Archivio dell'autore: dalmine-1985

06/08/2018-La nostra vecchia insegna

Come comunicato qualche mese fa abbiamo cambiato sede,lasciando il Bar Gimondi che ci ha ospitati per oltre venti anni.Ora siamo in una bella sala resa disponibile dal Comune di Dalmine a varie associazioni.Con il trasloco abbiamo purtroppo dovuto smontare la nostra vecchia (e permettetemi di dire “storica” per il nostro club)insegna luminosa che rappresentava un riferimento per noi milanisti dalminesi e dintorni.Fortunatamente qualcuno,milanista ovviammente,ha pensato di recuperarla.Franco,che con il fratello Bepi gestisce un salone da barbiere in quel di Dalmine Mariano nella stessa piazza del Bar Gimondi,ce l’ha chiesta.Siamo stati felici a dargliela e Franco è stato generoso con noi.Adesso è lì nel loro salone in bella vista a testimonianza del tifo che ci accomuna (anche Bepi è milanista).Strappa un sorriso ed un commento bonario anche a clienti che milanisti non sono nel giusto spirito richiesto dalla passione per il calcio e lo sport in genere.

Grazie Franco!
Alla prossima e come sempre forza Milan!!

La nuova collocazione
image-1654

La nuova collocazione

..ed ecco Franco
image-1655

..ed ecco Franco !

 

 

23/07/2018-Si riparte?

La Cina è lontana.Scomparsi i fantomatici cinesi abbiamo un nuovo presidente,un nuovo cda,un nuovo ds.Sarà vera ripartenza?.Ce lo auguriamo anche se non possiamo dimenticare che di atquesti tempi l’anno scorso c’era tutto un fermento dopo l’abbandono del Berlusca a cui va tutta la nostra riconoscenza,ma che negli ultimi anni della presidenza aveva reso il giocattolo sempre
meno competitivo,lasciando spazio al suo sottopancia detto “condor” autore di operazioni di compravendita allucinanti.Tutto questo ci rende cauti,ma le persone in gioco oggi per lo meno sono visibili,conosciute e con curriculum apprezzabili. Aspettiamo questa ripartenza in nome della grande passione che abbiamo per questa squadra che merita di ritornare nei posti
che la nostra storia ha visto occupare.La parte gestionale ed economica sarà appannaggio di persone che hanno la capacità di far bene visti i loro precedenti.Va via Fassone.Come ho detto in precedenti post è una figura che mi ha suscitato perplessità per il fatto che un AD non può ignorare la reale situazione relativa al suo datore di lavoro(Mr.Yonghong Li) o almeno averne dei dubbi e le varie rassicurazioni fatte nel tempo erano probabilmente fumo negli occhi.Siamo autorizzati a pensarlo.Pensiamo al futuro,quindi. Parliamo di parte tecnica.Si aspetta l’ufficialità di Leonardo come ds per procedere a costruire la squadra.Su Leo,però,vorrei fare una precisazione.Quando passò a fare l’allenatore di quelli là non accettai la sua decisone e la considerai un tradimento.Però dopo,ragionando più freddamente,capii la sua decisone come uomo:Leo,secondo le cronache e interviste varie del tempo,ebbe contrasti anche duri con un Berlusca che scivolava sempre più sulla strada della vecchiaia che porta spesso a ingigantire il proprio ego.Detto questo,personalmente ho sempre apprezzato le capacità di Leo prima come calciatore e poi come dirigente.Non dimentichiamoci che grazie a lui abbiamo portato a casa gente come Kaka,Thiago Silva,Pato,intuendone le capacità.Li ha portati lui e non il condor.
Diamogli,quindi,il ben tornato.Ci aspettiamo che con il Ringhio lavori in sintonia per costruire finalmente una squadra che ci dia qualche soddisfazione anche se non dobbiamo aver fretta.Non è solo questione di soldi,ma di capacità ad avere idee chiare.
A proposito di movimenti:sembra che Bonucci possa andare via.Non mi strapperei per niente i pochi capelli:non l’ho mai accettato come capitano del Milan e le sue capacità,parere personale sia ben chiaro,non mi sono mai sembrate tali da giustificare i 42 milioni spesi.Venderlo
bene sarebbe già un buon primo colpo della nuova gestione.Per quanto mi riguarda,poi,non avrei dubbi nel vendere Donnarumma ammesso che lo cerchino ancora.Fu un grosso errore non venderlo l’anno scorso.Sfoltire i ranghi dai vari Kalinic,Gomez,J.Mauri e magari Zapata. Montolivo è stato escluso dai piani futuri:non meritava,a mio parere,un trattamento così drastico e si poteva propendere per una decisone concordata senza traumi,lasciandosi in buoni rapporti.Dubbioso se confermare Andre Silva.Nomi nuovi?.Per l’attacco ripeto un nome già fatto:Arnautovic(West Ham).Per il centrocampo penserei a Fabregas(se Sarri non lo vedesse nei suoi schemi):va verso i 31 anni è vero,ma darebbe apporto cererbrale e tecnico.Non dimentichiamoci, poi, che il primo vero acquisto è Conti:un valore aggiunto. Infine sarebbe auspicabile un lancio sempre più deciso di giovani come Gabbia e Bellanova.
Aspettiamo,quindi,le prossime mosse,sperando che si viva una stagione tranquilla come società ed eccitante come squadra.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!

