24/01/2020-Brescia-Milan 0-1–21^ giornata

(Rebic)
Tre punti preziosissimi.L’ha risolta ancora Rebic fino a poco tempo fa un oggetto un pò misterioso.Una vittoria sofferta,ma,inutile sottolineralo,importante per la scalata in classifica.Non esaltiamoci troppo,comunque.Non abbiamo fatto una gran partita.Dalla mezz’ora del primo tempo sino a metà ripresa abbiamo subito il loro forcing e qualche volta sbandato.Ringraziamo Donnarumma che con tre parate super ha evitato il peggio.Abbiamo iniziato bene,ma poi ci siamo ingarbugliati nella manovra e non siamo riusciti a imbastire azioni lucide.Tuttavia Ibra ha avuto un paio di occasioni.Fortunatamente nella parte finale siamo stati più pericolosi e grazie ad una bella apertura di Calha(una delle poche cose buone)e ad Ibra che mette palla al centro si crea un mischione risolto dal cinico Rebic da poco subentrato ad uno spento Leao.Riteniamoci soddisfatti,comunque,anche se non tutto è girato bene.Il centrocampo non ha soddisfatto a pieno e non ha dato una sufficiente copertura alla difesa per parecchi tratti della partita.Bennacer ha fatto un’ottima prima mezz’ora per poi calare pian piano, collezionare falli e cartelllino giallo,ovviamente.Kessie in ombra nel primo tempo ha fatto qualcosa di positivo nella ripresa.Calha non si è distinto molto,ma,come detto,ha il merito di aver dato inizio all’azione del goal.Castillejo,un pò meno brillante delle precedenti partite nel primo tempo,ha fatto un bella ripresa,confermando che in questo momento ci è utilissimo. Molto bene la nostra coppia centrale di difesa.Avremmo anche avuto la soddisfazioned el secondo goal,ma prima un fuorigioco di Ibra ha strozzato in gola l’urlo di Castillejo e nostro,poi una stupenda galoppata alla Kakà di Theo Hernandez è terminata sulla traversa che sta ancora tremando.Adesso testa alla Coppa Italia.Inutile sottolineare che per noi è importante andare avanti in una manifestazione alquanto snobbata.Vincerla vorrebbe dire Europa anche se di serie B.La strada è ancora lunga e difficile,però.Ci aspettiamo che i ragazzi col Torino ci regalino una partita grintosa e di gran determinazione.Ci aspetta anche la parte finale di una campagna acquisti di riparazione.Casi spinosi come quelli di Suso,Piatek e Paquetà sembrano di difficile soluzione.Lascia perplessi anche l’atteggiamento di Paquetà che chiede di non essere convocato:ma forse è meglio così.In squadra vogliamo gente professionale e che abbia piacere di indossare questi colori.Colori che noi tifosi abbiamo domostrato di non tradire mai anche in momenti bui.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA (menzione speciale per ROBIC il risolutore) 

22/01/2020-Interruzione riunione

Si informa che in concomitanza della partita Brescia-Milan venerdi 24 prossimo la solita riunione settimanale non avrà luogo.Si riprenderà regolarmente venerdi 31 gennaio sempre alle 21:00 c/o la sede di Dalmine-Mariano in via Bergamo 19.
Dopo la vittori all’ultimo respiro di domenica con l’Udinese speriamo di confermarci in quel di Brescia.Il secondo tempo di domenica ci da qualche speranza che la squadra abbia trovato,anche grazie a Ibra,un modulo adatto al momento che aggiunto ad una giusta dose di tecnica e grinta dia la possibilità di risalire la classifica.Dobbiamo essere,comunque,cauti nell’euforia e rimanere concentrati e concreti.La presenza di 60.000 tifosi a San Siro ha dimostrato che noi ci siamo e che l’entusiasmo sta ricrescendo.Spetta ai ragazzi trasformare questo entusiasmo rinnovato in certezza che possiamo raggiungere qualcosa di buono in una stagione partita veramente male.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!!

