28/11/2021-Milan-Sassuolo 1-3–14^ giornata

(Romagnoli,Scamacca(S),Kjaer(aut.),Berardi(S))
Altra brutta sconfitta.Peggiore di quella di Firenze:frutto non solo di tre palle perse dai nostri in zona nevralgica (Bakayoko,Bannacer,Kessiè),ma di un netto dominio dei nero-verdi.Abbiamo iniziato bene con buon ritmo e trovato il goal e ci siamo illusi che la gara poteva regalarci un pomeriggio tranquillo.Ci siamo,però,dimenticati che il Sassuolo a San Siro è ormai un vero tabù e le cose,infatti,sono cambiate subito dopo.Prima Scamacca si inventa il tiro della domenica (come capita spesso ai nostri avversari a San Siro) e poi una “fajolada” nella nostra area si conclude con un’autorete dell’incolpevole Kjaer.Diciamo che dopo l’1-1 noi siamo vistosamente calati sia fisicamente che mentalmente.Abbiamo sperato in una svolta nel secondo
tempo,ma abbiamo visto solo tentativi personali con la squadra che non girava.Poco movimento,errori anche in situazioni semplici,imprecisioni nelle conclusioni.Al contrario loro giravano alla perfezione e ogni ripartenza era un pericolo ed infatti hanno fatto il terzo.Per completare il pomeriggio orribile Romagnoli si fa espellere,giustamente,per evitare che Berardi(altro che quando vede noi si trasforma in Pelè) se ne andasse a fare il quarto. Probabilmente abbiamo pagato lo sforzo notevole richiesto dalla partita di mercoledi con l’Atletico e in questo momento non abbiamo molte alternative da mettere in campo.Ibra non può sempre metterci una pezza.La magnifica vittoria di Madrid ci aveva fatto sperare di continuare il trend positivo anche in campionato,ma la macchina si è inceppata.Lecchiamoci le ferite e pensiamo a riprenderci.Il recupero di Tomori è una buona notizia per la stabilità della difesa,ma preoccupa non avere molte alternative in attacco dove Ibra non può sostenere tante gare ogni tre giorni,Leao non è nel suo miglior momento e Rebic e Giroud sembrano non arruarobili prima di fine anno.Forse è il momento di rischiare a buttare nella mischia i giovane Pellegri già oggi messo in campo nel finale come estrema scelta.Quanto al centrocampo sarà opportuno avere Tonali come punto fisso,essendo al momento quello più in forma ed in grado di dare un’impostazione al gioco.Non disperiamo,comunque, e prepariamoci ad affrontare il Genoa del nostro grande e indimenticabile idolo Sheva con rinnovata carica e convinzione.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:KJAER