26/02/2019-Lazio-Milan 0-0–andata sem.C.Italia

Si risolverà tutto al ritorno,ma visto che si giocherà ad aprile la conclusione dipenderà dalla forma delle squadre in quel momento.Uno 0-0 frutto di una nostra gara superdifensiva,diciamo pure da catenaccio dei vecchi tempi.Non un bel vedere,insomma.Dopo una mezz’ora fiacca la Lazio ha aumentato la pressione, continuata nel secondo tempo.Qualche tiro ha sfiorato i pali ed altri,per fortuna deboli,li ha fermati un attento Donnarumma.Da parte nostra ci arroccati nella nostra metà campo,ma non siamo stati in grado di creare azioni pericolose,lasciando da solo il povero Piatek e con Suso che anche stasera non ha brillato e non ha dato inizio a qualche contropiede degno di nota.Insomma una partita che non sarà ricordata con particolare enfasi nei nostri annali.Fortunatamente la fase difensiva è stata ben sbrigata e su tutti emerge un Romagnoli sempre più padrone delle chiavi del nostro reparto difensivo.Per completarsi deve imparare ad essere l’uomo che da inizio alla fase offensiva,magari con un lancio lungo,
come faceva l’indimenticabile Nesta.Archiviamo questa partita e proiettiamoci alla prossima del campionato con il Sassuolo.Vale quanto detto prima di incontare l’Empoli:vietato distrarsi o pensare di non avere problemi.Dietro di noi non mollano.Ringhio deve decidere se dare ancora fiducia a Suso,sperando che si sblocchi,o affidarsi ad un Castillejo che dimostra di essere più in forma e decisivo.Si prospetta un bel numero di tifosi sabato a San Siro a dimostrazione che l’entusiasmo sta ritornando ed aumenta la fiducia che la squadra possa fare qualcosa di buono.Comunque la nostra vicinanza alla squadra non è mai mancata anche nei momenti più negativi.Questo sia ben chiaro.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:ROMAGNOLI