19/01/2020-Milan-Udinese 3-2–20^ giornata

(Stryger(U),Rebic,Hernandez,Lasagana(U),Rebic)
Questa volta il “lunch game” ci ha portato fortuna.Segnare e vincere a pochi secondi dalla fine è sempre una gioia inebriante specie se si considera che all”85 loro avevano fatto il 2-2.Ma avevamo iniziato malissimo.Donnarumma,volendo imitare il Neuer del Bayern,fa un’uscita avventata e completamente fuori tempo e siamo colpiti.Donnarumma che,poi,ha fatto 2/3 parate alla grande.La squadra ha accusato il colpo.Si era mentalmente preparata ad una partita di attacco e trovarsi improvvisamente in svantaggio l’ha disorientata.Infatti il primo tempo è stato decisamente deludente.Bonaventura mostrava i limiti del momento,Kessie impalpabile e lo stesso Ibra non sembrava a suo agio.Il solito Castillejo si dava un gran da fare,ma poco supportato dai compagni.L’Udinese,invece,si mostrava più squadra con manovra sciolta e sicura.Il secondo tempo,per fortuna,ha visto altra cosa.L’innesto del quasi misterioso Rebic ha cambiato musica.La grinta e la voglia di fare la partita sono venute fuori.Abbiamo giocato di più sulle fasce e creato pericoli.La squadra si è mossa meglio e più coralmente.Sono arrivati due bei goal:Rebic(ottima discesa di Conti,finalmente) e missile terra-terra di Theo,il nostro goleador. Sembrava fatta ed invece Lasagna beffa la difesa e ci fa cadere nello scoramento più profondo. Una “lasagna rimasta sullo stomaco”(battutta goliardica e scontata,ma ci voleva).Sinceramente io non ho pensato che potessimo farne ancora uno di goal(e come me la quasi totalità della tribù rossonera).Invece abbiamo vissuto un piccolo epigolo tipo Italia-Germania 4-3 di Messico ’70 di tanti anni fa.Rebic fa l’inventore e ci fa impazzire.Oltre al merito un pizzico di fortuna non guasta.L’ambiente ne esce ancora più tranquilizzato.L’atteggiamento del secondo tempo
è stato positivo e bisogna continuare su questa strada senza strafare:a piccoli passi e con sempre maggior convinzione.Venerdi andiamo in quel di Brescia:guai ad abbassare la guardia.Aspettiamo anche la fine della sessione campagna acquisti per vedere i movimenti e capire l’incidenza sul futuro immediato sulla squadra.In uscita Paquetà,Suso,Rodriguez sono i più papabili sempre che si trovini acquirenti disposti a pagare il giusto.E qui sta il problema(di più facile risoluzione per Rodriguez).
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:REBIC (menzione speciale anche per THEO HERNANDEZ,encomio per CASTILLEJO)  

