni.Insomma possiamo essere pacatamente soddisfatti.La manovra necessita di essere più fluida,corale e non affidata a inventive personali e acquisire una mentalità più offensiva.Pensiero,forse,condizionato dalla visone,qualche ora prima della nostra partita,di Manchester City-Chelsea dove il City ha incantato per il trattamento palla e la velocità dell’azione.Studiare questa partita non farebbe male ai nostri beniamini.Ci aspetta l‘Atalanta.Partita molto difficile.Loro corrono,manovrano quasi a memoria,sono agressivi. Chiuderci a difesa del castello se,poi,incapaci di ripartire bene potrebbe rivelarsi molto pericoloso.Dobbiamo cercare di fare la nostra partita e non solo aspettarli.Intanto godiamoci questa vittoria che è sempre un buon corroborante

MIGLIOR ROSSONERO:PAQUETA (per il primo goal,la prestazione e per ricordare i ragazzi del Flamengo)

03/02/2019-Roma-Milan 1-1–22^ Giornata

(Piatek,Zaniolo(R))
La nostra partita è racchiusa in due nomi:Piatek e Donnarumma.Il polacco con un colpo da mangusta ha trasformato in goal un invito di un cocciuto Paqueta,dandoci un vantaggio insperato per come si stava mettendo la partita.Donnarumma,il migliore in campo,
con le sue manoni ha salvato la porta almeno 5/6 volte e solo uno disastroso intervento di Musacchio ha permesso alla Roma di superarlo.Premesso questo possiamo dire che il pareggio è giusto.Rimane,forse,il rammarico per il colpo finale che Laxalt poteva sfruttare meglio,
ma non dimentichiamoci che loro avevano colpito un palo a Donnarumma battuto.Un primo tempo che ci ha visti arroccati in difesa.Una difesa abbastanza ordinata,ma che non ha impedito qualche pericolo e qui entra in scena Donnarumma.Le ripartenze non sono praticamente esistite salvo quella del goal finalizzata,come detto,per merito di Paqueta e di Piatek.Un atteggiamento che non sempre premia e che non può essere quello di una squadra che punta alle posizioni Champions.Dopo il pareggio ci siamo aperti ed abbiamo osato di più,ma abbiamo anche subito dei pericoli.La manovra,però, non è stata sempre lucida.Anche in questo secondo tempo le ripartenze non sono state efficaci,complice anche una serata non delle migliori di Suso.Un’arma quelle delle ripartenze che va assolutamente migliorata se vogliamo trovare qualche goal in più.Comunque un pareggio che non è da buttare visto che avevamo contro una Roma dal dente avvelenato.I segnali sono positivi per migliorare.
Detto di Piatek e Donnarumma va evidenziata l’ottima prova di Romagnoli e Calabria.Bene Bakayoko anche se ha perso un paio di palloni velenosi.Bene anche Paqueta.Pessimo Musacchio e ancora sotto le aspettative Calhanoglu.
Adesso abbiamo una settimana per prepararci con tranquillità ad affrontare il Cagliari. Dobbiamo assolutamente vincere anche perchè dopo dobbiamo andar a far visita ad un’Atalanta che è la squadra più in forma del campionato.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA

Donnarumma
image-1782
l

29/01/2019-Milan-Napoli 2-0–Quarti C.Italia

(Piatek(2))
Due fiondate di Piatek e siamo in semifinale.Indubbiamente il polacco si è presentato bene.Finalmente qualcuno che va in profondità e non perde tempo a tentare il tiro.
Non è stata una partita esaltante da ricordare negli annali,ma da parte nostra l’abbiamo interpretata al meglio.Con due goal di vantaggio dopo una ventina di minuti abbiamo arretrato il raggio d’azione e giocato di rimessa.Siamo stati schiacciati nella nostra metà campo quasi tutta la ripresa ed abbiamo fatto fatica a ripartire.Anche se questa volta non abbiamo commesso errori non è un atteggiamento che ci possa sempre andar bene.Dobbiamo migliorare di più nella circolazione palla e dare alle ripartenze una giusta pericolosità:la freddezza e lucidità che auspichiamo da tanto.Con gli spazi che il Napoli ci ha concesso si poteva castigarli ancora.Tuttavia non è giusto essere troppo critici,perchè va evidenziata l’ottima tenuta difensiva e il buon filtro del centrocampo.A proposito di filtro ancora stasera Bakayoko ha fatto da diga insuperabile,si è spinto qualche volta all’attacco e tentato
la conclusione a rete.Sembra avviato sulla strada del giocatore ammirato nel Monaco.Speriamo sia così.Con lui ha giganteggiato in difesa Romagnoli che ha dato sicurezza all difesa.Paquetà si è sacrificato in un utile lavoro di contenimento:ammirevole per lo spirito di adattamento
in un ruolo che forse non è nelle sue corde.Anche Laxlat ha meritato la sufficienza soprattutto per un bun secondo tempo.In definitiva possiamo considerarci soddisfatti,sperando di andare avanti in questa bistrattata coppa che nelle fasi finali viene considerata un’ancora di salvezza della stagione.Ci aspetta la Roma.Non dobbiamo diperare e vista la buona tenuta e la grinta del
doppio incontro con il Napoli siamo autorizzati a sperare che ce la possimao giocare.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:BAKAYIKO (ma la menzione la merita di diritto PIATEK)

