03/12/2020-Milan-Celtic 4-2– fase gironi EL

(Rogic(C),Edurad(C),Calha,Castillejo,Hauge,B.Diaz)
Primi 15′ da incubo.Ci siamo ritrovati sotto di due goal con uno-due micidiale.Erroraccio di Krunic prima e incursione con difesa imbambolata dopo.Squadra visibilmente stordita complice anche l’infortunio a Kjaer.Poi il big bang della riscossa.Stupenda punizione di Calha (da quando non segnavamo su punizione?) e poco dopo Samu completava il 2-2.La squadra ha dimostrato di ritrovarsi ed ha continuato a spingere.Lo ha fatto anche nella ripresa.Tonali ha sostituito lo stordito Krunic e il centrocampo ha avuto maggior consistenza,ma tutti hanno dato qualcosa di più.La spinta è aumentata.Abbiamo creato azioni pericolose d infine è arrivato il capolavoro del giovane norvegese Hauge per completare la rimonta:3-2 per noi.Goal magnifico.Rimonta merito di tutta la squadra che ha fatto quadrato e messo convinzione e rabbia.Ancora Hauge protagonista del passaggio intelligente a B.Diaz rapido a fare il 4-2.Bella intesa fra le due giovani speranze.Una vittoria importante che ci porta ad una qualificazione che ci manca da troppo tempo anche se parliamo di una coppa minore.Un segnale importante sulla strada della crescita di questa squadra con un’età media molto bassa.Dobbiamo,però,fare tesoro della lezione odierna per quanto riguarda gli orribili primi 15′:non va mai persa la massima concentrazione sin dall’inizio della partita.Non sempre si avrà la capacità per rimontare uno svantaggio pesante.Detto questo,però,la squadra va elogiata per la reazionee ed un gioco complessivamente accettabile.Hauge,logicamente,merita la citazione principale.Gioca
con impegno ed intelligenza,mai banale nei passaggi,aiuta la difesa,ha un buon tiro.Ha ulteriori margini di miglioramento.Buona la prova di Gabbia che ci rassicura in caso di assenza di Kjaer.Castillejo conferma il suo ottimo momento di forma.Non dimentichiamo di citare Donnarumma che ha sfoderato le sue 2/3 gran parate anche stasera.Non abbiamo tempo di gioire e già il campionato ci presenta la Samp da affrontare.Non sarà facile neanche in quel di Genova,ma la squadra è in buona condizione.Peccato solo per le assenze di Ibra,Leao e sicuramente Kjaer,ma chi va in campo ce la metterà tutta e di questo ne siamo sicuri.
Alla prossima e come semrpe…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:HAUGE

29/11/2020-Milan-Fiorentina 2-0–9^ Giornata

(Romagnoli,Kessiè(r))
Serviva una vittoria per dare continuità alle nostre prestazioni e la vittoria è arrivata:meritata e convincente.Potevamo tranquillamente chiuderla nel primo tempo se Kessiè non si fosse fatto parare il secondo rigore(generoso?).Si sa che un loro goal avrebbe potuto riapire la partita.
Non è stato così,ma non dimentichiamo che Donnarumma ha fatto due interventi salva-porta non da poco.Avremmo,comunque,meritato di gonfiare il punteggio,ma imprecisione finale e palo(Calha) ce l’hanno impedito.Va bene così.Dopo i primi 15/20 minuti che ha visto i viola tentare di più l’offensiva siamo stati capaci (udite,udite!) di sfruttare un calcio d’angolo e segnare con Romagnoli e da quel momento abbiamo preso le redini della partita.La squadra ha mostrato compattezza con Calha che ha fatto da regia coadiuvato da un Tonali in netta crescita,da Kessiè,solita diga,e soprattutto da un Salaemaerkers in grande spolvero con un movimento continuo nel recupero palloni,creare azioni,fornire palloni interessanti in fase offensiva.Si è procurato il primo rigore(netto) e se vogliamo fare i pignoli un altro rigore per evidente fallo ai suoi danni c’era nel secondo tempo.La coppia centrale Kjaer-Romagnoli
ha retto bene.Rebic,che attacante puro non è,ha intelligentemente fatto da sponda per i compagni e creato varchi.B.Diaz è andato un pò meglio nella ripresa,ma mai determinante.Ci aspettiamo di pìù da lui.In definitiva possiamo essere giustamente soddisfatti.Vedere Tonali crescere e mostrare più sicurezza fa ben sperare per avere un centrocampo con più interpreti validi e capaci di supportare la fase offensiva.Non dobbiamo,però,inebriarci più del dovuto.Evitiamo di fare tabelle,lanciare proclami e considerci arrivati.Lasciamo queste cose ad altri.Manteniamo i classici piedi per terra e lavoriamo in silenzio.Già giovedi ci aspetta la coppetta con il Celtic che ci fa visita.Inutile sottolinare che dobbiamo metterci tutta la grinta e la concentarzione possibile:una vittoria potrebbe portarci la qualificazione se vince anche il Lille.Vietato sottovalutare l’avversario o giocare con sufficienza:la sconfitta in casacon il Lille insegna.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!

Avanti così!!
image-2135

Avanti così!!

MIGLIOR ROSSONERO:SAELAEMARKERS 

26/11/2020-Lille-Milan 1-1–4^ g. gironi EL

(Castillejo,Bamba(L))
Con un pò di furbizia e concretezza nell’azione del loro goal probabilmente avremmo portato la vittoria a casa.In certe occasioni bisogna mandare il pallone in tribuna alla “viva il parrocco”. Comunque la partita non è stata di quelle che finirà nella cineteca del calcio.A tratti anche noiosa senza particolari emozioni.Basti dire che i portieri non hanno fatto particolari parate.
In attacco abbiamo per forza di cose giocato con Rebic come falso nueve vista l’assenza di Ibra e Leao.Rebic ,che il suo lo ha fatto, ha dato il pallone d’oro a Castillejo per l’1-0.Abbiamo avuto qualche fiammata in attacco frutto di ripartenze,ma ci è mancata la lucidità finale.Abbiamo impostato la partita sulla prudenza e tutto sommato siamo riusiti a controllare le loro azioni.
L’atteggiamento è stato positivo al confronto di quanto visto a San Siro dove sostanzialmente non giocammo.Un punto comodo in definitiva,ma già con la prossima contro il Celtic dobbiamo fare in modo di chiudere la pratica di accesso al prossimo turno anche se molto dipende dal risultato di Lille-Sparta Praga.Pur non avendo fatto una partita eccezionale va elogiato lo spirito di compattezza mostrato dalla squadra.Parlando dei singoli va premiato Castillejo che è stato il più costante nel contrastare avversari,recuperare palloni,impostare azioni e fare anche goal.Rebic e il giovane Hauge si sono dati da fare per dare fastidio agli avversari.Un rammarico
per un mancato passaggio finale di Hauge a Rebic sullo 0-0.Bennacer dinamico come al solito.Bene la coppia Kjaer-Gabbia.Theo Hernandez e Dalot non hanno dato la necessaria spinta sulle fasce.Qualcosa di buono,però,lo hanno fatto nella ripresa.Calha praticamente
assente,ha supportato poco la nostra azione e creato pochissimo.Tonali:ancora una prestazione timida senza la necessaria personalità per prendersi le chiavi del centrocampo.Ha fatto il lancio per l’azione del goal e questo è già un punto di rilievo.Testa alla Fiorentina,ora. Difficile che si recuperi Leao per quanto si sa.Dovremmo ancora arrangiarci in attacco e forse schierare B.Diaz potrebbe dare fantasia alla manovra.Rientreranno anche Kessiè e Calabria e si spera diano sostanza alla causa.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CASTILLEJO

22/11/2020-Napoli-Milan 1-3–8^ giornata

(Ibra(2),Mertens(N),Hauge)
Grandiosa vittoria nel segno del vento che arriva dalla Scandinavia:doppietta dello svedese Ibra,3-1 del giovane norvegese Hauge.Tre punti preziosisimi e meritati.Siamo partiti bene e dominando la scena.Dopo il magnifico goal di Ibra con capocciata chirurgica da inizo area abbiamo subito la rabbiosa reazione napoletana e abbiamo arretrato la nostra linea d’azione.Ci siamo difesi bene.Saelaemarks e Rebic sulle fasce hanno aiutato con efficacia la difesa .Donnarumma da parte sua ha sfoderato un paio di interventi decisivi.Il contropiede è stata la nostra arma con Ibra al centro per finalizzare.In una di queste ripartenze miciadiali Rebic ha passato un pallone stupendo all’immancabile Ibra per il 2-0.Azione da scuola calcio.Le sofferenze,però,non sono finite.Napoli sempre più rabbioso e le mischie nella nostra area erano sempre a prova di coronarie(le nostre).Dai e dai è arrivato il loro goal viziato da un evidentissimo fallo su Kessiè ignorato dall’arbitro.Abbiamo temuto anche se loro erano in dieci
e la stanchezza cominciva ad annebbiare la lucidità.I ragazzi,però,hanno hanno stretto i denti in maniera ammirevole.Poi il ragazzino ci ha fatto vivere gli ultimi due minuti di un infinto recupero in santa pace.Un più che buon Milan,dunque.Ben messo in campo,ordinato in difesa,
con una diga frangiflutti a centrocampo e rapidità nelle ripartenze.Tutti si sono dati da fare sino al limite delle proprie forze.Abbiamo rivisto il Theo Hernandez che abbiamo imparato a conoscere:devastante nella ripresa.Di Ibra,ormai,non si hanno più parole per decrivere le sue capacità atletiche e di trascinatore.Vederlo schizzare al cielo e mandare un siluro micidiale con la testa dal limite dell’area è uno spettacolo che lascia a bocca aperta.Sto parlando di uno vicino a 40 anni:non so se mi spiego.Tutti i ragazzi abbondantemente sopra la sufficienza.Ai già citati Donnarumma e Theo vanno aggiunti in particolare anche Kessiè,sempre più muro invalicabile,e Kjaer,che continua a dare sicurezza alla difesa.Dispiace,purtroppo,per l’infortunio di Ibra. Sarà,chiaramente,una grossa assenza e non ci vuole molto a capirlo.Ci manca anche Leao per cui le armi in attacco sono ridottissime Gli impegni sono pressanti ed impegnativi. Confidiamo nel fatto che questa vittoria metta ulteriore carica all’ambiente e che ci si compatti ulteriormente per superare le difficoltà di assenze importanti.Importante,poi,guardare la singola partita e non fare pensieri fuori luogo su traguardi al momento di difficile raggiungimento.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:IBRA( …ovviamenteo!) (Theo Hernandez sugli scudi!)

Ibra vola !!!

Ibra vola !!!

08/11/2020-Milan-H.Verona 2-2–7^ giornata

(Barak(V),aut.Calabria,aut.Magnani,Ibra)
Alla fine siamo riusciti ad acciufare un pari.Non meritavamo la sconfitta.Anzi,una vittoria sarebbe stata giusta.Gran rammarico per questi punti persi,ma l’inzio della gara è stato allucinanante con 2 goal presi a seguito di palla inattiva:solito calcio d’angolo,dove arrivano prima sempre gli altri,e deviazione malefica di Calabria.Un uno-due tremendo ed abbiamo avuto difficoltà a riprenderci.Loro manovravano bene con un Zaccagni in evidenza e che ci ha dato fastidio tutta la partita.Noi,invece,trovavamo difficoltà ad imbastire azioni lucide.Il solo Leao si mostrava pericoloso nelle incursioni,ma poco preciso nel passaggio finale e nei tiri.Calha gira a vuoto,Theo Hernadez non incide sulla fascia.Fortunatamente troviamo l’1-2 con Kessiè complice una loro deviazione.La ripresa è un assalto al fortino.Il Verona si è sempre più chiuso,facendo impallidire il classico catenaccio alla Rocco.Ne sono successe di tutti i colori col VAR interprete d’eccezione.Errori,gran parate del portiere veronese(si esaltano tutti a San Siro i portieri avversari!),goal annullato a Chala per un capello fuori posto,incocio su capocciata di Ibra,rigore sbagliato da Ibra (l’ennesimo),goal annulato a Calabria per un pallone appena sfiorato involontariamente su un braccio di Ibra in elevazione e in contrasto(pazzesco!). Sembrava la solita serata stregata.Ma gli dei del calcio hanno rimediato e Ibra ha preso l’ascensore su cross di B.Diaz e la mette dentro.Avessimo avuto qualche minuto in più e ce l’avremmo fatta con molta probabiltà.Un peccato.Ripeto:non si possono prendere goal in continuazione da situazioni di calcio d’angolo.Arriva la sosta e,come per tutte le squadre, cerchiamo di rifiatare e recuperare qualche infortunato a partire da Romagnoli,anche
se è doveroso dire che Gabbia ha fatto il suo,e la condizione atletica per uno come Theo Hernanez che nelle ultime partite ha limitato le sue incursioni sulla fascia.Col riposo e il recupero delle forze è importante ritrovare la lucidità nel nostro gioco.Abbiamo detto di Leao
come migliore nel primo tempo,mentre Kessiè è cresciuto nel corso della partita ed è stato il migliore nella rpresa.Anche Calabria,sfortunato nell’autogol,ha fatto un buon secondo tempo di appoggio alla fase offensiva.Quanto a Ibra rimane sempre un grande.Ha rimediato come solo lui può fare ad un suo errore.Teniamocelo stretto,ma il prossimo rigore,per favore,lo tiri Kessiè!.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:LEAO(primo tempo),KESSIE(secono tempo)

05/11/2020-Milan-Lille 0-3–3^ giornata EL

(Yazici (3))
Serataccia da archiviare e dimenticare in fretta.Sconfitta pesante che conferma la validità della legge dei grandi numeri.Poteva capitare dopo una lunga striscia di risultati utili ed anche qualche vittoria importante.Partita che ci ha visti praticamente inesistenti.Abbiamo iniziato con ritmo blando,incapaci di costruire qualche azione interessante complice anche il loro pressing alto che ci stoppava nella nostra metà campo.Il rigore(molto,molto generoso) ci ha scombussolato ulteriormente,forse definitivamente, e non siamo stati in grado di
reagire nella dovuta maniera.Gli innesti di Calha e Leao ci hanno illuso di poter cambiare le cose,ma il secondo goal(probababile deviazione)ci ha tramortito definitivamente.Loro hanno mostrato rapidità,grinta e idea di gioco.Da parte nostra molti hanno deluso.Tonali e Krunic,ad esempio,non hanno dato alcun apporto per iniziare qualche azione degna di nota.B.Diaz si è visto pochissimo:qualche raro guizzo e nulla più.Castillejo si è imepegnato,ma senza risultati concreti,evidenziando che risente ancora di qualche acciacco.A proposito di acciacchi anche Romagnoli non sembra ancora ripresosi completamente e qualche suo intervento non preciso lo dimostra.Il solo Theo Hernandez,almeno nel primo tempo,ha fatto qualche tentativo di incursione.Troppo poco per impensierire quelli del Lille.Anche Kessiè si è dato da fare,ma da solo non poteva fare granchè.Non stiamo a piangerci addosso e voltiamo pagina.
Tiriamo un bel sospiro e concentriamoci sul Verona:altra squadra da prendere con le molle.Dobbiamo ritrovare la concentrazione e la voglia di giocare,badando al sodo.Il rientro di Calabria,Saelaemakers e magari l’utilizzo di Leao dall’inizio potranno aiutarci.
Anche Rebic,messo nel finale,ha fatto vedere che si sta riprendendo e potrebbe già da domenica servire alla causa.Stesso discorso vale per il giovane norvegese Hauge.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:THEO HERNANDEZ(per il primo tempo) e KESSIE (per l’impegno) ex-aequo

 che sberle ,ragazzi!!

che sberle ,ragazzi!!

01/11/2020-Udinese-Milan 1-2–6^ giornata

(Kessie,De Paul(U,r),Ibra)
“Al segna semper lu”.Lo dicevamo un tempo per l’amatissimo Maurizio Ganz.Ora dobbiao dirlo per l’ultarterreno Ibra.Ci ha risolto una partita che si stava facendo sempre più complicata per noi.Dopo il loro pareggio,su un altro discutilissimo rigore,abbiamo iniziato un forcing abbastanza asfissiante,ma di vere occasioni da goal non riuscivamo a creane anche perchè gli udinesi avevano eretto una efficace linea Maginot.Poi Ibra inventa una rovesciata non bella stilisticamente,ma enormemente utile per la causa.Una rovesciata da 3 punti e comando almeno per un’altra giornata.avevamo iniziato con buon ritmo,trovato un magnifico goal
di Kessiè su appoggio di..Ibra (e chi se no?),ma pian piano abbiamo rallentato e permesso ai friulani di osare in attacco.Non grandi pericoli,ma si percepiva la sensazione che la partita non fosse nelle nostre mani.Infatti non si notava il giusto spirito di cercare il raddoppio.Pochissimo utilizzo delle fasce,errori in passaggi finali,manovre complicate e poco fluide.L’arroccarsi in difesa dell’Udinese indubbiamente complicava le cose.La nostra partita non è stata efficace come altre preccedenti,ma bisogna considerare che un calendario fitto come quello attuale non permette sempre prove super.Ci può stare una riduzione di ritmo.L’ingresso di Tonali
e B.Diaz ha dato uno sprint maggiore alla squadra nel momento dello sforzo per riportarsi in vantaggio.Tonali sta inserendosi gradualmente e positivamente e il suo apporto sarà sempre più determinante a mio parere.Parlando dei singoli oltre a Ibra,logicamente,meritano la citazione Calabria e Kessiè.Calabria ha fatto un gara perfetta:sempre preciso negli interventi difensivi ha dato un buon apporto in quelli offensivi.Kessiè sta attraversando un ottimo momento di forma,acquisendo fiducia nei propri mezzi e migliorando anche negli appoggi e non solo nell’interdizone.Bellissimo,come detto,il suo goal.Leao ha iniziato bene,ma si è un pò perso man mano.Non c’è tempo di rilassarsi e già giovedi ce la vediamo con il Lille.Squadra da prendere con le molle e ben dotata.Inutile sottolineare che fare un risulato pieno ci metterebbe in una posizione alquanto tranquilla.E noi siamo in condizione di farlo quel risultato.Ultima considerazione:non si capisce perchè al 90′ un fallo di mani di Bonifazi non sia stato neanche preso in considerazione da arbitro e VAR.Episodi che ci riescono difficili da comprendere.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALABRIA(…senza dimenticare IBRA,ovviamente)

Avanti così!!
image-2118

Avanti così!!

29/10/2020-Milan-Sparta Praga 3-0–2^ giornata EL

(B.Diaz,Leao,Dalot)
Timbrato positivamente il cartellino della seconda giornata della coppa europea di serie B.Potevamo chiuderla già nel primo tempo dopo che B.Diaz aveva trovato un gran bel goal,ma Ibra ha stampato sulla traversa un rigore.Bisogna,però precisare che non siamo andati benissimo, cioè con scioltezza e pericolosità,nella prima fase.Domonio del campo,ma nessun tiro in porta e poca penetrazione sulle fasce.Per fortuna su una palla recuperata da Diaz e magnifico scambio con Ibra è venuto il vantaggio.L’innesto di Leao nella ripresa ha dato vivacità offensiva e la superiorità è venuta fuori completamente complice anche la modestia dell’avversario.Pratica archiviata con successo.Occasione di fare tournover e vedere i vari Tonali,Dalot,Castllejoin azione.Abbiamo rivisto con piacere anche Conti dopo lungo tempo:auguriamoci che sia il suo definitivo rientro.Ottima la gara di Dalot:ha dimostrato di
essere valida pedina per far rifiatare Theo Hernnandez sulla sinistra anche se il suo ruolo preferito è sulla destra.Ha dato forza alla fascia nel secondo tempo.servito un gran pallone a Leao per il 2-0 e segnato il terzo goal.Tutti bene,comunque,ed in particolare Bennacer,la coppia centrale Kjaer-Romagnoli,Castillejo e il citato Leao.Tonali,timido inizialmente,ha man mano preso sicurezza e ha disputato un incoraggiante secondo tempo,ma da lui ci aspettiamo più decisione nel proporre l’azione.Possiamo,in definitiva,essere soddisfatti,evitando in
ogni caso senza eccessi di euforia.Andiamo avanti tranquilli e puntiamo a migliorarci costantemente.Rituffiamoci nel campionato in quel di Udine.Un campo che ci ha visti con risultati altalenanti,ma questa volta dobbiamo punatare al risultato pieno e ne abbiamo i mezzi.Dobbiamo fare carica di concentrazione e determinazione.
Un pensiero,infine,sulla nomina di Franco Baresi a vice-presidente onorario.Siamo contenti di questo.Franco è una figura storica dell’era Berlusconi e simbolo della cavalcata di successi in tutte le competizioni nazionali ed internazionali.La sua presenza nei così detti piani alti,anche se con nomina onoraria,rappresenta un segnale positivo per aiutare a ricreare quello che è stato lo spirito vincente della nostra storia e riportarci ai giusti livelli che ci competono.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DALOT 

26/10/2020-Milan-Roma 3-3–5^ giornata

(Ibra,Dzeko(R),Saelaemarks,Veretout(R,r),Ibra(r),Kumbulla(R)
Inutile negarlo:un pò d’amaro in bocca ci è rimasto per una vittoria che ci è sfuggita.Il pareggio tutto sommato premia due squadre che hanno giocato a viso aperto,Il rammarico viene da come abbiamo subito i goal:l’1-1 per una disastrosa uscita a vuoto,tipo oratorio dei tempi andati,di Tatarusanu (non potevano prenderne uno con un nome meno ingarbugliato?)su un calcio d’angolo,poi il 2-2 per un rigore completamente inventato da un arbitro semplicemente scandaloso appoggiato da un VAR che non interviene,infine il 3-3 ancora sul solito calcio d’angolo.Bisogna,però,onestamente,ammettere che il rigore del 3-2 è stato dato per compensazione da un arbitro(e VAR complice) che non aveva fondo a combinare schifezzerie.Un arbitro in evidente stato confusionale.L’arbitro ha rovinato la partita e mi piace credere,per quello che vale,che senza il rigore del 2-2 le cose avrebbero potuto prendere una piega a noi favorevole. Non dimentichiamo,poi,che nel finale due colpi di testa di Kessiè e Romagnoli non sono entrati per un puro caso:un misto di imprecisone e di fortuna mancata.Ma accettiamo il pareggio e non ne facciamo una tragedia.La squadra si è mossa bene con un Leao che è stato strepitoso in due goal.Il ragazzo,e mi ripeto,ha doti di velocità e tiro notevoli,ma si estranea spesso dalla partita:fosse più continuo e presente sarebbe da livello top.Le prestazioni dei ragazzi sono tutte oltre la sufficienza.Kessiè,Kjaer e Romagnoli in evidenza.Saelemaekers è sempre più utile per il nostro gioco e non disdegna il goal.Per quanto riguarda Ibra non si hanno più parole per definire quanto sia importante nel segnare e fare da punto di riferimento lì davanti.Guardiamo al prossimo impegno,allora.Giovedi ci rituffiamo nella coppetta e ce la vediamo con lo Sparta Praga.Siamo fiduciosi di vedere una bella gara da parte nostra,ma ci auguriamo che i ragazzi non sottovalutino nessuno.Massima concentrazione.Ci sarà,si suppone,qualche cambio:Tonali,Castillejo,Krunic e forse Rebic,almemo per qualche minuto, potrebbero essere della partita.In definitiva continua il buon momento della squadra.Non dobbiamo fare congetture inutili.Pensiamo alla singola gara e continuare a migliorare: obiettivarsi a giocare “a memoria” per raggiungere il massimo livello di intesa ed essere più decisi e cattivi nella fase conclusiva.Spersamo anche di recuperare presto i colpiti dal virus Donnarumma,Hauge e Gabbia.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:LEAO 