Siamo con te, Ringhio!!!
image-1642

Siamo con te, Ringhio!!!

28/06/2018-Arrivata la sentenza

Oggi con sentenza Uefa nota non possiamo non ricordare con amara ironia le parole del nostro vecchio presidente che al momento della vendita disse con l’enfasi a lui abituale:”lascio il Milan in buone mani!”.Alla faccia del bicarbonato di sodio,direbbe Totò.Ci ritroviamo esclusi dall’Europa League per 1 anno(la cosa non mi turba) ufficialmente per problemi di bilancio(anche della gestione passata sia ben chiaro) ,ma nella realtà perchè l’Uefa,come ogni tifoso rossonero con un pò di logica in testa,non ha chiaro chi in realtà Yonghong Li sia e quali siano le sue reali capacità economiche.Non lo sa nessuno e nessuno in Cina lo conosce.Roba da film di Hitchcock.Per una stagione intera si sarà visto 2 o tre volte e di sfuggita.Mai una dichiarazione,neanche in cinese anche perchè è appurato che non sa una parola d’inglese.
La cosa,poi,che ha lasciato alquanto perplessi,almeno per quanto mi riguarda,è stato vedere che anche Fassone non ha mai detto una parola su questo proprietario cinese oltre che suo datore di lavoro.Mai da parte sua una precisazione circostanziata su questo personaggio
in modo da rassicurare tifosi e stampa.Solo dichiarazioni fumose,assicurazione che tutto andava bene “madama la marchesa”,che i soldi c’erano e i debiti sarebbero stati onorati. Impensabile che lui non sia al corrente della effettiva situazione di questo strano imprenditore orientale.Adesso ci rivolgiamo al TAS.Secondo quanto capisco da certa stampa (Sole 24 ore nella persona di Bellinazzo principalmente) sembra che l’Uefa e anche il Tas, di conseguenza, stiano monitorando la scena della possibile vendita che possa dare un quadro positivo per il futuro prossimo della società.Si parla dell’italo-americano Commisso (proproietario dei Cosmos),della famiglia Ricketts (proprietaria tra l’altro dei Chicago Cubs baseball),di Stephen Ross (propietario dei Miami Dolphins football americano).Gente ritenuta solida e capace di gestire attività sportive con iniziative finalizzate all’utile,logicamente.Non manca nche lo spettro che il cinese trovi i 32 milioni per evitare che il fondo Elliot si appropri del Milan e rivenda. Auguriamoci che l’avventura cinese finisca qui e si riparta ancora una volta, ma in buone mani veramente.Ci auguriamo,anche,che con nuovi proprietari arrivi gente preparata e carismatica che ci riporti allo stile(tecnici,organizzativi e comportamentali) dei tempi d’oro.Un nome:Maldini senza ombre di dubbio.
Aspettiamo questa TAS ,dunque.Se si confermasse il tutto facciamocene una ragione senza tragedie e prepariamoci a sostenere come sempre,e magari ancora più intensamente,se possibile,la nostra squadra:passano presidenti e giocatori,ma i colori rossoneri rimangono fissi nel nostro tifo.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