15/01/2020-Milan-Spal 3-0-Ottavi C.Italia

(Piatek,Castillejo,T.Hernandez)
Due vittorie consecutive era una cosa che non ci capitava da un pò.Vittoria che ci porta avanti in una Coppa italia che non possiamo snobbare viste l’attuale situazione.Quello che è importante è aver visto una squadra che si è impegnata.Buona grinta,disposizione ordinata in campo e confortevoli tratti di gioco.La Spal non si è mostrata grande cosa,ma ha manovrato con schemi
accettabili e probabilmente meriterebbe qualche posizione migliore in classifica.Merito anche nostro non aver dato loro alcuna possibilità offensiva pericolosa.La difesa è stata attenta ed ha bloccato ogni loro iniziativa.Infatti  Donnarumma senior non è stato impegnato e il “debuttante”  Kjaer ha fatto una buona gara,confermando che ci può essere utile.Il primo tempo ha visto un Castillejo in gran forma:ha fatto pressing,sempre presente nel vivo delle azioni,dato palloni interessanti ai compagni,fatto il gran goal del 2-0.Un Castillejo in gran spolvero che non ci fa rimpinagere Suso,almeno quello visto da un pò di tempo.Suso che ha giocato negli ultimi 20 minuti con qualche buona iniziativa.Sembra ormai destinato alla vendita:le qualità non si discutono,ma il rendimento lascia a desiderare.Piatek ha finalmente segnato,ma avrebbe pototo farne altri due solo se fosse stato più preciso e cinico su due assist di Rebic(le cose migliori che ha fatto).Anche lui è nell’elenco dei partenti.I giornali inglesi lo danno praticamente sicuro al Tottenham.Il nuovo corso del 4-4-2 sembra privilegiare Leao,ma privarci di Piatek vorrebbe dire pensare ad un sostituto.Parlando del  nuovo modulo occorre sottolineare che sembra quello più adatto per superare il momentaccio attuale.Ci da maggior copertura e sicurezza e con le due punte possiamo far più male alle difese avversarie specie se una delle due si chiama Ibra.Ibra non è entrato in campo stasera.Visto l’andamento della partita Pioli ha fatto bene.Teniamolo in caldo per il campionato.Il “lunch game” di domenica con l’Udinese è importante per tentare una continuità di risultati,ma l’Udinese sarà più “tosta” della Spal e bisognerà essere ancora più concentrati e più determinati di stasera,ma senza farsi offuscare dalla voglia di strafare.La vittoria di stasera,comunque,da più convinzione alla squadra nei propri mezzi e speranza a noi tifosi che la strada intrapresa sia finalmente quella buona per tornare in posizioni più accettabili.
Alla prossima e come sempre….forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CASTILLEJO

(dal web)
image-1975

(dal web)

11/01/2020-Cagliari-Milan 0-2–19^ giornata

(Leao,Ibra)
Finalmente un raggio di sole.Una vittoria meritata contro un Cagliari fortunatamente non al massimo,ma sempre rispettabile.L’ambiente ne esce più rasserenato,ma non si faccia l’errore di pensare che i guai siano alle spalle.Il cambio di modulo ha premiato.Il vecchio 4-4-2 in certi momenti è un usato sicuro.Ci ha dato maggior compattezza e sicurezza difensiva.Il centrocampo ha svolto un buon compito di diga ed in avanti il duo Ibra-Leao ha avuto campo per muoversi.Ibra giganteggia nelle palle alte ed impegna almeno 2 dei loro,Castillejo lotta,
recupera e distribuisce palloni(furbo ed intelligente quel suo passaggio rapido a Leao sul primo goal),Leao che non rimane statico ,ma si muove su tutto il fronte d’attacco e torna anche a dar amno ai compagni.Meno efficace Calha nel fornire il duo d’attacco,ma si è distinto più nella fase difensiva.Insomma possiamo essere moderatamente soddisfatti.Dobbiamo continuare su questa strada di piccoli passi per ritrovare la nostra identità ed in questo Ibra si sta già dimostrando importante con la sua fisicità,il suo carisma e l’esempio che da,ricordando
ai comagni che indossano una maglia importante.Dobbiamo utilizzare giocatori che hanno voglia di giocare e che ci facciano dimenticare le ultime bruttisme figure.Non poniamoci nessun obiettivo per ora,ma pensiamo alla singola partita.Intanto dobbiamo anche interfacciarci con l’assurda campagna invernale,che destabillizza gli ambienti calcistici.Trovo iconcepibile che si arrivi a fine Gennaio per stabilire dove un giocatore andrà a finire.Lascia perplessi il passaggio di Caldara all’Atalanta.Si riporta che”la struttura tecnica non lo ritiene adatto alla causa milanista”.Parole che possono essere interpretate in tanti modi.Se va bene all’Atalanta non si capisce perchè non vada bene a noi.Mistero.Intanto arriva Kjaer.Capitano della Danimarca ha fatto un buon mondiale e gestito la difesa con personalità.Decisamente migliorato con gli anni e speriamo che sia una buona alternativa difensiva.Rimane sempre la mia perplessità,comunque,nel non utilizzo del giovane Gabbia.Ci serviranno un buon centrocampista ed un attaccante nel caso Piatek vada via(i giornali inglesi danno fatto
il passaggio al Totthenam).Aspettiamo l’evoluzione delle cose,perchè di nomi se fanno a mucchi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CASTILLEJO (Con IBRA subito a fianco!!)

Finalmente un sorriso!!!
image-1972
                                              Finalmete un sorriso!!!!

06/01/2010-Milan-Samp. 0-0-18^ Giornata

Altra delusione.Neanche l’effetto Ibra ha scosso la squadra in maniera determinante.Purtroppo dobbiamo ripeterci sulle manchevolezze di questi giocatori che sembrano stare insieme per la prima volta.Un primo tempo squallido,senza una parvenza di gioco,ma solo spunti casuali.Al solito un centrocampo inesistente a cui si aggiungono le prestazioni estremamente negative
di Suso e Calhnoglu.Suso è apparso irritante,completamente fuori della partita.Nella ripresa ha sbagliato passaggi e cross elementari che a farlo apposta non ci sarebbe riuscito.Un garve errore continuarlo a metterlo in campo.Anche Calha non riesce ad ingranare già da qualche partita e da lui ci aspettiamo un pò di inventiva nel creare azioni in quanto capace.Aggiungiamo anche che Bonaventura non ha risposto presente ed il quadro negativo è completo.L’ingresso di Ibra ha indubbiamnete portato grinta ed aumentato la voglia di fare qualcosa di buono,ma gli attacchi sono stati confusi ed imprecisi oltre a mancare di rabbia da colpo finale come
successo a Leao a zero metri.Nel disastro generale ci è mancato anche il classico colpo da lato B per cambiare le cose.Tuttavia è giusto ricordare che abbiamo rischiato anche la beffa e ringraziamo ancora una volta Donnarumma.Si rimane allibiti per come siamo vulnerabili nelle ripartenze avversarie con difesa sguarnita o mal posizionata.Lo stesso Pioli sembra non aver trovato il bandolo della matassa,avendo anche a che fare con parecchia gente che sembra non aver voglia di darsi da fare e metterci la faccia.Situazione preoccupante ed imbarazzante.Forse conviene pensare ad una formazione abbottonata e affidarci a Ibra e Leao(o Piateck)
per un gioco di rimessa.Insomma,prima non prenderle per cercare di venirne fuori da questo momentaccio che sta durato troppo.Intanto aspettiamo di vedere cosa ci riserva il mercato,sperando di vendere qualcuno per fare cassa ammesso che ci sia qualcuno
disposto a volerli.Sarebbe anche ora finalmente pensare di buttare nella mischia giovani come Gabbia,Brescianini e Maldini jr..E non parlatemi di pericoli di “bruciarli”,per favore.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA (dire che sia stato il migliore lui è la fotografia di una nostra partita negativa)

24/12/2019-Interruzione riunioni e Buone Feste!

Come nei passati anni anche questa volta in occasione delle feste di fine anno le nostre settimanali riunioni del venerdì saranno interrotte e riprenderanno regolarmente venerdi 10 gennaio 2020 alle 21:00 c/o la nostra sede dell’ex-lavatoio di Dalmine-Mariano.Per eventuali informazioni contattare il presidente Saggia(3477779205).
Facciamo i nostri migliori auguri ai Milan club italiani ed esteri,ai componenti AIMC ed a tutti i tifosi rossoneri.

Auguri a tutti!!
image-1967

Auguri a tutti!!

