28/04/2015-Ombre rosse,anzi nere–G.Valente

Non voglio far riferimento al famoso film di John Wayne o al gioco di parole sui nostri colori,ma sul Milan incombono ombre nere,per non dire nerissime.Si parla sia della squadra che della società.Mi dispiace pe Inzaghi e per la piega poco edificante della stagione che si è avuta dopo il disastro di Udine,l’ennesimo direi.Ho espresso anche con gli amici di club sin dall’inizio stagione qualche perplessità su Pippo allenatore,ma ho sperato di sbagliarmi,Tuttavia non mi va che qualcuno della rosa lo contesti in maniera fuori dalle regole,almeno quelle che una volta erano il fiore all’occhiello del Milan.Segno evidente che oggi la società non esiste o è debole nel far osservare il giusto comportamento.Quanto ai giocatori non devono dimenticare che,a differenza di tanti di loro,Pippo ha dato l’anima per questa squadra e non ha mai tirato indietro la gamba.Indubbiamente qualche errorre Pippo lo ha commesso,ma questo non giustifica certi comportamenti.Dovrebbe essere la società a prendere le decisioni più adeguate,ma tra un Galliani sponsor interessato ed un Berlusca in altre faccende affaccendato le decisoni latitano.Sia che si parli di esonero,sia che si parli di interventi decisi sulla rosa per richimarla ai doveri di giocatori e non di lavativi.In tutta questa storia,poi,non riesco,come già detto in altre occasioni,ad inquadrare il comportamento di Tassotti.Vista la sua esperienza,anzianità e carisma mi aspettavo un aiuto importante per Pippo sia per consigli tecnici che per controllare uno spogliatoio che dava segni di andare alla deriva.Invece niente secondo il mio punto di vista.Spifferi dicono che lo stesso Pippo lo abbia un pò emarginato e,se è vero,questo è stato un grave errore  e qui,ancora una volta,metto in risalto la mancanza della società o di un personaggio  in grado di intervenite e chiarire.Altre ombre ed incertezze incombono,come ben si sa,sul futuro della società.Non voglio dilungarmi troppo sull’argomento in quanto le cronache sono piene di notizie vere(1%),false(99%),pettegolez zi da comari,ecc.Mi limito solo ad una considerazione.Mr.Bee,il thailandese per intenderci,sta iniziando l’affondo finale.Leggo che dietro di lui ci sarebbe anche la Doyen Sports di Nello Lucas Questa società di fondi,con cui Galliani ha avuto recenti contatti (vedi una riunione a Taormina con i compagni di merenda  Lotito,Preziosi e Pulvirenti!) gestisce giocatori,ha entrature in società di calcio tipo il Porto.Il dubbio ed il timore è che il Milan diventi una società di commercializzazione di giocatori da mettere in vetrina,anche in contesti importanti, per venderli e fare guadagni.Quello che succede al Porto,appunto.Sempre oggi leggo anche che Mr.Bee,tramite la Doyen Sports,pensa a Lopetegui come allenatore.Non so se vero o falso,ma la cosa vera è che oggi Lopetegui è l’allenatore del Porto.Chiaro?.Un panorama alquanto inquietante.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!

Un Inzaghi sempre più pensieroso
image-905

Un Inzaghi sempre più pensieroso(dal web)