28/05/2018-I nodi arrivano al pettine

Avevamo scritto nel nostro ultimo post che aspettavamo le mosse della società in campagna trasferimenti per fare i nostri commenti,come ricordato da un mio attento amico.Le mosse sono arrivate,ma dall’Uefa.Mosse cariche di nuvoloni pieni di scenari non confortanti.Il “settlement agreement” dato a cani e porci fino ad ora a noi viene negato.Ovvio sconforto di società e tifosi,sorpresa e preoccupazione che si mescolano.Si vogliono capire le ragioni.Intanto si parla di possibile esclusione dall’Europa League,quella minore per intenderci.Se non fosse per la catena di negatività che questa decisone comporterebbe uno sarebbe tenato dire ..chi se ne frega.Da quello che si capisce dai vari siti web o talk show  in tv la ragione principale del muro eretto dall’Uefa è che della proprietà cinese (Mr.Yonghong) non si sa nulla,non si conosce la sua consistenza patrimoniale,non si hanno notizie certe della sua attività.In aggiunta si evidenzia la difficoltà a trovare il rifinanziamento per pagare il debito a Elliot.Sono i dubbi che hanno attanagliato la mente di tantissimi tifosi (incluso me) dal primo giorno.In tanti, invece, hanno messo la testa nella sabbia,guardando solo con entusiasmo ai soldi spesi per la campagna acquisti senza chiedersi da dove venissero.Anzi in molti si illudevano(e si illudono) di un ritorno del Berlusca specie sotto elezioni varie.Leggevo pochi giorni fa dei numerosi bonifici per coprire l’aumento di capitale di 10 milioni segno di un spasmodica raccolta soldi da svariate parti.Segnale decisamente preoccupante.Lo scenario ad oggi è di attesa per le decisioni Uefa (si parla di metà giugno) e di capire se alla fine la palla passa definitivamente a Elliot che a sua volta trovi un acquirente che ci auguriamo affidabile.Si parla dell’americano Stephen Ross proprietario dei Miami Dolphins(football americano) ed anche organizzatore del torneo calcistico estivo in USA dove partecipano le migliori squadre mondiali.Tutta questa situazione sicuramente inciderà sulla campagna acquisti e i tempi stringono.Non ci rimane che sperare che i nuvoloni passino senza portare temporali disastrosi e che arrivi finalmente una ventata di chiarezza definitiva.Noi tifosi lo meritiamo e lo pretendiamoAnche questa volta concludiamo che aspettiamo le mosse prima..dell’Uefa e poi della società per fare i nostri  commenti nel segno sempre del grande attaccamento ai nostri colori.Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!

Amici,sono preoccupato.E voi?
image-1634

Amici,sono preoccupato.E voi?

20/05/2018-Milan-Fiorentina 5-1–38^ Giornata

(Simeone(F),Calhanoglu,Cutrone(2),Kaliinic,Bonaventura)
Alla fine quest’Europa minore l’abbiamo acciuffata e senza preliminari.Ci aspettavamo qualcosa di più ad inizio stagione,ma la disastrosa gestione Montella ed i tanti punti persi (Benevento e Sassuolo ad esempio) ci hanno impedito di lottare per posizioni migliori.Adesso c’è tempo per programmare  la campgna acquisti e..vendite ed effettuare una  preparazione atletica adeguata che ci supporti per l’intera stagione.Quest’anno,infatti,abbiamo sofferto per gli abbassamenti di condizione che ci sono costati cari.Occorre decidere cosa fare di Donnarumma e anche di Suso e Andrè Silva.Donnarumma è troppo distratto dal suo avido procuratore e ciclicamente ad ogni suo errore (un pò troppi questa stagione) vengono fuori polemiche.A mio parere bisogna venderlo(non svenderlo,però) e ricavarne il più possibile. Quanto a Suso è Ringhio che deve decidere in base al modulo che vuole adottare.Sempre a mio parere se arrivasse un’offerta interessantissima conviene vendere.Passerei a questo punto a un modulo con Calhanoglu dietro due punte.Intendiamoci sono solo elucubrazioni di un tifoso nei panni di CT(come tutti,penso),ma  non sarebbe una soluzione campata in aria viste le capacità tecniche e di visione di gioco del turco.Anche la freccia della previsone di Andrè Silva punta alla vendita visto lo scarso apporto in stagione.Auguriamoci che faccia un buon campionato del mondo e trovare estimatori che facciano buone offerte.Sotto esame Biglia. Quanto a vendere ritengo inevitabile pensare a Kalinic e ad altri che in questa stagione sono stati utilizzati pochissimo tipo Antonelli,Jose Mauri,Gomez e magari lo stesso Montolivo.La nota positiva dovrebbe essere il rientro di Conti che,se in pieno recupero,sarebbe il nostro primo importante acquisto.Torniamo alla partita.Ci siamo presi la solita strizza del vantaggio viola causa palla persa e difesa impreparta.Per fotuna Calhanoglu ha rimediato subito e Cutrone ha fatto un gol bellissimo (assist di..Calhanoglu) e le cose si sono rimesse a posto.Nella ripresa spazio per tutti compreso Kalinic.Calhanoglu,Kessiè e Cutrone i migliori.
Attendiamo adesso le mosse della società e da buoni e sempre fedeli tifosi non mancheranno i nostri commenti.
Alla prossima e coem sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALHANOGLU

emoticon
image-1631

13/05/2018-Atalanta-Milan 1-1–37^ Giornata

(Kessiè,Masiello(A))
Rimane il rammarico per una vittoria sfuggita ad una manciata di minuti dalla fine.Il solito cross che ci mette in difficoltà.C’è da dire che loro avevano sprecato clamorosamente un paio di goal praticamente fatti.Risultato che a noi da la magrissima soddisfazione (si fa per dire)  del sicuro raggiungimento di un posto nell’Europa minore e all’Atalanta di tirare un grosso sospiro di sollievo,perchè una sconfitta avrebbe creato qualche preoccupazione per raggiungere l’Europa.Partita combattuta e nervosa come da previsone.L’arbitro si è dato da fare,anche eccessivamente, tra gialli ed espulsioni.Siamo partiti bene e fatto una certa pressione,ma l’incapacità di mettere un uomo in grado di tirare è emersa ancora una volta.
Poi la partita si è equilibrata e nella ripresa sono partiti meglio loro e,come capita spesso nel calcio, noi abbiamo trovato il goal con un gran tiro di Kessiè che,finalmente,ha centrato la porta.Il resto è stato condizionato dalle espusioni e dall’agonismo sempre più accentuato.Da parte nostra non siamo stati cinici,come al solito,nel chiudere la partita quando eravamo in superiorità numetrica.Il resto è stato un arretrarci a difesa del vantaggio e una mischia finale ci è stata fatale.Adesso cia aspetta l’ultima esibizione.Bisogna vincere senza fare tanti conti. Vincere per evitarci preliminari che ci condizionerebbero la stagione.Ce la possimai fare.
La squadra oggi si è mossa abbastanza bene e con compattezza.La sofferenza è,come detto prima,la mancanza di tiri in porta.Il portiere atalantino non ha effettuato una parta degna di nota.Speriamo che quanto non fatto prima  sia fatto domenica.Non mancherà il sicuro apporto di noi tifosi e auguriamoci un San Siro pieno.Gattuso,il nostro Ringhio,che di partite decisisve ne ha vissute tante,saprà caricare a dovere i ragazzi,che,a dir la verità,dovrebbero essere carchi già senza stimoli ulteriori.
Dai ragazzi,dai!!!
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:KESSIE

