Archivio dell'autore: dalmine-1985

15/09/2019-Hellas Verona-Milan 0-1–3^ Giornata

(Piatek(r))
Diciamoci la verità,amici rossoneri:ogni volta che andiamo a Verona(sponda Hellas) i fantasmi di quella sciagurata partita del ’73 ci tornano minacciosi nella mente e temiamo altri disastri,che spesso si sono materializzati,ma oggi no e ci è andata bene.Non sono ,comunque,mancati i brividi.Quella punizione al 95′ al limite della nostra area ha messo a dura prova le nostre coronarie.Tutto è ruotato attorno all’espulsione di Stepinski attorno al ventesimo reo di un fallo stupido ed inutile.Fino ad allora abbiamo fatto la solita partita senza idee.Con l’espulsione le cose sono cambiate:muro del Verona,noi ad attaccare disordinatamente ed incapaci di sfondare.Nessun tiro,nessuna penetrazione sulle fasce.Ci siamo affidati a qualche guizzo di Suso,non sempre positivo,coadiuvato dal pimpante Calabria.Paquetà non ha dato segni
di inventive,non trovando la giusta posizione e giustamente sostituito.Abbiamo insistito nel cercare il varco centralmente,ma con tanta gente in area veronese solo qualche rimpallo favorevole avrebbe creato qualche pericolo.Pericoli che abbiamo corso noi,invece.
Prima un tiraccio di Verre sullo 0-0 e loro già in dieci e poi un palo sull’1-0.Non ci siamo fatti mancare niente,insomma,compreso anche un pizzico di sfortuna,perchè un palo lo abbiamo colpito anche noi(gran tiro di Calabria).Anche in questa partita non abbiamo visto presenza di qualche nuovo acquisto dall’inizio.L’impressione è che si vaghi ancora alla ricerca di modulo ed interpreti ed il tutto ci lascia alquanto perplessi.Non fasciamoci la testa,però.Intanto il derby si avvicina.Per come stanno le cose non l’affrontiamo con morale alle stelle,ma la cabala del non favorito ci può fare comodo per darci qualche speranza.Parlando dei singoli Calabria e Musacchio i migliori.Calhanoglu,assente nel primo tempo,è migliorato nel secondo e creato il rigore decisivo.Rebic,a proposito di nuovi,non è dispiaciuto:ha lottato,ha avuto un paio di buoni spunti,aiutato Piatek. In sostanza prendiamoci questi tre punti preziosi senza fare i difficili,ma auguriamoci che Giampaolo trovi rapidamente la via per vedere una squadra con un gioco apprezzabile.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALABRIA (nonostante un rosso non meritato)

05/09/2019-Ripresa delle riunioni settimanali

Ricordiamo che da domani venerdi 6 settembre riprendiamo le riunioni settimanali che si svolgeranno presso la struttura comunale ex-lavatoio di via Bergamo 19 di Dalmine-Mariano.L’orario si conferma quello delle 21:00.Si rinnova,quindi,l’occasione per noi tifosi
milanisti di ritrovarci per commentare quello che riguarda la nostra squadra che sosteniamo sempre in qualsiasi situazione positiva e non a differenza di tante altre ben note tifoserie che seguono i colori solo nei tempi di buona sorte.
La nuova stagione,quindi, è ripresa.Le prime due giornate hanno evidenziato ombre (parecchie) e luci(non troppe),ma d’altra parte non potevamo aspettarci cambiamenti clamorosi.Abbiamo un allenatore nuovo che con le precedenti squadre ha mostrato un buon gioco.
Persona seria e preparata,ma che deve svolgere il lavoro (con le sue idee) in un ambiente che attende da tempo risultati positivi.La società ha vissuto traversie non piacevoli con gli ultimi anni dell’era Berlusconi gestiti in maniera terrificante.Sono,poi,arrivati i cinesi impalpabili come fantasmi ed attorniati da un’aureola di sospetti.Infine arriva Elliot con il suo fondo
che prende la situazione in mano,rifonda la società e mette grandi ex rossoneri nella stanza di gestione della parte sportiva.Tutto questo ha logicamente avuto riflessi sulla squadra e risultati.Abbiamo sfiorato il posto Champions,rinunciato alla coppetta Europa League e programmata l’ennesima ripartenza.La campagna acquisti non poteva essere eclatante.Sono arrivati giocatori giovani e certo non di prima fascia,ma che potrebbero fare la differenza con la voglia di emergere.Spetta,quindi,a Giampaolo amalgamare il tutto e dare un’identità,finalmente,alla squadra,far venir fuori lo stimolo di lottare,esprimere un gioco almeno guardabile.Le prima due gare hanno mostrato una squadra in costruzione ed ancora lontana da livelli accettabili.Noi tifosi abbiamo mostrato pazienza in questi anni e supportato sempre la squadra.Pazientiamo ancora e lasciamo lavorare in serenità l’allenatore
ed i ragazzi,ma ci aspettiamo che qualcosa di buono lo si possa vedere in tempi non lunghi senza farci illusioni,comunque,di raggiungere obiettivi impossibili al momento.Per finire ci auguriamo che ci sia una volontà seria di far emergere ragazzi del vivaio:
ci vuole anche la capacità di rischiare.