22/12/2019-Atalanta-Milan 5-0–17^ giornata

Umiliati.Semplicemente vergognosi.Una delle peggiori pagine degli ultimi anni.Squadra sfaldata dopo il secondo goal,non avendo la capacità di reagire,di impostare una dignitosa controffensiva,un motivo per farci credere che era ancora in campo a lottare.Gente che vagava quasi a scoprire perchè erano là,mentre quelli con l’altra maglia correvano,si divertivano e andavano in rete come se avessero un pass speciale.Ci eravamo illusi dopo le vittorie di Parma e Bolgna di aver ritrovato un minimo di aspetto dignitoso.Invece già col Sassuolo i primi scricchiolii(complice anche un pò di sfortuna) ed oggi caduti in un precipizio.Una trasferta temuta per evidente differenza nello stato di forma,ma un arrendersi in modo così disonorevole non ce lo aspettavamo.La rosa ha limiti ben conosciuti.Ci manca un leader a centrocampo,unoche sappia far girare il pallone e sappia innescare le azioni.Ci manca un uomo di riferimento e lo sforzo andava fatto comprando uno valido e non due o tre mediocri.E dovevamo farlo già da tempo.Il centrocampo è tutto da rifare.Vista la situazione sarebbe ora di pensare a qualche giovane.Almeno si spera che ci mettano voglia,grinta e corsa.Continuare ad insistre ad esempio con un Suso attuale è deleterio.Meglio un Castillejo che almeno si impegna,da una mano alla difesa,recupera qualche pallone.Farlo entrare a pochi minuti dalla fine è stato ridicolo.Oggi ha giocato Leao dall’inizio.Si pensavi che al posto di Piatek avrebbe cambiato le cose,ma le cose non possono cambiare se non si danno palloni giocabili.Pensate che uno come PIatek avrebbe qualche difficoltà in un Barcellona,tanto per estremizzare?.Penso prorio di no.
Ci fosse De Laurentis li maderebbe tutti in ritiro,altro che festeggiare.Non dico di ricorrere a certi mezzi la cui utilità è discutibile,ma la società ha il dovere di intervenire a scuotere l’ambiente con decisone,lavorando soprattutto sulla testa di questa gente.
Non possiamo accettare che simili umiliazioni si ripetano.In passato in momenti di crisi si faceva ricorso a gente come Cesarone Maldini per rimettere le cose a posto,ma erano altri tempi ed i giocatori,in fondo,erano migliori di questi che ora indossano immeritatamente la nostra
maglia.Inutile aggiungere altro.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:DONNARUMMA(poveraccio..ha fatto quello che ha potuto ed ha evitato altri goal)

..che vergogna!
image-1963

..che vergogna!

15/12/2019-Milan-Sassuolo 0-0–16^ giornata

Peccato non aver onorato con una vittoria il 120° anniversraio della fondazione della nostra squadra.Era il 16 dicembre del 1899 ed un certo inglese Herbert Kilpin fondò,con altri amici,il “Milan Football and Cricket Club” e dette i colori rosso-neri (“rosso” perchè saremo diavoli,”nero” come il terrore che incuteremo agli avversari).Colori che fanno ormai parte del DNA di milioni di noi tifosi milanisti e ne siamo orgogliosi.Ne è passato del tempo da quel giorno:abbiamo vinto tanti titoli e coppe,abbiamo gioito come pochi altri hanno potuto, abbiamo anche sofferto per sconfite amare,abbiamo vissuto momenti bui,ma noi siamo stati,e lo siamo ancora,sempre lì a supportare la squadra,facendo giuste e correte critiche se necessario,ma sempre pronti a tifare ed emozionarsi per questa maglia.Abbiamo vissuto la serie B,ma abbiamo riempito San Siro.Non ci siamo nascosti mai a differenza di altre tifoserie.Però oggi bisognava vincere per gioire ancora di più.Non ci siamo riusciti.Abbiamo giocato male per una buona ora,poi ci siamo dati da fare,ma senza lucidità ,precisione ed un gioco apprezzabile.Potevamo sbloccarla nel primo tempo,ma il VAR ha annullato un goal di Hernandez per un fallo di mano di Kessiè molto molto discutibile.Ormai basta starnutire ed interviene il VAR.L’ha detta giusta Ceferin,presidente Uefa:”basta che uno abbia il naso più lungo ed è fuorigioco”.Abbiamo avuto anche la nostra parte di sfiga.Leao ha colpito incrocio e palo nell’ultimo quarto d’ora in cui è entrato ed il loro portiere ha fatto parecchie parate miracolose come succede a tanti portieri quando arrivano a San Siro e si esaltano.Forse meritavamo la vittoria,ma queste sono partite dove rischi anche la sconfitta.Diciamo che c’è stato un passo indietro rispetto alle ultime due gare.
Ci aspetta l’Atalanta per chiudere l’anno.Sarà durissima.Loro sono decisamente più in forma e più squadra di noi.Se vogliamo uscirne indenni dobbiamo fare una gara accorta,senza errori e cercare di attaccare,se ne siamo capaci,il loro punto più debole che è la fase difensiva.
Calciomercato:l’affare Ibra sembra in salita e difficile a concludersi e lo stesso Ibra pare abbia titubanze.Meglio cambiare obiettivo,allora.A proposito di acquisti perchè non pensare a Florenzi per il centrocampo?.Pare in rotta con la Roma.L’unico dubbio sono le sue
condizioni fisiche,ma il giocatore è valido e darebbe una decisa vivacità alla manovra.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:THEO HERNANDEZ (almeno quando prende palla si spera che succeda qualcosa)

