24/01/2020-Brescia-Milan 0-1–21^ giornata

(Rebic)
Tre punti preziosissimi.L’ha risolta ancora Rebic fino a poco tempo fa un oggetto un pò misterioso.Una vittoria sofferta,ma,inutile sottolineralo,importante per la scalata in classifica.Non esaltiamoci troppo,comunque.Non abbiamo fatto una gran partita.Dalla mezz’ora del primo tempo sino a metà ripresa abbiamo subito il loro forcing e qualche volta sbandato.Ringraziamo Donnarumma che con tre parate super ha evitato il peggio.Abbiamo iniziato bene,ma poi ci siamo ingarbugliati nella manovra e non siamo riusciti a imbastire azioni lucide.Tuttavia Ibra ha avuto un paio di occasioni.Fortunatamente nella parte finale siamo stati più pericolosi e grazie ad una bella apertura di Calha(una delle poche cose buone)e ad Ibra che mette palla al centro si crea un mischione risolto dal cinico Rebic da poco subentrato ad uno spento Leao.Riteniamoci soddisfatti,comunque,anche se non tutto è girato bene.Il centrocampo non ha soddisfatto a pieno e non ha dato una sufficiente copertura alla difesa per parecchi tratti della partita.Bennacer ha fatto un’ottima prima mezz’ora per poi calare pian piano, collezionare falli e cartelllino giallo,ovviamente.Kessie in ombra nel primo tempo ha fatto qualcosa di positivo nella ripresa.Calha non si è distinto molto,ma,come detto,ha il merito di aver dato inizio all’azione del goal.Castillejo,un pò meno brillante delle precedenti partite nel primo tempo,ha fatto un bella ripresa,confermando che in questo momento ci è utilissimo. Molto bene la nostra coppia centrale di difesa.Avremmo anche avuto la soddisfazioned el secondo goal,ma prima un fuorigioco di Ibra ha strozzato in gola l’urlo di Castillejo e nostro,poi una stupenda galoppata alla Kakà di Theo Hernandez è terminata sulla traversa che sta ancora tremando.Adesso testa alla Coppa Italia.Inutile sottolineare che per noi è importante andare avanti in una manifestazione alquanto snobbata.Vincerla vorrebbe dire Europa anche se di serie B.La strada è ancora lunga e difficile,però.Ci aspettiamo che i ragazzi col Torino ci regalino una partita grintosa e di gran determinazione.Ci aspetta anche la parte finale di una campagna acquisti di riparazione.Casi spinosi come quelli di Suso,Piatek e Paquetà sembrano di difficile soluzione.Lascia perplessi anche l’atteggiamento di Paquetà che chiede di non essere convocato:ma forse è meglio così.In squadra vogliamo gente professionale e che abbia piacere di indossare questi colori.Colori che noi tifosi abbiamo domostrato di non tradire mai anche in momenti bui.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA (menzione speciale per ROBIC il risolutore)