31/08/2019-Milan-Brescia 1-0–2^ Giornata

(Calhanoglu)
Accogliamo questa vittoria senza fuochi artificiali,ma anche senza troppe critiche.Usando una frase superutilizzata,diciamo che siamo il classico cantiere aperto.La sorpresa di Andrè Silva al posto di Piatek e di Paquetà in panca ne è la dimostrazione.Niente di nuovo all’orizzonte manovra impacciata e senza un filo logico,largo all’iniziativa personale non sempre lucida,però.
In pratica per 75 minuti circa non abbiamo fatto granchè con scarse conclusioni.Per fortuna abbiamo trovato un’insolita inzuccata di Calanhoglu per risolverla.Calanhoglu al momento è quello che ha nelle corde la capacità di organizzare qualche trama degna del nome.
Negli ultimi 15 minuti con larghi spazi a disposizione,grazie a un Brescia che si portava avanti,
abbiamo creato qualcosa di buono con Suso spostato dall’inizio ripresa sulla fascia e Kessie che,finalmente,spingeva con decisione.Sfortuna ed imprecisioni si sono accavvalate:palo di Paquetà,Piatek che spara sul portiere a 0 metri,tiro di Piatek che non entra per millimetri. Dobbiamo ripartire da questi 15 minuti.Da registrare,comunque,la solita paratona salva risultato di Donnarumma e un goal mangiato da un bresciano a pochi passi dalla porta (sentito ringraziamento agli dei del calcio).
Insomma parecchia nebbia e qualche raggio di sole.Bennacer:non mi ha particolarmente impressionato.Ha svolto il compitino da bravo scolaretto,un paio di buone iniziative.Aspetto qualche altra prestazione per avere un quadro più preciso di quale apporto possa dare alla squadra questo nuovo innesto.Giampaolo a mio parere dovrà rivedere il modulo in attacco:Suso e Castillejo dietro la punta non hanno dato risultati eclatanti anche se bisogna riconoscere che Castillejo si è dato un gran da fare.Suso si esprime meglio sulla fascia e lo ha dimostrato nella ripresa.Adesso c’è la fastidiosa (per me lo è) interruzione per le gare internazionali che servirà a meditare e recuperare gente come Bonaventura che ci serve per dare sostanza alla manovra.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALNHANOGLU   

25/08/2019-Udinese-Milan 1-0–1^ giornata

(Bencao)
Incominciamo nel peggiore dei modi:prima partita e già prima sconfitta.Quello,comunque,che ci lascia preoccupati è la totale mancanza di gioco e di identità di squadra.Abbiamo puntato ad una gara difensiva con centrocampo strettamente fissato davanti alla  difesa con scarsissime ripartenze degne di nota.La partita,a scanso di equivoci,è stata squallida tra due squadre mediocri.Partita risolta da una capocciata sul solito calcio d’angolo che da tanto tempo e con vari allenatori in panca ci vede protagonisti negativi.Rete presa,tra l’altro,forse nel momento in cui tentavamo qualche spinta offensiva seria.In pratica abbiamo visto quanto di negativo l’ultima partita pre-season di Cesena aveva evidenziato.Nelle prime partite della tournè americana ci aveva visti praticare un pressing continuo e alto,cosa che è assolutamente mancato oggi.L’esperimento Suso trequartista,a mio parere,non ha offerto quanto ci aspettava.Qualche iniziativa personale,ma niente di più.Ha fatto qualcosa di meglio quando spostato nel suo ruolo abituale di esterno nell’arrembaggio finale.L’uso della fasce è risultato sconosciuto.Su quella destra Castillejo ha pasticciato,Calabria anche e con qualche problema in fase difensiva,Borini sempre generoso,ma con pochi risultati.Sulla sinistra nè Rodriguez,Paquetà hanno mai affondato.In definitiva tante perplessità.Non è mancata la parata d’istinto di Donnarumma che ha evitato il 2-0.Sui nuovi poco da dire:apparizione finale di Bennacer e Leao.Potranno dare qualche cambiamento positivo alla manovra? Ce lo auguriamo e magari provare a recuperare Conti e Bonaventura definitivamente potrebbe portarci qualcosa di buono.Sabato abbiamo un test che diventa già impegnativo.Augurimoci che lo spirito e l’approccio sia differente.Non dobbiamo pensare ad aspettative eclatanti,ma anche se in una fase di ricostruzione vorremmo vedere i nostri disputare un campionato dignitoso nel
gioco e nei risultati.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA

Cominciamo bene!!!
image-1857

Cominciamo bene!!!

12/06/2019-Interruzione riunioni settimanali

Con la riunione del 7 Giugno e relativa bicchierata si è conclusa la serie di riunioni settimanali per la stagione 2018//19.
Purtroppo non abbiamo avuto la soddisfazione di conquistare un posto in Champions anche se per un solo punto.Di punti ne abbiamo gettati  tanti nel corso della stagione e spesso in maniera allucinante.Ancora una volat,quindi,ci ritroviamo a voltare pagina.
Via Leonardo e Ringhio Gattuso rimane Paolo Maldini nella stanza dei bottoni.Pare ormai sicuro l’arrivo di Giampaolo per la panchina.Un allenatore che ha fatto molta gavetta ed allenato squadre di bassa-media classifica,ma che,grazie a lui,hanno sempre mostrato un gioco
veloce,offensivo,piacevole.Senza dimenticare la valorizzazione dei giovani.Tutti elemnti che lasciano ben spoerare.la direttiva,appunto,è quella di puntare decisamente sui giovani senza dimenticare anche i costi.Non dimentichiamo che su di noi incombe sempre la spada di Damocle che si chiama Fair Play Finanziario che l’Uefa brandisce da tempo in maniera persecutoiria nei nostri confronti.Potremmo essere ecslusi dall’Europa League.Come ho già detto in precedenti post la cosa non sarebbe un dramma se servisse una volta per tutte a placare le ire dei soloni di Nyon.Tornando alla ricostruzione,ritengo che la cosa fondamentale sia trovare un centrocampista capace e di esperienza e se serve sacrificare qualcuno(leggi Donnarumma,Suso,Kessiè) per recuperare liquido lo si faccia.Altimenti rischiamo
ancora di non avere un riferimento sicuro per dare una sostanza al nostro gioco.Persona di esperienza attorno a cui far girare i giovani.Aspettiamo,quindi,le prossime mosse,considerando che per l’ennesima volta partiamo in ritardo,dovendo ancora definire anche il Ds (Massara?).Ci risentiamo prossimamente per commentare gli eventuali movimenti.
Per concludere inforrmiamo che la ripresa delle riunioni settimanali è fissata al 05 Settembre 2019 sempre c/o la sala dell’ex lavotoio di Dalmine Mariano dalle ore 21:00.0
Per eventuali informazioni anche legate al tesseramento contattare il presidente SAGGIA(cell.3477779205).
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!

Arrivederci a settembre,ma seguiteci sul sito!!
image-1849

Arrivederci a settembre, ma seguiteci sul sito!! 

26/05/2019-Spal-Milan 2-3–38^ Giornata

(Calanhoglu,Kessiè,Vicari(S),Fares(S),Kessiè(r))
Vittoria inutile.Il destino non era nelle nostre mani.Troppi i punti buttati via dopo il derby con prestazioni disastrose.Assimiliamo il più in fretta possibile la delusione e ripartiamo.Cadere vuol dire trovare la capacità di risollevarsi.Ci rimane la coppetta dell’Europa League.Sempre che l’Uefa,arcigna e persecutoria con noi e blanda con altri ce la faccia disputare.Se l’esclusione da questa coppetta servisse a trovare pace definitiva con i signorotti di Nyon e allora tiramiocene fuori e dedichiamoci all’ennesima,e si spera definitiva,ricostruzione.Già oggi potrebbe esserci qualche effetto.Sembra quasi scontata l’uscita di Leonardo.Un peccato sia per l’affetto che ci lega al personaggio sia per le sue capacità.Potrebbe seguirlo Paolo Maldini vissuto al seguito di Leo per apprendere l’arte del dirigente.Inutile dire che sarebbe doloroso per noi tifosi.
Ma se Gadizis facesse arrivare Campos,ora al Lille, come ds l’area di manovra di Paolo sarebbe ristretta.Si staglia anche la  figura di Jorge Mendes all’orizzonte ed allora aspettiamoci l’arrivo di una caterva di giocatori della sua scuderia in particolare portoghesi.Diventeremmo una Wolverhampton italiana.Wolverhampton che ha 8/9 giocatori portoghesi in rosa.C’è da dire per contro che i Wolves hanno fatto un canpionato eccezionale in Premier.Gazidis ha come modello l’Arsenal da cui proviene.Arsenal con conti in ordine,tanti giovani fatti crescere,che hanno generato plusvalenze(termine ormai conosciuto anche dai lattanti),ma con zero successi importanti negli ultimi 15 anni salvo qualche coppa inglese.Come ho già detto il cambiare molti giocatori e,soprattutto,dirigenza ogni stagione non va bene con l’idea di una ripartenza.
Aspettiamo,quindi,le mosse che arriveranno in tempi ristretti per farci un’idea di come si procederà.Noi saremo vigili con i notri commenti.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:KESSIE (un buon voto anche a Calha e Bakayoko)

19/05/2019-Milan Frosinone–37^ Giornata

(Piatek,Suso)
Andata all’inferno e ritorno.Si può definire così,sportivaente parlando,quanto successo al momento del rigore(molto,molto dubbio) generosamente dato dall’arbitro al Frosinone.Ogni possibile velleità,anche se di difficile realizzazione,di Champions andava bruciata.Le manononi di Donnarumma,invece,fanno il miracolo e,finalmente,il Milan,punto sull’orgoglio,comincia a fare qualcosa di buono.Ci aspettavamo una partita arrembante dall’inizio da parte dei ragazzi ed invece,come ci capita,purtroppo,da sempre,regaliamo il primo tempo all’avversario.Un Frosinone libero da pensieri che ha giocato la sua partita senza scansarsi come succede molto spesso in altri campi.Ci è voluto,quindi,un episodio per svegliarli questi ragazzi.Piatek ritrova il goal e Suso mette il sigillo con una punizione fantastica.Partita chiusa.Punti che tengono accesa la labile fiammella Champions e ci danno la matematica certezza di un posto nella coppetta Europa League.Dobbiamo,però,vedercela con la Spal,altra squadra senza pensieri,e non sarà facile per quello visto oggi.La squadra fa fatica a fare gioco e non è brillante nei movimenti. Aspettiamo e vediamo che succede.Al di là del responso del campo abbiamo dei problemi da risolvere.Allenatore in primis.Come già detto di nomi se ne fanno tantissimi.Di quelli fatti nessuno soddisfa a pieno ed allora tanto vale tenerci Ringhio.Diamogli una rosa decente compatibilmente con la spada di Damocle del Fair Play Finanziario.Procediamo con la sfoltitura di chi non serve incluso certe figure poco compatibili con lo stile Milan,almeno quello di una volta.Se serve qualche cessione sacrificale,facciamola.Ringhio,però,deve modificare qualche idea sul gioco.Serve un maggior atteggiamento offensivo,maggior pressing,maggior velocità,maggior uso delle fasce.Bisogna,però,dargli un uomo di riferimento per organizzarlo questo gioco. Se si deve fare un sacrificio economico,e se ce lo permetteranno,lo si deve fare su questo elemento.Dal punto di vista dirigenziale,poi,leggiamo di dissidi più o meno velati Gazidis-Leonardo.Sarebbe il momento di fare chiarezza una volta per tutte ed in fretta.Trovino
un accordo di vedute o strade separate.Non piace,però,vedere che più o meno ogni stagione si cambino guida tecnica e gli uomini sulla plancia di comando.La tanto attesa rinascita non potrà partire mai.Speriamo che tutto si risolva al meglio e domenica sapremo cosa ci riserverà la prossima stagione in campo europeo anche se,stando con i piedi per terra, le sorprese piacevoli saranno difficili.
Un ultimo pensiero per il guerriero Abate:non sarà Dialma Santos o Cafu,non ha una tecnica sopraffina,non si sa mai dove finiranno i suoi cross,ma ha sempre messo tutto il suo cuore in campo,arringato i compagni da leader e l’attaccamento ai colori è al massimo.
Grazie Igna Ignazio,il nostro “Telepass” di pelegattiana memoria.Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

