02/12/2018-Milan-Parma 2-1–14^

(Inglese(P),Cutrone,Kessiè(r))
Ringraziamo il VAR per il rigore,giustissimo,sfuggito a quasi tutti comprese le riprese tv in diretta.La presa da giocatore da pallavolo del loro difensore era evidente.
Vittoria meritata,comunque.Si temeva la stanchezza per il poco tempo di recupero dopo l’Europa League ed invece abbiamo ritrovato una squadra decisamente combattiva che schiaccia l’avversario nella sua metà campo per largo tempo.Purtroppo non si
nel primo tempo siamo riesciuti a trovare la porta o mettere qualcuno in grado di piazzarla.Tanto per complicarci le cose,poi,prendiamo il solito e maledetto
goal su palla inattiva:una lacuna veramente pesante.Ma noi abbiamo Cutrone:ci ha pensato il ragazzo con la rabbia e la determinazione a pareggiare subito dopo.Gran goal,da vero attaccante affamato.Ci ha tolto le classiche castagne dal fuoco.Abbiamo avuto la volontà e la forza di insistere e trovare la vittoria.Avremmo potuto farne di più di goal,ma,come vado dicendo dall’inizio campionato,ci manca la freddeza ed il cinismo quando si arriva in area avversaria in vantaggio numerico.Vittoria importante sia per la classifica che per dare sempre più forza al gruppo che ha dimostrato di essere compatto in un momento che ci vede con una rosa decimata.Tutti meritano come minimo la sufficienza,ma sul podio vanno Abate,Bakayoko e Cutrone.Abate è stata una piacevolissima sorpresa nel ruolo di centrale della difesa:sempre puntuale,preciso,ha diretto i compagni,di esempio per la combattività.Una cambio ruolo da non trascurare per le prossime gare.Bakayoko ha finalmente fatto una partita convincente,almeno per quanto mi riguarda.Schierato centrale della mediana ha rcuperato e distribuito palloni,si è affacciato nell’aria avversaria e soprattutto è stato continuo per tutta la gara.Se conferma questi progressi potremmo risolvere buona parte dei nostri problemi di centrocampo. Cutrone:ormai questo ragazzo non finisce di meravigliarci.Ha una grinta invidiabile e si produce anche in recuperi in fase difensiva.Godiamoci questa vittoria,dunque,ma occhio alle prossime avversarie.Non bisogna sentirsi appagati.Sono gare alla nostra portata,ma non facili e mai sottovalutare l’avversario.La lezione della gara con il Dudelange deve essere ben impressa nella mente dei nostri ragazzi.Dobbiamo stringere i denti in attesa di rinforzi e recuperi dei lunghi degenti.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:ABATE