09/05/2018-J(R)uventus-Milan 4-0–Finale C.Italia

(Benatia,Douglas Costa,Benatia,kalinic(a))
Serata disastrosa soprattutto per due racrappiccianti errori di Donnarumma ed una sfortunata devaizione di Kalinic che sbaglia porta.Dopo un primo tempo equilibrato eravamo autorizzati a sperare in qualcosa di positivo nella ripresa che,effettivamente,è iniziata con vivacità da parte nostra.Poi il solito goal su palla inattiva ha iniziato a far scricchiolare la nave.Si poteva recuperare,ma a questo punto è iniziata la sagra degli orrori. Purtroppo Donnarumma di errori ne ha fatti parecchi nel corso della stagione (come non ricordare quello con l’Arsenal),oltre a grandi parate onestamente.E  belle parate ne ha fatto anche stasera.Ma due errori gravi nella stessa partita sono delle randellate micidiali e anche se hai Messi o CR7 in squadra non è facile ripredersi.Dispiace per il ragazzo e cinicamente anche per la società in vista di un’ ipotetica vendita:errori del genere possono far deprezzare il costo del cartellino o far storcere il naso a possibili acquirenti.Ma in questo momento il problema non è questo.Occorre riprendersi subito e velocemente.Ci aspettano due impegni importanti che definiranno la possibile strada
della prossima stagione in quel d’Europa (minore,ma sempre Europa).Prima l’Atalanta,che è una delle squadre più in forma. e poi la Fiorentina che sta facendo un buon finale di stagione.Non sarà facile insomma.Gattuso deve raccogliere i cocci anche se il gioco della squadra mostra evidenti limiti nel creare offensive pericolose,affidandosi alle iniziative di Suso,non troppo in forma,e Calhanoglu il solo che può inventare qualcosa.Il centrocampo non aiuta molto.Stasera solo Bonaventura si è mosso bene.Kessiè alquanto assente. Locatelli si limita al compitino con passaggetti e senza inserimenti efficaci (un solo tiro nel finale);un prestito potrebbe servire a lui ed alla società per capire le sue effettive capacità.Come si fece a suo tempo per Albertini ed Ambrosini e sappiamo come andò.
In definitiva speriamo che si riesca a raccoglere qualcosa e pensiamo a l futuro.A proposito di suggerimenti:faccio un nome per l’attacco e sono sicuro che farò stporcere il naso a tanti: Arnautovic (un passato nella squadra sbagliata di Milano) ora al West Ham e con ottimi trascorsi nello Stoke City.Migliorato molto,veloce,mobile,abbastanza tecnico(tiro e colpo di testa) e di..peso in area.
Alla prossima e come sempre…forza Milan
MIGLIOR ROSSONERO:BONAVENTURA

..ma che ti succede,ragazzo!
image-1625

..ma che ti succede,ragazzo!

05/05/2018-Milan-H.Verona 4-1–36^ Giornata

(Calhanoglu,Cutrone,Abate,Lee(V),Borini)
Il fantasma del Benevento aleggiava nei discorsi della viglia,ma fortunamente questa volta è andato tutto bene.Vittoria facile come fosse un’amichevole.L’abbiamo affrontata subito con decisione,segnato in fretta ed il resto è stato gestito bene con un Verona praticamente in disarmo che ha avuto solo un sussulto finale.Anche l’Ignazio Abate ha avuto il suo momento di gloria,segnando uno dei suoi rari goal.La squadra si è mossa con buone trame ed ha mostrato un dignitoso grado di forma. Una gara propedeudica per quella che ci vedrà di fronte alla Rubentus.Non sarà facile,logicamente,ma dobbiamo crederci.Potrebbe aggiustarci  la stagione sia per la soddisfazione di battere i gobbi,cosa che da sempre goduria,sia per assicurarci il passaggio in Europa.Minore,ma sempre un utile palcoscenico.Dobbiamo attrezzarci meglio per avere voce in capitolo sia nel nostro campionato che arrivare nell’Europa che conta.La base c’è e dobbiamo procedere ad inserimenti oculati.Necessari un minimo di tre innesti:uomo guida(vero) di centrocampo,un attaccante affibabile da assicurare una quindicina di goal(in passato feci il nome di Giroud),un difensore.Inserirei anche dei Primavera e faccio i nomi di Gabbia e Bellanova.Non si hanno notizie del giovane Zanellato, poco utilizzato in quel di Crotone,e che prometteva buone cose.Avremo tempo,comunque,per approfondire.
Per ora testa al campo.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONONERO:CALNANOGLU