29/12/2018-Milan-Spal 2-1–19^ Giornata

(Petagna(S),Castilljeco,Higuian)
Finalmente vittoria,finalmente goal,finalmente Pipita.Un digiuno che durava troppo.Vittoria decisamente meritata,ma che ci ha visti,nel pieno del forcing iniziale,inseguire per una palla deviata.L’abbiamo riacciuffata immediatamente la partita(gran goal di Castilljeco) altrimenti ce la saremmo vista grigia.Abbiamo fatto un bel primo tempo come non si vedeva da tempo:voglia di giocare,velocità d’azione,incursioni sulle fasce,grinta.Per sfortuna o imprecisone non siamo passati in vantaggio.La ripresa ci ha visti un  pò calare nel ritmo ed abbiamo anche avuto qualche sofferenza e fortuna su un paio di loro conclusioni.Il goal del Pipita ha tolto un peso dallo stomaco a lui ed a noi.Ci ha pensato Donnarumma,poi,con le sue manoni a salvarci dalla beffa immeritata in pieno recupero. Vittoria rasserenante per l’intero ambiente e permette di prepararci con maggior ottimismo per la ripresa.Chiaramente a questo punto gli interrogativi sono tanti.Si continua con Ringhio? Arrivano rinforzi?.Mi auguro che Ringhio rimanga:la squadra del primo tempo è quella che vorremmo vedere sempre più spesso e quindi bisogna lavorare sulla testa del gruppo e dare convinzione.Cambiare vorrebbe dire ripartire da nuovi schemi con i rischi di peggiorae le cose.Dovremmo recuperare qualche infortunato per fine gennaio a partire da Biglia ed avere a disposizione Paquetà e scoprire se serve alla causa.Il fatto che lo abbia portato Leonardo è una buona credenziale,ma il campo sarà il giudice definitivo. Stiamo vedendo Bakayoko in crescita(bella la partita di oggi)e Calhanoglu che ha dato sintomi di miglioramento in questa partita.Se Calha recupera la forma sarebbe un gran salto per la nostra manovra.Sui nuovi arrivi Leonardoè stato chiaro:abbiamo la palla al piede messa dall’Uefa ed in ogni caso le scelte non potrebbero essere di prima qualità.Comunque uno come Fabregas potrebbe esssere utile,ammesso che voglia venire. La ripresa ci presenta un calendario impegnativo:Samp in Coppa Italia,Supercoppa con i gobbi,Genoa e Napoli in campionato.Non male.Speriamo che la pausa ricarichi le pile non solo fisiche,ma anche mentali.Recuperare la stima nelle proprie capacità,aumentare la concentrazione e la capacità di entrare in campo per fare la partita e non aspettare l’avversario.Per concludere il Milan Club Dalmine augura a tutti Milan Club italiani e stranieri,ai componenti AIMC e a tutti i tifosi rossoneri un Felice Anno Nuovo,sperando anche che i ragazzi ci diano qualche soddisfazione.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:BAKAYOKO 

Auguri a tutti!!
image-1759

  Auguri a tutti!!

26/12/2018-Frosinone-Milan 0-0–18^ Giornata

Ancora una partita senza avere la gioia di gridare felici per un nostro goal.Ennesimo malinconico e deprimente 0-0.Incapacità e malasorte si accomunano per impedirci di vedere il benedetto pallone entrare in una porta avversaria.E,se proprio la vogliamo dire tutta,questa partita rischiavamo anche di perderla.Prima ci ha salvato giustamente il VAR per un fallo su Calhanoglu che solo l’arbitro,lì vicino,non ha visto e poi per due volte le manoni di Donnarumma hanno mandato in angolo palloni velenosi.Il secondo in pieno recupero:la beffa sarebbe stata tremenda ed ingiusta e rovinato completamente il boxing day.La partita rispecchia quelle viste ultimamente:si parte bene (possibilità per Cutrone al 2′,palo di Castillejo) per i primi 15′ e poi ci addormentiamo.Nella ripresa si ricarbura verso la metà e si va all’inutile forcing finale,anche se bisogna dire che questa volta un paio di buone occasione dal fondo le abbiamo create,ma Kessiè e Higuain non hanno avuto il piede felice.Il momentaccio continua, insomma.Ringhio prova a mischiare le carte durante la partita,cambiando schemi e posizioni, ma non si arriva a nulla.L’ambiente senbra sfiduciato e si insegue una vittoria,anche fortunosa, che potrebbe rasserenare gli animi di squadra e tifosi.Intanto la zona Champions si allontana, ma la priorità è ritrovare una squadra che abbia uno schema di gioco.Purtroppo ci sta mancando l’apporto di gente come Calhanoglu,determinate la scorsa stagione nel creare gioco,Higuain che non trova la stoccata giusta e non solo per sua colpa,l’infortunato Bonaventura che sa appoggiare la fase offensiva oltre a fare goal.Solo per fare qualche nome.
Comunque,per non essere del tutto pessimisti,piace sottolinerae che Conti,entrato negli ultimi 15′.ha dato segnali incoraggianti ed un suo completo reinserimento potrebbe aumentare le possibilità di attacco sulle fascia.Detto di Donnarumma registriamo un buon Bakayoko (non che si sia trasformato in Bekembauer,per carità),il solito regolare Rodriguez ,Kessiè visto solo nella ripresa,Castillejo visto bene solo nel primo tempo.Attendiamo,quindi,la benedetta svolta ed anche qualche innesto invernale che possa raddrizzare questa stagione che attraversa una fase preoccupante.Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA

09/12/2018-Milan-Torino 0-0–15^ Giornata

Quella di stasera è di quelle classiche partite sempre in sospeso tra vittoria e sconfitta per cui non è disonorevole accetare il classico punticino.Certo se il baby Cutrone non avesse clamorosamente sbagliato a pochi secondi dalla fine staremmo a parlare di altra vittoria agli sgoccioli  e passo avanti in classifica..Tuttavia non dobbiamo dimenticare un paio di grandi interventi di Donnarumma che hanno evitato un loro goal.Miracoloso quello su colpo di testa di Iaque Falque appena partiti.Il pallino della gara l’ha avuto il Toro per buona parte.Sia nel primo che nel secondo tempo ci siamo affacciati nella loro area solo negli ultimi 15/20 minuti.Quelli della ripresa sono stati un vero e proprio forcing,approfittando di un loro vistoso calo atletico.Non siamo stati in grado,comunque,di mettere qualcuno pronto a tirare pericolosamente ed infatti Sirigu non ha fatto interventi particolari.Evidenziata ancora una volta la mancanza di lucidità negli ultimi 16 metri e la difficoltà a creare un gioco organico,di quelli ” a memoria” per intenderci.Deludente Calhanoglu protagonista solo per qualche bella apertura su Suso.Kessiè e Bakayoko,impalpabili nel primo tempo,sono migliorati nella ripresa.Ci siamo affidati al solito Suso per inventare qualche pericolo.Cutrone si è dato da fare e è stato generoso anche in fase di ripiego.L’ingresso di Castilljeco ha dato vivacità e sostanza e,probabilmente,doveva entrare prima.Positivo la prova della coppia centrale Abate-Zapata dopo lo sbandamento dei primi minuti.Positivo anche il fatto che abbiamo mostrato buona corsa nella fase finale a dimostrazione che la tenuta c’è.Cosa che non si vedeva ai tempi di Montella.Tanto per essere chiari.Proiettiamoci,ora,ai prossimi impegni. In quel di Atene ci aspetta l’Olympiakos.Da temere l’atmosfera “calda” della loro tifoseria.Bisognerà evitare le barricate ed essere veloci e concreti nelle ripartenze.La qualificazione non deve sfuggirci se vogliamo dare un senso alla stagione.Abbiamo visto Conti quasi in procinto di entrare nel finale:buon segno.Abbiamo bisogno di uno come lui anche se non possiamo aspettarci che sia al massimo nell’immediato.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA