11/02/2015-Infront,Galliani e soci–G.Valente

Ieri 10/02/2015 su “Repubblica” è stato pubblicato un interessante articolo di Ettore Livini e Marco Mensurati:”Infront,quel centro di potere ora da l’assalto alla nazionale”.Ricordiamo che Infront è la struttura che cura per conto delle società A e B la vendita dei diritti televisivi e per alcune società quella della pubblicità negli stadi,acquisizione sponsor,ecc. Infront è stata acquisita questi giorni dalla cinese Wanda Group.L’articolo spega il potere che Infront,ed ora wanda Group,ha sul calcio italiano,facendo circolare tanti soldi.Ma non voglio dilungarmi sull’artcolo intero(leggetelo,ne vale la pena) quanto su un punto in cui si fa riferimento a Lady Barbara(Berlusconi).La scena è l’elezione del Presidente della Federazione.Infront vuole Tavecchio e “controlla” un buon numero di società “amiche”.Vedendo entrare prepotentemente in scena Lady B e temendo che perda il voto Milan si affretta a fare un sostanzioso contratto a Thoir per la pubblictà di san Siro e tenersolo buono.Sostanza:si teme il nuovo e la perdita di potere.Galliani con Lotito,Tavecchio e compagnia,secondo l’articolo, è contento di questo stato di cose e di poter trattare con Infront e ne difende a spada tratta il potere.Non vado oltre.Innovazioni e novità potrebbero sconvolgere gli equilibri e non sono ben visti da questi signori.Come succede al Milan.Che poi si consegni il calcio italiano in mano a strutture di dubbia trasparenza a loro non gliene interessa un fico secco.Tutto questo per dire che mentre noi tifosi siamo qui a tifare nel bene e nel male per le nostre squadre,a soffrire o gioire,i top manager pensano solo a fare affari,apparentemente proficui,o a rinforzare le proprie posizioni,ma in realtà stanno perdendo la capacità di decidere senza condizionamenti sulle sorti del calcio italiano.Le sorti del calcio italiano vengono decise sempre più dal business in mano a società straniere.Dicono che la cinese Wanda Group ha anche lo scopo di favorire l’assegnazione dei campionati mondiali del 2016 alla Cina.Aspettiamoci,dunque,un arrivo consistente nei prossimi anni di giocatori dal Catai,l’antico nome della Cina..
Infine concedetemi Una considerazione sul soprannome Condor.Il condor (animale) si nutre principalmente di animali morti.Non è un gran cacciatore.Spostando il tutto nel calcio potemmo identificare il condor come uno che acquista gli scarti degli altri.E non sempre gli scarti sono buoni bocconi.Ci si deve accontentare di quello che si trova.Non sempre positivo in definitiva.Per cui al posto di Galliani non sarei tanto contento di questo nomignolo.Eviterei di sorridere con un ghigno di soddisfazione quando lo fanno gongolare,dandogli del condor.Almeno a me darebbe fastidio.Punti di vista.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!  

(dal web)
image-775

(dal web)