23/01/2021-Milan Atalanta 0-3–19^ giornata

(Romero,Ilicic(r),Zapata)
Bruttissima sconfitta e senza alcuna attenuante.Possiamo definirla una partita incubo.Ormai l’Atalanta per noi è diventata tabù e le cronache dicono che sono sette anni che non la battiamo in casa.Bisogna dire che abbiamo iniziato con buon piglio e per i primi 15 minuti abbiamo tenuta l’iniziativa.Poi pian piano abbiamo ci siamo spenti,abiamo arretrato la nostra linea e subito la costante spinta degli orobici.Dopo il primo goal non abbiamo avuto alcuna reazione degna del nome.Il rigore,poi,del secondo goal ci ha completamente oscurati.I ragazzzi hanno tentato di fare qualcosa,ma più per orgoglio che altro.Mancava lucidità e poi queste sono partite dove viene a mancare anche il minimo episodio favorevole che può darti la spinta necessaria.Si deve sottolineare con rammarico che molti dei nostri non sono stati della partita.Pessima,ad esempio,le prestazioni di Calabria,Theo Hernandeaz e Kessiè ed anche Castillejo non ha dato molto alla causa.Leao ha avuto buoni spunti iniziali e poi si è spento.
Questa sera abbiamo sentito perticolarmente l’assenza di Calha.Al momento è quello che riesce a costruire la manovara ed è il punto di riferimento per i compagni nell’impostazione delle azioni.L’esperimento di Meitè,alquanto opinabile,nella posizione di Calaha non ha dato alcun frutto senza per questo colpevolizzareil ragazzo.L’entrata di B.Diaz al suo posto qualche cosa in più ha dato.Non ci siamo fatti mancare il solito infortunio che ci priva di Kalulu:brutto pestone che l’arbitro non sanzione nè con punizione nè con un giallo.Dobbiamo riprenderci in fretta da questa scoppola e non piangerci addosso.Non è facile a caldo,ma non bisogna farsi prendere dallo sconforto.Occorre reagire,pensando anche che fra due giorni dobbiamo vedercela con i “bauscia de Milan”per la Coppa Italia.Buascia che ci lasciano ancora la consolante soddisfazione di essere ancora in testa.Recuperiamo Romagnoli e Saelaemarks ed è già qualcosa.Potrà essere l’occasione per vedere il nuovo Tomori in difesa e far fiatare Kjaer.Fra i singoli possiamo salvare solo Donnarumma,incolpevole per i goal e che ha mancato di poco la parata sul rigore,e Tonali che si è dato da fare,ma poco assistito dai compagni di reparto.Abbiamo visto Mandzukic nei disperati assalti finali:potrà servire a dar peso all’attaco ed aiutare Ibra.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA