Archivio dell'autore: dalmine-1985

03/04/2019-Milan-Udinese 1-1–30^ Giornata

(Piatek,Lasagna(U))
Se continuiamo con questo ritmo la Champions la vedremo anche la prossima stagione in tv.Pensando,poi,che i prossimi avversari sono J(r)ubentus e Lazio il rischio è alto.Al momento non si vedono prodromi di miglioramento.Si sperava che stasera si vedesse la ripartenza ed invece abbiamo assistito ad una nostra gara imbarazzante.Il goal di Piatek al termine di un primo tempo incolore ci ha illusi.Abbiamo sperato in un secondo tempo all’insegna del controllo della gara e sfruttamento degli spazi che l’Udinese ci avrebbe concesso.Non è stato così.Non abbiamo sfruttato un bel niente e poi,capolavoro dei capolavori,in 11 secondi siamo
passati da un quasi 2-0 al pareggio causa un contropiede micidiale e veloce che ci ha visti colpevolmente scoperti.Una mazzata terribile che ci ha messo in ulteriore confusione ed abbiamo anche rischiato.Purtroppo ci ritroviamo a ridire le solite cose sul non gioco della squadra.Mancanza assoluta di sfruttamento delle fasce salvo il periodo di forcing finale.Inesistente il pressing.Centrocampo incapace di creare azioni valide con il solo Bakayoko che ha tentato qualche sortita e con un Biglia che si è distinto per i soliti passaggetti all’indietro.L’esperimento Paquetà trequartista è ingiudicabile per l’infortunio ed uscita verso la prima mezz’ora.Ha fatto qualcosa di buono,si è impegnato,ha fatto un bel tiro.Da rivedere, insomma.Il duo Cutrone-Piatek ha creato qualche buona iniziativa,ma,come detto,non supportati adeguatamente dalla squadra.Rispetto a qualche settimana fa stiamo facendo vistosi passi indietro.Putroppo se giocatori come Calhanoglu da cui ti aspetti la classica “illuminazione” per creare azioni pericolose non gira tutta la squadra ne risente.Momento non facile,quindi,per Ringhio che deve serrare i ranghi.La squadra ha il dovere di non mollare.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:BAKAYOKO

30/03/2019-Samp-Milan 1-0–29^ Giornata

(Defrel)
Seconda sconfitta consecutiva e questa volta una sconfitta allucinante.Un erroraccio di Donnarumma al 50° secondo e non siamo riusciti a recuperare pur avendo tutta una partita davanti.Un misto di estrema leggerezza e mancanza di concentrazione da parte del ragazzo.Errori che si vedono raramente negli oratori.Siamo rimasti in confusione,come nel derby,senza abbozzare una degna reazione.Incapaci di fare gioco ci si affidava a iniziative dei singoli.La sfortuna e l’imprecisione in un paio di occasioni ci hano impedito di pareggiare.Nella ripresa abbiamo tentato di reagire,affacciarsi con maggior frequenza nella’area Samp,ma senza risultati concreti.Ci si è messo anche un arbitro come Orsato di una esagerata tendenza casalinga a negarci un rigore sacrosanto su Piatek complice il VAR (o in contraddizione al VAR?).
Rimane,però,innegabile il fatto che abbiamo fatto una gara pessima.Ringhio ha tentato le carte Conti,Paqueta e Cutrone ma non siamo riusciti a modificare la storia della partita.Abbiamo gente come Suso e Calanhoglu troppo distanti da loro standard.lo stesso Rodriguez appare un pò stanco ed impreciso nei cross.Piateck risulta troppo isolato e non sempre i lanci lugnhi(sempre fuori portata) hanno qualche effetto.Insomma un passo indietro che si aggiunge a quello visto nel derby.Bisogna cambiare qualcosa che potrebbe essere giocare con Piateck e Cutrone insieme per dare maggior pericolosità all’azione specie in zona area.Viviamo,quindi un momento delicato che mette la lotta alla Champions in “grave danger”.Per aggiungere nuvole nere all’ambiente dobbiamo registrare le parole di Ringhio che annuncia che dirà nel suo destino a fine campionato.Non è sembrato il momento adatto per dire certe cose che agitano ancora più un ambiente già nervoso per l’inqualificabile lite Kessie-Biglia e la sconfitta derby.Le interpretazioni possono essere molteplici,ma quella che a mio parere potrebbe essere più veritiera è che Ringhio sente che la società non è convinta di una sua conferma.Tutto questo,logicamente,non crea un una situazione adatta per spronare la squadra a dare il massimo.Dobbiamo,però,aspettarci da parte dei giocatori che facciano il loro dovere,e anche più,da seri professionisti.Al momento ci auguriamo una conferma di Ringhio,anche perchè certi nomi fatti da stampa e soci(tipo Conte) fanno venire forti crampi allo stomaco.Martedi abbiamo di fronte l’Udinese baldanzosa per la vittoria casalinga col Genoa:non possiamo fallire.Punto e stop.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:nessuno

..che vergogna!
image-1814

..che vergogna!

17/03/2019-Milan-Inter 2-3–28^ Giornata

(Vecino(I),DeVrji(I),Bakayoko.Martinez(rig.I),Musacchio)
Ci è andata male,purtroppo.La serata si è messa male dopo 2 minuti grazie a una difesa sbandata.Non siamo riusciti a reagire e loro erano più agressivi e veloci.In pratica nel primo tempo ci siamo limitati a due tiri da fuori area di Paqueta e Calhanoglu (pericoloso).Incapaci di tessere azioni valide e risultavamo sofferenti nelle loro ripartenze.Dopo il loro secondo goal c’è stata finalmente una reazione seria.Bakayoko ha rimesso tutto in gioco,ma l’arbitro ha dato (complice il VAR) un rigore  molto,ma molto dubbio che ha scombinato la partita.Senza quel regalo li avremmo ripresi,perchè erano alquanto in affanno.Ringhio ha mischiato le carte,ha messo Castillejo e Conti e l’assalto ha avuto forza,ma non abbiamo trovato il pareggio anche per pura sfortuna.Il tiro di Cutrone agli sgoccioli poteva rimettere le cose a posto.Insomma il pareggio sarebbe stato più giusto.Non si può,però,regalare un tempo agli avversari,come
capita spesso, e non sempre la difesa o la fortuna aiuta a passare indenni i primi 45′. Resta,comunque,di positivo la reazione del secondo tempo con un uitilzzo più appropriato della fasce con Conti-Suso da una parte e Calbria-Castillejo dall’altra.Suso non ha brillato neanche oggi:meglio nella ripresa,ma primo tempo da dimenticare.Bakayoko il migliore e non solo per il goal.Ha spinto la fase offensiva,recuperato e distribuito palloni.Calhanoglu si è dato da fare e si è mosso bene nella ripresa.Piatek non ha avuto palloni giocabili.Non ci resta che metabolizzare la delusione,approfittando della sosta.Bisogna ripartire dallo spirito combattivo visto nella ripresa ed assumendo un maggior propensione offensiva.Far giocare insieme Cutrone e Piatek insieme non sembra,poi,una follia.Spetta,inoltre,a società(Leo e Maldini in primis)e  a Ringhio rimettere un pò di calma nella testa di alcuni elementi ed evitare spettacoli poco piacevoli come quello visto stasera nella nostra panchina.Certe scene non fanno parte del DNA dei nostri colori.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:BAKAYOKO

image-1810

13/03/2019-Interruzione riunione venerdi prossimo

Si informa che venerdi 15/03/2019 la settimanale riunione non sarà effettuata in quanto abbiamo dato la disponibilità della saletta agli amici del gruppo “I Marianei” per l’organizzazione della camminata che si terrà a fine marzo.Le riunioni riprenderanno
regolarmente venerdi 22/3 prossimo sempre alle 21:00.

Ormai ci stiamo focalizzando sempre più sul derby che si preannuncia molto incerto nel pronostico anche se il derby milanese è sempre incerto per definizione.Veniamo da 5 vittorie consecutive,ma questo non basta.Occorre avere concentrazione e grinta al massimo livello,
perchè un risultato positivo potrebbe essere determinante per la corsa Champions.La rosa,salvo Bonaventura,è al completo per cui Ringhio ha ampia scelta e questo,visti i recenti passati,è già un buon segno.Non rimane che dire:forza ragazzi,forza ragazzi!!

