09/03/2019-Chievo-Milan 1-2–27^ Giornata

(Biglia,Hetemaj(C),Piatek)
Altra vittoria sofferta,ma pur sempre vittoria,importante per la classifica e per tenere distanti,per il momento,quelli della parte sbagliata di Milano.Bisogna dire che partite con squadre come il Chievo,che vivono situazioni non positive, non sono facili anche se si affrontano con concentrazioni e non sottovalutandole.Il Chievo,giustamente,ha messo impegno e foga agonistica e non ha regalato niente.Il gran goal di Biglia ci aveva illusi di poter vivere una serata più tranquilla e invece non è stato così.Un attimo di disattenzione e ci siamo ritrovati a dover ripartire.Diciamo subito che non abbiamo sfoggiato un gran bel gioco,di quello
fatto a memoria,tanto per intenderci.Qualcuno si è mostrato non in buona forma come Suso,che continua a latitare,o alquanto stanco come Paqueta giustamente sostituito con Calanoglu che almeno ha innestato qualche azione decente.Anche Conti è ancora in fase di
recupero atletico,ma,senza contare la pecca nel goal del pareggio,la sua prova è discreta: occorre aver pazienza con il ragazzo che quando recuperato in pieno ci darà soddisfazioni. Potevamo tranquilizzarci con il terzo goal,ma Kessiè ancora una volta non ha inquadrato
la porta.Un vero peccato che il termine di azioni pericolose finiscano spesso sul suo piede evidentemente non dotato di precisone.Per fortuna c’è Piatek:cinico a risolvere la partita nell’unica vera occasione che gli si è presentata.Il VAR ci ha fatto tremare,ma alla fine tutto è stato confermato.Il ritorno di Biglia a tempo pieno è stato positivo:bel goal,attento nella fase
difensiva,ha tentato di organizzare le ripartenze,ma poco aiutato da Paqueta e Kessiè.Qualche parola positiva va spesa per Castillejo:è decisamente più in forma di Suso ed stato molto vivace,mettendo spesso subbuglio nella difesa del Chievo.Non è mancata una parata decisiva di Donnarumma,tanto per non farci mancare niente.Prendiamoci questa vittoria,quindi,senza
fare tanto gli schizzinosi,godiamoci da buon tifosi il terzo posto e proiettiamoci da lunedi al derby.Inutile fare ogni tipo di previsioni,studiare statistiche,ragionare sulla forma o meno di quel giocatore o di quell’altro:il derby è sempre imprevedibile.Limitiamoci a ingraziarci gli dei del calcio che mettano una buona parola per farci felici.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:BIGLIA