29/04/2918-Bologna-Milan 12–35^ Giornata

(Calhanoglu,Bonaventura,De Maio(B))
Non riusciamo da lungo tempo a goderci una vittoria tranquilla senza  patemi nella parte finale della partita.Stavamo controllando le operazioni dopo avere sbagliato in modo inspiegabile tre goal facili (Cutrone e Suso due volte) per troppa faciloneria,colpito pali e traverse e poi diamo spazio a loro e l’ improvviso goal che ci mette paura. L’importante,comunque,è avere vinto dopo un digiuno che durava da 6 giornate e obiettivo Europa minore ancora possibile,ma non dipende solo da noi .Occorre prima di tutto  che si faccia  a pieno il nostro dovere.Bisogna dire che la prima mezz’ora è stata noiosa da ambo le parti.Poi abbiamo  preso il pallino e fatto un uno-due determinante.Ci ha aiutati il VAR,annullando il loro 1-1, ma, onestamente, l’interpretazione è opinabile.Nella ripresa nella parte centrale abbiamo sfruttato lo spazio lasciato dal Bologna che attaccava,ma,come detto,abbiamo  buttato al vento goal facili.Non siamo stati sufficientemente freddi nel momento decisivo:un aspetto che va decisamente migliorato.La squadra ha mostrato una buona compattezza,ma alcuni uomini come Kessiè mostrano il fiato corto e Suso non è sempre lucido.Calnhaloglu e Zapata i migliori.Il turco,oltre al bel goal,ha sempre la genialità per dare inizio ad azioni pericolosi e mettere il compagno in condizioni di nuocere(vedi assist a Bonaventura nel secondo goal).Zapata sempre sicuro e da guida per i compagni.Bene anche Bonaventura e non solo per il goal,ma per una buona presenza nella manovra.Buono anche il secondo tempo di Kessiè con i soliti recuperi e le solite gaioppate.Cutrone si è dato da fare,ma gli è mancato il goal.Una vittoria in sotanza che da tranquillità all’ambiente,ma è vietato cullarsi ed occorre tirare fuori tutte le forze rimanenti per il finale di stagione.Gli altri non mollano .Domenica c’è l’Hellas Verona:meglio astenersi da dichiarazioni.Caso Mirabelli:dopo la scivolata con il Benevento critiche si sono abbattute sull’operato di Mirabelli e le scelte di mercato.Da quanto si è appreso la scorsa estate le scelte sono state concordate con Montella ed approvate per cui,se le cose stanno effettivamente così,le critiche sono ingiuste o meglio non completamente addebitabili a Mirabelli.Che poi certe scelte siano discutibili (Kalinic fra tutte) fa parte anche della normale critica del ruolo di commissario tecnico che  alberga in ognuno di noi tifosi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALNHANOGLU

Soddisfazione
image-1618

21/04/2018-Milan-Benevento 0-1-34^ Giornata

(Iemmello(B))
Chiariamo subito una cosa:sconfitta meritatissima.Siamo riusciti a dare una giornata di gloria al Benevento,prolungandone l’agonia della retrocessione matematica.Benevento che ha giocato con ordine,grinta e ben disposta in campo.Da parte nostra una prova da horror.Un primo tempo squallido all’insegna di un ritmo da allenamento,senza un  briciolo di idea di gioco.Gente come Calabria e Kessiè,normalmente in partita,assenti ingiustificati(meglio nella ripresa).Biglia ancora più confuso del solito non riusciva a dare il là a qualche azione degna di nota.Lo invitiamo a vedersi qualche partita di Fabregas o meglio ancora di Eriksen(quello del Tottenham) per capire i movimenti che deve fare un giocatore per dettare il gioco, fatto non solo di passaggi indietro o laterali.Il gioco del calcio prevede anche,direi soprattutto,lanci verticali e inserimenti in fase d’attacco dei centrocampisti.Il secondo tempo ci ha visti spingere per inerzia o per orgoglio o per tutte e due le cose.Spinta senza raziocinio,confusa.Abbiamo avuto anche qualche sfortuna come la traversa di Kessiè e mischioni vari senza un rimpallo favorevole,ma non c’era lucidità.Che gli astri non ci fossero favorevoli lo si è intuito al secondo minuto quando Andre Silva ha ciccato il pallone da un paio di metri a porta vuota come fossimo in una partita scapoli-ammogliati.Adesso la situazione per raggiungere l’Europa minore si fa preoccupante con sesto posto a rischio con un’Atalanta pronta a superarci.La Fiorentina si sta facendo del male da sola,continuando a perdere.A questo punto Ringhio deve stringere i ranghi e spremere i ragazzi per ricavare le ultime energie e raggiungere l’Europa a tutti i costi.Rimane la finale di Coppa Italia,ma sinceramente se ci arriviamo nelle condizioni di stasera si rischia una figuraccia.
Da parte di noi tifosi non possiamo che appoggiare,come sempre, la squadra,ma ci auguriamo di non vivere pagine negative (mi limito) come quella di questa sera che ci ha riportati col pensiero (almeno i più datati) a un vecchio Milan-Cavese 1-2.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:ZAPATA

che sberla,ragazzi!!
image-1613

che sberla,ragazzi!!