17/08/2015-Piedi per terra e pazienza–G.Valente

Il calcio d’estate,si sa,dice e non dice.Sensazioni,speranze,incertezze.Una cosa,comunque,è stata confermata.Siamo lontani anni luce da certe vette europee.Questo tanto per calmare qualche buon tempone che davanti ad una campagna acquisti milionaria incominciava a
dare numeri.Presto per parlare di gioco.Qualche sprazzo e non di più.Una maggior determinazione,quella sì.Ci manca un faro del centrocampo che detti i tempi.In difesa una certa confusione sui centrali.A mio parere l’unico punto fisso è Mexes anche se qualcuno storcerà il naso.Poi auguriamoci che lo strapagato Romagnoli confermi quanto di buono ha fatto l’anno scorso(i primi segnali sono buoni) e che Rodrigo Ely sia una piacevole sorpresa.Bertolacci al momento non ha giustificato quanto speso(troppo)e Jose Mauri è tutto da scoprire.Insomma un cantiere aperto,ma è prematuro esprimere giudizi.Il campionato batte alle porte,ormai,e abbiamo tanta voglia di vedere una partenza positiva che si confermi nelle giornate successive.
Parlando del lato societario aspettiamo che venga messo nero su bianco (anzi..rosso!) e che siano chiare le posizioni.Rimangono alcuni punti oscuri secondo voci riportate da giornali economici.Augurimoci che non ci siano sorprese.Sarebbe una beffa spiacevole.Anche sul lato “nuovo stadio” tutto è incerto.La burocrazia assurda sta mettendo il classico bastone tra le ruote,ma da parte della dirigenza noto un muoversi senza tempestività e decisone.Se la soluzione Portello va per le lunghe sarebbe stato bene andare decisi su soluzioni alternative già studiate  senza perdere tempo.
Comunque,tornando al calcio giocato,prepariamoci a vivere una nuova avventura,caricando le pile del nostro tifo ed augurandoci una stagione con qualche soddisfazione,finalmente.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!