09/03/2019-Chievo-Milan 1-2–27^ Giornata

(Biglia,Hetemaj(C),Piatek)
Altra vittoria sofferta,ma pur sempre vittoria,importante per la classifica e per tenere distanti,per il momento,quelli della parte sbagliata di Milano.Bisogna dire che partite con squadre come il Chievo,che vivono situazioni non positive, non sono facili anche se si affrontano con concentrazioni e non sottovalutandole.Il Chievo,giustamente,ha messo impegno e foga agonistica e non ha regalato niente.Il gran goal di Biglia ci aveva illusi di poter vivere una serata più tranquilla e invece non è stato così.Un attimo di disattenzione e ci siamo ritrovati a dover ripartire.Diciamo subito che non abbiamo sfoggiato un gran bel gioco,di quello
fatto a memoria,tanto per intenderci.Qualcuno si è mostrato non in buona forma come Suso,che continua a latitare,o alquanto stanco come Paqueta giustamente sostituito con Calanoglu che almeno ha innestato qualche azione decente.Anche Conti è ancora in fase di
recupero atletico,ma,senza contare la pecca nel goal del pareggio,la sua prova è discreta: occorre aver pazienza con il ragazzo che quando recuperato in pieno ci darà soddisfazioni. Potevamo tranquilizzarci con il terzo goal,ma Kessiè ancora una volta non ha inquadrato
la porta.Un vero peccato che il termine di azioni pericolose finiscano spesso sul suo piede evidentemente non dotato di precisone.Per fortuna c’è Piatek:cinico a risolvere la partita nell’unica vera occasione che gli si è presentata.Il VAR ci ha fatto tremare,ma alla fine tutto è stato confermato.Il ritorno di Biglia a tempo pieno è stato positivo:bel goal,attento nella fase
difensiva,ha tentato di organizzare le ripartenze,ma poco aiutato da Paqueta e Kessiè.Qualche parola positiva va spesa per Castillejo:è decisamente più in forma di Suso ed stato molto vivace,mettendo spesso subbuglio nella difesa del Chievo.Non è mancata una parata decisiva di Donnarumma,tanto per non farci mancare niente.Prendiamoci questa vittoria,quindi,senza
fare tanto gli schizzinosi,godiamoci da buon tifosi il terzo posto e proiettiamoci da lunedi al derby.Inutile fare ogni tipo di previsioni,studiare statistiche,ragionare sulla forma o meno di quel giocatore o di quell’altro:il derby è sempre imprevedibile.Limitiamoci a ingraziarci gli dei del calcio che mettano una buona parola per farci felici.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:BIGLIA

02/03/2019-Milan-Sassuolo 1-0–26^ Giornata

(aut.Lariola)
Vittoria soffertissima,ma preziosa.Abbiamo acciuffato il terzo posto in solitaria,per ora.Non abbiamo fatto una bella gara,però.Sembrava una continuazione della partita di martedi con la Lazio:tutti dietro ad aspettare ed incapacità di ripartire.Decisamente un passo indietro.Alcuni giocatori come Bakayoko e Paquetà sono sembrati un pò stanchi e Kessiè non nel pieno della forma fisica.La squadra in generale ha dato la sensazione di accusare sintomi di stanchezza. Anche quando siamo stati stati in vantaggio di uomini non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco ed abbiamo anche rischiato.Come abbiamo rischiato nel primo tempo e ci è voluta una gran parata di Donnarumma per evitare lo svantaggio.Kessiè ha avuto due volte la possibilità di rendere la partita più tranquilla per le nostre coronarie,ma imprecisione ed avversari lo hanno fermato.Un campanello d’allarme per Ringhio che deve effettuare qualche cambio di freschezza(Conti in primis)e magari di modulo.Lasciare solo Piatek non rende sempre.Suso continua a essere lontano dalle capacità che gli riconosciamo.Calhanoglu dopo un primo tempo discreto è scomparso.In definitiva qualche preoccupazione dopo questa partita è venuta fuori,ma non drammatizziamo.Ci consola il fatto che in ogni caso i tre punti sono arrivati.Ci aspettiamo contro il Chievo un segnale di ripresa in termini di gioco (più offensivo) e tenuta.Da evidenziare ancora la presenza importante del pubblico a San Siro a testimonianza di un ritrovato entusiasmo.Pubblico che sperava in una prova più convincente e tranquilla,ma che in ogni caso ha sostenuto la squadra nei momenti più delicati della partita.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA

26/02/2019-Lazio-Milan 0-0–andata sem.C.Italia

Si risolverà tutto al ritorno,ma visto che si giocherà ad aprile la conclusione dipenderà dalla forma delle squadre in quel momento.Uno 0-0 frutto di una nostra gara superdifensiva,diciamo pure da catenaccio dei vecchi tempi.Non un bel vedere,insomma.Dopo una mezz’ora fiacca la Lazio ha aumentato la pressione, continuata nel secondo tempo.Qualche tiro ha sfiorato i pali ed altri,per fortuna deboli,li ha fermati un attento Donnarumma.Da parte nostra ci arroccati nella nostra metà campo,ma non siamo stati in grado di creare azioni pericolose,lasciando da solo il povero Piatek e con Suso che anche stasera non ha brillato e non ha dato inizio a qualche contropiede degno di nota.Insomma una partita che non sarà ricordata con particolare enfasi nei nostri annali.Fortunatamente la fase difensiva è stata ben sbrigata e su tutti emerge un Romagnoli sempre più padrone delle chiavi del nostro reparto difensivo.Per completarsi deve imparare ad essere l’uomo che da inizio alla fase offensiva,magari con un lancio lungo,
come faceva l’indimenticabile Nesta.Archiviamo questa partita e proiettiamoci alla prossima del campionato con il Sassuolo.Vale quanto detto prima di incontare l’Empoli:vietato distrarsi o pensare di non avere problemi.Dietro di noi non mollano.Ringhio deve decidere se dare ancora fiducia a Suso,sperando che si sblocchi,o affidarsi ad un Castillejo che dimostra di essere più in forma e decisivo.Si prospetta un bel numero di tifosi sabato a San Siro a dimostrazione che l’entusiasmo sta ritornando ed aumenta la fiducia che la squadra possa fare qualcosa di buono.Comunque la nostra vicinanza alla squadra non è mai mancata anche nei momenti più negativi.Questo sia ben chiaro.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:ROMAGNOLI 

22/02/2019-Milan-Empoli 3-0–25^ Giornata

(Piatek,Kessiè,Castillejo)
Sembrava schiodata dopo 10 minuti la partita con la zuccata di Paqueta,ma il VAR,implacabile,ha detto no,giustamente,purtroppo.A questo punto le idee si sono annebbiate,il ritmo calato ed il primo tempo è scivolato senza emozioni.Solo due bei tiri
di Castillejo oggi particolarmente tarantolato.Nessuna palla degna di nota per Piatek.Un pò di delusione e perplessità ha attraversato le menti di noi tifosi.Invece nel secondo tempo altra musica.Più convinzione,maggior velocità,miglior circolazione palla.Costruiamo subito l’uno-due micidiale che incanala la partita nel verso desiderato.Prima il solito cecchino Piatek che si fa trovare pronto su invito di Castillejo e poi Kessiè che trova la capacità,finalmente,di finalizzare un lancio di..Castillejo,logicamente.Controllo della partita a questo punto,difesa attenta e ripartenze continue che alla fine premiano Castillejo che fa il terzo su cross di Conti.Era importante vincere e l’abbiamo fatto,ma desideriamo vedere la squadra interpretare la partita con la determinazione del secondo tempo per  tutti i novanta minuti e gli elementi che abbiamo possono farlo.Comunque la compattezza messa in mostra è un seganle molto confortante per sperare di continuare nel momento positivo e dire la nostra per un posto Champions.La prossima con il Sassuolo non deve essere sottovulatata,però,ed essere affrontata con concentrazione massima,ma su questo Ringhio sa come lavorare per tenere deste le menti dei ragazzi.Castillejo il migliore senza dubbi:ha tirato,corso per tutto il campo,ha fatto assit,fatto
goal.Bene Kessiè che oltre al goal si è inserito in molte azioni e recuperato palloni.Calhanoglu dopo un primo tempo opaco si è vivacizzato nella ripresa.Ottima prova di Conti titolare dopo due anni:ha corso sulla fascia,dialogato con Castillejo,fatto assit del terzo goal.Il suo recupero è importante per avere una soluzione in più sulla fascia magari anche in posizioni più avanzate.
Alla prossima e come semre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CASTILLEJO

Ben tornato,ragazzo!!
image-1794

Ben tornato,ragazzo!!

21/02/2019-Interruzione momentanea riunione venerdi prossimo

Informiamo che in concomitanza della partita Milan-Empoli venerdi prossimo 22/02 non si terrà la settimanale riunione.
Le riunioni riprenderanno regolarmente venerdi 01/03/19 sempre alle 21:00 c/o la sede di Via Bergamo 19(ex lavatoio) di Dalmine Mariano.

Dopo la convincente vittoria con l’Atalanta ci auguriamo di confermarci nella la partita con l’Empoli per ottenere con punti importanti per la scalata ad un posto Champions.Vietato distrarsi o prendere sottogamba la gara.La concentrazione deve essere massima.La squadra sta
mostrando miglioramenti continui nella tenuta atletica con momenti di buon gioco con predilizione per le azioni i  profondità.Momenti che devono essere più costanti.Migliorata anche la circolazione della palla e soprattutto la grinta.I presupposti,quindi,sono positivi e siamo fiduciosi che il campo li confermi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!

16/02/2019-Atalanta-Milan 1-3–24^ Giornata

(Freuler(A),Piatek(2),Calhanoglu)
La svolta della partita è stata la deviazione di Piatek per l’1-1 alla fine del primo tempo.Senza quel goal sicuramente avremmo assisstito ad un’altra partita.Nel secondo tempo,poi,si sono avverate due cose che non capitavano da tempo:Calhanoglu azzecca,finalmente,un tiro da fuori area e dopo segniamo su calcio d’angolo con un formidabile Piatek.Segnare su calcio d’angolo non succedeva dalla notte dei tempi.Abbiamo impostato la partita sulla difensiva e sulla prudenza con una buona linea Maginot ad aspettare gli assalti atalantini.Ci siamo difesi con ordine,ma con difficoltà di ripartenze nel primo tempo.Suso continua a non essere quello delle giornate migliori e Calhanoglu,complice anche qualche disturbo fisico,giocava ad intermittenza.Migliorerà nella ripresa.Piatek faceva reaparto da solo.Sinceramente dopo i loro goal si temeva una grossa difficoltà a riprendersi.Il polacco,invece,ha miracolosamente rimesso le  cose nella giusta careggiata.Nella ripresa abbiamo osato qualcosa in più e sono venuti i due goal che hanno demoralizzato gli atalantini,Siamo riusciti a controllare la partita,ma ci sono stati ancora un paio di pericoli.Bisogna sottolineare che l’Atalanta ha mostrato un leggero calo di velocità e decisone a rete rispetto alle ultime partite e questa impressione mi è stata
confermata da amici atalantini presenti allo stadio.In sostanza vittoria conquistata senza rubare nulla.Vittoria importantissima per la lotta Champions che ci da morale e fiducia nei mezzi.Ci aspettano Empoli e Sassuolo:sono alla nostra portata e non dobbiamo sciupare l’occasione per fare punti preziosi.Importante giocare con concentrazione come fatto oggi.Piatek,Paqueta e Romagnoli sugli scudi.Piatek non finisce di meravigliare:sfrutta ogni minima occasione,fa salire la squadra e mette in apprensione le difese avversarie.Paqueta ha fatto una gran gara di sostanza,difendendo e dando inizio spesso allle azioni.Sta diventando una pedina importante,ma ancora una volta,però,lo invito a lasciare a casa certi preziosismi che non servono a nulla.Romagnoli è sempre più un baluardo sicuro della difesa .Bene Bakayoko   diga difensiva che si è spinto anche nella zona d’attacco.Possiamo essere pacatamente ottimisti per quanto visto anche se è auspicabile un atteggiamento più offensivo,perchè aspettare
l’avversario nom sempre paga.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:PIATEK