Grazie Herbert!!!
image-1958

Grazie Herbert!!!

08/12/2019-Bologna.Milan 2-3–15^ giornata

(Piatek(rig.),T.Hernandez,T,Hernandez(aut.),Bonaventura,Sansone(rig.))
Con qualche fibrillazione finale,ma questa vittoria,meritata,l’abbiamo portata a casa e con 3 goal segnati.Roba da sfogliare l’Almanacco del calcio per vedere quanto tempo è passato dall’ultima volta.Avremmo potuto controllare meglio la partita,ma Theo Hernandez, protagonista nel bene e nel male,ha prima fatto la più classica delle autoreti(solito calcio d’angolo) e poi non ha frenato l’irruenza e causato un rigore fotocopia di quello su Piatek.Ma Theo aveva fatto il signor goal del 2-0 su gran assisit di Suso ed ha interpretato la sua ottima partita.Gran acquisto il suo.Sul 3-1 abbiamo avuto un calo e siamo rimasti schiacciati ed incapaci di uscire.Il calo atletico si manifesta già da parecchie gare e Pioli deve focalizzare questo punto,perchè si rischia di vanificare quanto di buono si fa prima.
Di tiri rispetto a Parma ne abbiamo fatti meno:12 (7 in porta),ma siamo stati più prolifici.Si è visto,finalmente,un buon Piatek.Si è procurato il rigore,anche con un pizzico di mestiere,ha giocato la palla per far salire la squadra,ha fornito a Jack il pallone del bel 2-0.Si è dato un gran da fare,insomma.Prosegue il miglioramento di Conti e Bonaventura.Se recuperiamo a pieno
anche Caldara potremmo definirli i migliori acquisti di gennaio.Purtoppo in ombra Calhanoglu anche se ha svolto il cosidetto “lavoro sporco”.Ottimo Romagnoli,padrone della difesa.In complesso la squadra ha soddisfatto:buona grinta e sprazzi di buon gioco.Mi ripeto per l’ennesima volta:ci manca sempre il “killer-instinct”(Pellegatti docet) per chiudere le partite.Il calendario offre il Sassuolo e potrebbe essere l’occasione giusta per reagalarci ancora una gioia,ma nulla è scontato.Concentrazione,grinta,voglia di vincere e non fare l’errore di
sottovalutare l’avversario.Le qualità giuste per fare qualcosa di positivo.
Questione Ibra:ariva,non arriva?.Se ne parla tanto e tutti pontificano se serve o no uno come Ibra.Personalmente dico si(e la pensano come me al nostro Milan club).Porterebbe personalità nello spogliatoio,saprebbe spronare i compagni,in campo darebbe un indiscusso apporto.Rimane il dubbio della tenuta fisica data la non più giovannissima età,ma uno come Ibra non si tirerebbe mai indietro e per le difese avversarie sarebbe un bel grattacapo.Ben venga,quindi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:PIATEK