12/06/2020-Rubentus-Milan 0-0-rit.semif.Coppa Italia

..e finalmente il pallone è tornato a rotolare in campo.Lo ha fatto per una Coppa Italai che diventa desiderabile solo in vista del traguardo finale.Ci è toccato il ritorno di una semifnale già ampiamente indirizzata all’andata con rigore farloccco e gialli chirurgicamente appioppati per rendere tutto più prevedibile.Chiaramente anche stasera non sono mancate le polemiche, immancabili quando si gioca contro questi.Rigore(ingenua manata di Conti) e rosso a Rebic pochi secondi dopo che CR7 ha stampato il pallone sul palo.Che Rebic abbia commesso
un fallo non lo si mette in dubbio,ma che volesse fare male è discutibile.Un giallo sarebbe stato sufficiente per non falsare la gara.Di falli peggiori ai vari Chiellini e Bonucci ne vediamo fare e come,ma di espulsioni non se ne parla mai.Inutile dilungarsi su questi argomenti.Sarebbe suffficiente un copia ed incolla per i commenti.Confesso che mi è passata la voglia di vedere la partita ed ho saltato il resto del primo tempo.Ho riacceso la tv per il secondo proprio per un sentimento di vicinanza ai colori.Inutile parlare della partita.Già in undici sarebbe stata difficilissima senza ombra di un attacante degno di questo nome.Devo dire,comunque,che chi è rimasto in campo ha mostrato una grinta meritevole di apprezzamento.Il pareggio non è servito a niente,ma in compenso ci fa uscire imbattuti da uno stadio sino ad ora povero di soddisfazioni.Soddisfazione da poco,ma questo passa oggi il convento.Auguriamoci che questo rimasuglio ridicolo di campionato finisca presto.Parliamo,piuttosto,di quello che avviene
nei posti comando.Diciamolo subito:grandissima confusione.Tanto per essere chiari.Ci aspetta l’ennesima rivoluzione,l’ennesima speranza(o illusione?) di ripartenza.Come prima cosa sembra ammainarsi l’ultima bandiera:Paolo Maldini.L’arrivo più o meno stromabazzato
del tedesco Rangnick non lascia spazio ad un ruolo per Paolo salvo soluzioni di equilibrismo aziendale al momento sconosciute.Non è ancora chiaro se il tedesco farà l’allenatore o il direttore tcnico o addirittura tutti e due i ruoli.L’importante è che sia chiaro come possa muoversi e quanto è il badget di spesa.Si fanno tantissimi nomi per lo più di giovani e per lo più
alquanto sconosciuti.Della rosa attuale sembra che rimarrà ben poco e detto sinceramente non sono in tanti a meritare una conferma.Ibra:sembra che le abbia dette chiare a quel Gazidis che fini ad ora non si capisce cosa abbia fatto.Lo ha accusato di non avere un progetto.Ha detto la verità ed è quanto pensa la maggioranza dei tifosi.
Auguriamoci per il bene del Milan che le cose si chiariscano a breve e si inizi un percorso serio.Non vogliamo trasformarci in una società calcistica che pensa solo a prendere giocatori col solo scopo di rivenderli al meglio.Il Milan deve puntare a dare spettacolo e puntare a vincere.La nostra storia insegna.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!