MIGLIOR ROSSONERO:questa volta ne faccio due di nomi.DONNARUMMA(ovviamente per il rigore parato) e SUSO(per giocate e splendido goal di punizione)

Grazie Igna Ignazio!!!
image-1841

Grazie Igna Ignazio!!!

11/05/2019-Fiorentina-Milan 0-1–36^ Giornata

(Calhanoglu)
In quel di Firenze ce l’abbiamo fatta.Sufficienti quei 20 minuti finali del primo tempo in cui abbiamo spinto dominando e trovando una capocciata vincente di un Calhanoglu finalmente a buoni livelli.Abbiamo ancora negli occhi le spelndide semifinali di Champions per cui non possiamo dire che la partita sia stata bella.Un pò di scramucce da una parte e all’altra.Abbiamo anche tentato di farci del male con Kessiè che stava sbagliando porta,ma Donnarumma fortunatamente è stato vigile.Tre punti importanti,ma non sappiamo se validi per un posto Champions.Servono più,probabilmente,per un posticino nell’Europa League,la coppetta si serie B europea.Inutile recriminare sui punti lasciati per strada.La matematica ci lascia una flebile speranza e proviamo a crederci.Una prova sufficiente da parte di tutta la squadra tutto sommato con un buon Calhanoglu,come detto,un Borini sempre prezioso,un Kessiè
solito pasticcione,ma recupera palloni.Archiviamo la partita e parliamo di futuro.Fermo restando che livello rosa metà,o forse più,dovrà essere cambiata,il primo nodo da sciogliere resta l’allenatore visto che ormai è praticamente sicuro che Ringhio andrà via.
Nomi fatti in questo periodo tanti.Provo ad elencarli:Conte(brrr!!),Sarri(brrr!!),Di Francesco,Giampaolo,Gasperini,Pochettino,Jardim,Van Bommel e fresco di giornata Viera.Ridicolo.Dico solo che per avere un Di Francesco o Giampaolo tanto vale tenerci Gattuso.
Quello che che conta è avere giocatori validi,ma con la scure del Fair Play Finanziario non si capisce come potersi muovere e prepariamoci a non illuderci tanto.Gioco forza attingere ai giovani,ma soprattutto crederci nei giovani.Si ritiene,o almemo si spera,che i vertici abbiano le idee chiare ed abbiano già ristretto le figure del nuovo allenatore.Gazidis pare orientato verso un mister straniero e magari qualcuno nell’ottica Jorge Mendes,aggiungo io.Importante che si riparta nel vero senso della parola.Senza proclami e fanfare,ma con un progetto serio,eventuali acquisti mirati e non per fare scena o compiacere furbi e maneggioni procuratori.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALHANOGLU

06/05/2019-Milan-Bologna 2-1–35^ Giornata

(Suso,Borini,Destro(B))
Non sappiamo se questi tre punti serviranno per la corsa Champions,ma la vittoria anche se sofferta era necesaria.Necessaria per tutto l’ambiente a partire da noi tifosi.Ci aspettavamo una partita scoppientante come frutto di un ritiro di altri tempi ed invece,salvo i primi minuti,siamo stati preda di una squallida assenza,rischiando anche.Donnarumma ha fatto un paio
di interventi salva porta.Sembravamo caduti in un baratro senza fine.Poi,come avviene nei film thriller,la scena cambia e Suso ricorda di essere un buon giocatore e torna al goal.Un vantaggio sinceramente insperato,vedendo una squadra arrancare senza un filo logico.Per non farci mancare niente infortunio di Biglia e altra scena deprimente e disgustosa in panchina tra Ringhio e Bakayoko.Ci aspettiamo al riguardo una decisa posizione della società nei confronti di Bakayoko:multa salata,esclusione dalla rosa e spedizione al mittente destinazione Londra.Di personaggi del genere non ne abbiamo bisogno.Bakayoko prenda esempio da Abate.Abate ha giocato con grinta,dando esempio da vero capitano.Avrà dei limiti tecnici,ma stasera ha mostrato come si deve stare in campo e come si deve lottare per la maglia.Ma non è finita,perchè,causa nervosismo imperante nell’ambiente nostrano,Paquetà viene espulso.
Sinceramente non si è capita bene la situazione,forse qualche parolina gentile di troppo.Rimane il fatto che si rimane in dieci.Bisogna,però,riconoscere che a questo punto la squadra ha fatto quadrato e soffrendo ce l’abbiamo fatta.Da encomiare anche  Jose Mauri per l’impegno.Un Jose Mauri che ci eravamo quasi dimenticati di averlo ancora tra noi.Ci auguriamo che la vittoria porti un pò di calma e che la squadra ritrovi compattezza,dimenticando per queste ultime tre partite screzi e divergenze.I giocatori facciano il loro dovere a pieno,permettano a Ringhio di lavorare serenamente e concludano la stagione onorevolmente.Quanto al posto Champions staremo a vedere.Purtroppo non dipende solo da noi,ma noi dobbiamo crederci sino alla fine.Se non arriva ce ne faremo una ragione.Europa league?.Personalmente la considero una competizione di scarsa importanza:tanto per respirare un pò di aria europea.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:ABATE

28/04/2019-Torino-Milan 2-0–34^ Giornata

(Belotti(r),Bereguer)
Siamo in caduta libera e non si vedono appigli a cui aggrapparsi per fermarsi.Altra sconfitta frutto dell’incapacità di essere squadra,ma anche di un ennesimo errore arbitrale che regala un rigore al Toro,inventandolo di sana pianta.Dopo il regalo alla Rubentus ne viene dato un altro ai granata.Evidentemente l’aria di Torino mette i nostri “referee” in ottica casalinga.Persecuzione?
Un vecchio saggio diceva che “a pensare male si fa peccato,ma spesso si azzecca”.Tornando alla partita,purtroppo,dobbiamo confermare quanto detto nell’ultimo mese circa una mancanza assoluta di gioco,di grinta,di voler pressare gli avversari già nella loro area.Qualche sussulto ogni tanto.Anche un pizzico di sfortuna sulla traversa di Bakayoko sull’1-0.Ma per non farci mancare niente ecco due rinvii ridicoli in area e facciamo diventare Messi anche uno come Bereguer e fa 2-0.Non si sa più che dire.Lo stesso Ringhio non sa a che santo votarsi. L’insistenza a giocare ad una punta(oggi Cutrone) non rende.Quando è entrato anche Piatek
qualcosa in più è accaduto,ma mancano assolutamente le incursioni sulle fasce.La situazione Champions è compromessa e solo un miracolo potrebbe ribaltare la situazione critica.Si rischia anche un posto in Europa League,per quello che vale.Per ora pare che Gattuso rimanga. D’altronde un cambio in corsa a quattro giornate dalla fine non potrebbe portare grandi novità.Si prospetta,quindi,l’ennesimo tentativo di ricostruzione.Si cambierà allenatore:sembra scontato.Nomi come Conte e Sarri mi fanno venire l’orticaria in tutto il corpo solo a sentirli nominare.Uno come Gasperini sarebbe positivo,ma non è automatico che in un ambiente nuovo ed esigente come quello che si respira a Milanello raggiunga gli stessi risultati di Bergamo.E,poi,tutto dipende dai giocatori.Tanto per non saper nè leggere nè scrivere e volendo ripartire con calma un nome che mi sento di fare è Donadoni.Conosce l’ambiente,sa lanciare giovani e le sue squadre hanno espresso sempre un buon gioco.Non dimentichiamo che l’ultima Nazionale che abbiamo visto giocar bene l’allenava lui.Per ora non ci rimane che augurarci che si finisca dignitosamente la stagione.Se,poi,si raggiunge qualche poltrona
europea tanto meglio.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:sarei tentato di dire nessuno,ma dico BAKAYOKO che almeno ha colpito la traversa e tenatato qualche conclusione