01/12/2019-Parma-Milan 0-1–14^ Giornata

a(Theo Hernandez)
Finalmente è arrivata la vittoria e finalmente la fortuna si è ricordata di noi.Un rimpallo favorevole e Theo ci mette la zampata vincente.Non ci speravamo più,ma sia ben chiaro che la vittoria l’abbiamo meritata ampiamente.Il Parma non ha fatto niente salvo un pericolo con Gervinho nel primo tempo.Da parte nostra,invece,c’è stata la volontà di centrare il risultato pieno.Abbiamo spinto sin dall’inizio anche se la lucidità non è sempre stata presente specie negli ultimi 16 metri.Il numero delle conclusioni ne è testimone:27(12 fuori,7 rimpalli,8 nello specchio).Sono numeri che fanno riflettere.Ha ragione Pioli:non si possono fare 27 conclusioni e non segnare.Bisogna evidenziare che i 7 rimpalli spesso sono stati determinanti,ma in effetti occorre essere più concreti ed determinati nella fase conclusiva e migliorare i  movimenti.
Il problema del movimento vale soprattutto per uno come Piatek che continua nell’astinenza da goal.Non riesce a trovare la porta ed oggi qualche pallone buono gli è arrivato. Indubbiamnete quello della punta è un grosso problema al momento.Leao ha dimostrato di avere buoni numeri,ma non è determinante.Non sembra avere una rabbia agonista necessaria per un uomo d’area.Speriamo che migliori,ma in fretta.Roba da rimpiangere Cutrone.Tornando alla squadra,comunque,abbiamo visto un ottimo spirito combattivo e la voglia di vincere.
Atteggiamento che allontana il vergognoso spettacolo horror spiattellato contro la Fiorentina.Non parliamo di guarigione o baggianate del genere.Il risulato ci fa riprendere fiato ed aumenta l’autostima,ma di lavoro ne abbiamo ancora da fare specie sui singoli.Ad esempio
Kessiè non attraversa un buon momento,forse anche per problemi fisici.Ha fatto solo un bel tiro,ma non è entrato mai nel gioco.Meglio passare a Paquetà o a Krunic che,almeno,ci mettono grinta.Nota lieta,invece,per Conti e Theo Hernandez.Conti è in continuo miglioramento e ne siamo contenti prima di tutto per lui e poi per l’apporto che può dare.Theo continua a dimostrare di essere il più in forma e il più determinante.Migliora Bonaventura e questa è una buona notizia.Calhanoglu sempre vivace e con l’inventiva,ma ha sbagliato due facili passagi determinanti e non è da lui.Godiamoci questa vittoria,quindi,e guardiamo già a quel di Bologna.Sarà un ulteriore esame non facile.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:CONTI ex-aequo con THEO HERNANDEZ

Finalmente un sorriso!!!
image-1948