22/10/2020-Celtic-Milan 1-3–1^ giornata EL

(Krunic,B.Diaz,Elyounoussi(C),Hauge)
Contenti per la prima vittoria del ritorno europeo(di serie B),ma indispettiti per il fiato sospeso degli ultimi 15 minuti dopo il loro goal del 2-1 causa solita capocciata in un calcio d’angolo.Il giovane norvegese Hauge col 3-1 ci ha risparmiato un minuto di palpitazioni.Ci siamo complicati le cose per un vistoso abbassamento di concentrazione.Non basta controllare una partita:bisogna chiuderle e non permettere all’avversario di rifarsi vivo.Abbiamo giocato in scioltezza il primo tempo contro un Celtic che si è mostrato modesto.Una testata di Krunic(insolito goleador) e un guizzo di B.Diaz hanno indirizzato la partita nel verso giusto per noi.Ci si aspettava nel secondo tempo una maggior decisione nella fase offensiva per farla finita grazie anche agli spazi che gli scozzesi mettevano a nostra disposizione,ma,come detto,abbiamo pian piano abbassato la guardia.Comunque l’importante era portare a casa la vittoria.Indubbiamente le tossine accumulate nel derby non erano totalmente sparite e sul 2-0 in molti ha prevalso il pensiero alla Roma e innestare il freno a mano.La mancanza di Calha si è fatta sentire.Ha sorpreso,a questo proposito,la posizione di B.Diaz messo sulla fascia sinistra e non nella posizone solita di Calha:è sembrato quasi relegato senza entrare nel vivo del gioco.
Personalmente avrei visto meglio l’inversione di ruoli tra lui e Krunic:avrebbe reso di più.Abbiamo avuto l’occasione per vedere alcuni nuovi.Dalot:prestazione sufficiente,ma poca presenza sulla fascia in appoggio all’azione offensiva.Hauge è entrato negli ultimi 15 minuti.
ma ha dato prova di vivacià e anche di prontezza nell’azione del 3-1:lascia ben sperare. Tonali:inizialmemte timido,ha preso coraggio col passare dei minuti,ma deve eessere più deciso e diventsre determinante per il nostro gioco.Castillejo è stato quello che ha messo più impegno e dato il bel pallone a Krunic.Bene Kessiè,il duo Kajer-Romagnoli e il solito Ibra sempre importante come riferimento offensivo e non solo.Theo Hernandez è risultato abbastanza pasticcione,concludendo poco.La vittoria ci da la giusta carica per affrontare lunedi una Roma che si presenta in forma.La concentrazione deve tornare a livelli massimi e bisogna evitare errori.Gente come Dzeko non perdona.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:CASTILLEJO