01/05/2021-Milan-Benevento 2-0–34^ giornata

(Calha,Theo Hernandez)
San Siro torna a sorriderci con i tre punti in carniere ed ora aspettiamo gli altri dato che il pallino non è nelle nostre mani.Partenza fulmine e goal.Parecchie occasioni per raddoppiare, ma,come ci capita ormai spesso,non siamo capaci di concludere per mancanza di lucidità nell’ultimo passaggio o per un tocco di troppo.Il Benevento,comunque,non è stato a guardare e Lapadula ci ha graziati.Calha e Kessiè,in grande spolvero,hanno guidato a dovere la squadra e dato il là ad azioni che meritavano,come detto,miglior conclusione.Non tutti i nostri,però,erano nella miglior giornata.Leao ha avuto qualche spunto,ma per il esto ha inciso poco.Anche Bennacer ha confermato di non essersi ripreso completamente e per nostra fortuna ha evitato il secondo giallo.Obbligatoria la sostituzione con Tonali che ha fatto un buon secondo tempo:concreto e con maggior capacità di partecipare al gioco.Il secondo tempo ci ha visti
creare altre azioni vicine al goal,ma Ibra e soci non trovavano la porta o trovavano Montipò,che ha fatto parecchi interventi decisvi,esaltandosi come tanti portieri quando arrivano a San Siro contro di noi.Il Benevento non ha mai mollato e creato alcune situazioni pericolose,facendoci venire incubi di situazioni passate.Il secondo goal ci ha rasserenati un pò,ma la paura di una riapertura della partita è rimasta sino alla fine.In sostanza una buona partita,la nostra.Non sempre la manovra è stata fluida,ma i tentativi di andare a rete sono stati parecchi.La mancanza di un vero goleador che affianchi Ibra si fa sentire.Leao stenta,non è continuo e si perde sul più bello.Un vero peccato viste le sue capacità.Più utile Rebic.Uno come Belotti sarebbe importante averlo.Adesso tiriamo il fiato e mente alla Rubentus.Inutile evidenziare
l’importaza del prossimo incontro.Ci dirà quante possibilità avremo per un posto Champions. Anche loro non sono nel miglior momento e questo deve darci una maggior carica.Sarebbe ora che si faccia risultato contro i gobbi.Parlando dei singoli abbiamo già citato Calha e Kessiè.Bene Dalot,sicuro e senza fronzoli,e Tomori.Ibra,pur con i suoi limiti di corsa,è importante per creare varchi,servire i compagni e tentare la rete.Al momento,inutile ripeterci,è indispensabile come riferimento per i compagni.
Non ci rimane che incrociare le dita e pensare positivo per le prossime gare.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLOR ROSSONERO:KESSIE (lo affianca CALHA)

26/04/2021-Lazio-Milan 3-0–33^ giornata

(Correa(2),Immobile)
Sconfitta netta e senza attenuanti.Sconfitta che mette in seria difficoltà il raggiungimento di un posto Champions e rischia di vanificare quanto di buono e promettente abbiamo fatto in un anno.Subire un goal dopo un minuto,facendosi sorprendere dopo una palla persa nei pressi dell’area è segno di essere entrati senza la dovuta concentrazione.La squadra è chiaramente stanca e la stanchezza porta ad avere idee annebbiate.La reazione allo svantaggio è stata confusa e inefficace,rischiando spesso nelle loro ripartenze.IL VAR ci ha salvati(giustamente) una volta,ma non nella seconda(ingiustamente per un fallo grosso come una casa
su Calha).Ragazzi,un regalino al signor Lotito non si può negare.Al di là di questo solo un episodio poteva portarci al goal.Come ci capita negli ultimi tempi ci imbottigliamo sempre nel centro del fronte d’attacco ed è difficile trovare varchi.Le fasce restano sconosciute.Il centrocampo non ha alimentato con lucidità chi stava davanti e protetto poco la difesa.
Manduzkic si è dato da fare,ma di palloni giocabili ne ha avuti pochissimi.Il solo Calha ha tentato di creare pericoli,effettuando parecchi tiri verso la porta laziale.Abbiamo anche sbagliato un’infinità di passaggi anche facili e Theo e Bennacer hanno fatto a gara ad offrire ai laziali palloni invitanti.Calabria e Bennacer,freschi d’infortuni,hanno mostrato evidenti
limiti di tenuta.Pioli avrebbe fatto meglio a schierare inizialmente Tonali e Dalot che offrono al momento maggior garanzie.Momento veramente critico.Troppi punti buttati al vento. Speravamo in una scossa dopo la caduta contro il Sassuolo,ma non è avvenuto questo.Anzi,la prova della squadra è peggiorata.Mancano 5 giornate alla fine e non bisogna mollare.Non è facile,ma tutto l’ambiente deve trovare la capacità di fare lo sforzo finale,tenendo conto che,Rubentus a parte,gli altri sono in gran forma.Ibra è l’uomo a cui agrapparsi e capace di dare ai compagni la carica giusta.Affidiamoci a lui.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:CALHA

21/04/2021-Milan-Sassuolo 1-2–31^ giornata

(Calha,Raspadori(2))
Grande delusione in quel di San Siro diventato nuovamente tabù.Non siamo riusciti a chiudere la partita quando si era in vantaggio e negli ultimi venti minuti abbiamo subito un crollo fisico e di concentrazione.Il vantaggio di Calha ci ha illusi di procedere tranquilli ed infatti stavamo controllando la partita abbastanza agevolmente contro un Sassuolo che in fondo non ci aveva impegnati più di tanto.Invece i loro cambi azeccati nel momento della nostra debolezza ci ha tagliato le gambe.Paghiamo il non saper concludere con efficacia e freddezza le nostre azioni negli ultimi 16 metri:un dribbling di troppo,l’ultimo passaggio sbagliato,il cocciuto incunearsi al centro e finire in un imbuto.Sconfitta molto pesante che mette ci mette in crisi nella corsa ad un posto Champions.Purtroppo non riusciamo mai ad avere l’organico al completo ed assenze come quelle di Ibra,Bennacer e Theo Hernandez pesano.Se poi si tiene conto che Calha e Calabria non sono al meglio per via degli infortuni subiti e il quadro non è confortevole.Ha sorpreso il mancato utilizzo di Tonali che avrebbe dato maggior peso alla spinta offensiva.In attacco l’ingresso del giovane norvegese Haughe nel corso della partita sarebbe stato auspicabile,Il ragazzo ha sempre risposto bene quando chiamato:aiuta difesa e centrocampo,sa smistare il pallone,fa nche goal e si da da fare.Al posto del solito evanescente Leao ci stava, anche se bisogna riconoscere che qualcosina in più rispetto a domenica contro il Genoa l’ha fatta.Un pò di stanchezza  è evidente,ma preoccupa di più il cedimento della concentrazione e determinazione nei momenti della partita in cui è necessario più decisi.Domenica abbiamo la Lazio in quel di Roma.Partita diventata particolarmente delicata,ovviamente.Bisogna prepararla bene,sperando di recuperare almeno Ibra.Ibra che rappresenta molto per la nostra manovra e la forza che mette in campo,guidnado i compagni.Una realtà che non si può negare.Parlando dei singoli è giusto citare Dalot che ha fatto una buona partita difensiva,spingendosi anche in attacco.Bene come al solito Kjaer.In ripresa Calha autore di un bellissmo goal.Spetta a Pioli caricare i ragazzi,cercando di riportare quella serenità che serve per giocare con lucidità.
Alla prossima e come sempre..forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:DALOT

11/04/2021-Milan-Genoa 2-1–31^ giornata

(Rebic,Destro(G),aut.Scamacca)
Siamo finalmente tornati a vincere a San Siro,ma abbbiamo avuto una buona dose di fortuna.Una disastrosa uscita di Donnarumma che perde palla e i due salvataggi consecutivi
sulla linea di Kjaer e Tomori ci hanno tenuto col fiato sospeso con  lo spettro dell’ennesimo pareggio casalingo.Tre punti preziosi per il traguardo Champions.L’inizio col bellissimo goal di Rebic ci aveva fatto sperare in una partita controllabile senza patemi particolari.Invece è bastato il solito calcio d’angolo e tutto è stato rimesso in discussione.Cambiano gli allenatori,cambiano i giocatori,ma il problema di corner e palle inattive per noi non cambia:un incubo.Roba da psicologi.La ripresa ci ha visti  più decisi,ma non lucidi.Grande impegno,ma poca concretezza. Calha si è dato da fare,ma non è stato in grado di guidare i compagni come sa fare.Qualche possibilità per il 2-1 l’abbiamo avuta,ma Rebic sbaglia un bersaglio facile facile che ci ha fatto temere che ancora non fosse la giornata giusta per sorridere a San Siro.Il destino per nostra fortuna ha voluto che un calcio d’angolo ci riportasse in vantaggio con un classico autogoal.Poi è iniziata la sofferenza sotto la spinta di un Genoa ben diposto e con fiato disponibile.Abbiamo avuto spazi disponibili per le ripartenze,ma non siamo stati capaci di mettere uno dei nostri in grado di concludere e chiuderla.Inutele dirlo,ma in fase offensiva la presenza di Ibra si è fatta sentire.Leao è stato impalpabile e la cosa è irritante dato che il ragazzo ha qualità eccelse. Statico,senza mai proporsi per un lancio o per creare spazi ai compagni.Rebic,fortunatamente,è stato  più partecipe al gioco.Confusionari Bennacer e Saelemaekers,Kessiè un pò sotto il suo standard.Theo Hernandez poco appariscente. Ottimo,come al solito,Kjaer:una diga.In definitiva contenti per la vittoria,in fondo meritata anche se con l’aiuto della fortuna che ogni tanto si ricorda di noi,per la volontà dei ragazzi di mettecerla tutta,ma il gioco non ci ha soddisfatti a pieno.Pensiamo alla prossima,quindi.Il Sassuolo gioca con tranquillità per via della classifica,non ha niente da perdere e quindi è temibile.Ritorna Ibra e questo ci assicura maggior forza in fase offensiva e con lui Leao potrebbe essere più presente.L’innesto di Tonali sarebbe auspicabile per dare più sostanza al centrocampo e aiutare Calha a ritrovarsi.Pioli deve lavorare anche sulla concentrazione e la determnazione dei ragazzi:vietato distrarsi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:KJAER  

10/04/2021-Parma-Milan 1-3–30^ giornata

(Rebic,Kessiè,Gagliolo(P),Leao)
Abbiamo battuto non solo i parmensi,ma anche la gran voglia di protagonismo di un arbitro che poteva rovinarci una partita tranquillamente avviata ad una nostra vittoria.Arbitro non nuovo ad episodi simili.Una partita che fino all’espulsione di Ibra era stata completamente controllata dai nostri.Siamo partiti bene,cosa non frequente ultimamente,realizzato un gran bel goal
con Rebic imbeccato da ibra,stoppata qualche fragile reazione dei cociati,raddoppiato con Kessiè con tocco di Theo Hernandez.Meglio non si poteva chiedere.Idem con la ripresa del gioco.Poi l’episodio chiave.Tutto da chiarire sino in fondo,ma pare trattasi di una protesta di Ibra ad un permaloso Maresca.Protesta simile nei contenuti a quelle che avvengono a bizzeffe
in un campo di calcio.Se il merito di giudizio fosse sempre quello di Maresca le partite non finirebbero per mancanza di giocatori.Incameriamo,quindi,l’ennesimo cartellino rosso e andiamo avanti.Privi di Ibra la squadra ha vacillato e subito l’assalto parmense.
Il 2-1 ci ha fatto tremare,ma qui è venuto fuori lo spirito di gruppo.I ragazzi si sono compattati,sono entrate forze fresche e difeso il fortino con un Donnarumma acciaccato,ma fisso al suo posto eun Kessiè che giocava per due per non far sentire la mancanza di Ibra.Fiato sospeso sino a quando un prezioso Dalot ha preso palla.Ho pensato,e con me molti latri,che volesse andare avanti il più possibile per guadagnare secondi ed invece da una palla al bacio ad un Leao sbucato dall’angolo nascosto del televisore che vola per il 3-1.Credo che tutti noi tifosi milanisti abbiamo dato un abbraccio virtuale a Dalot e,in seconda battuta a quel Leao che ha grandi numeri,ma spesso ci fa disperare per la sua assenza dal gioco.Finita bene.Dopo la sconcertante partita con la Samp aspettavamo una reazione che è arrivata anche in termini di atteggiamento.Occorre aumentare gli attacchi sulle fasce e non solo tentare lo sfondamento frontale anche se oggi ci hanno premiato.Ottimo Ibra come distributore di palloni
per i compagni in attacco,Kessiè combattente instancabile e goleador,la coppia Kjaer-Tomori che si conferma di ferro.Donnarumma ha fatto un gran intervento e dato sicurezza.Un’ampia sufficienza per tutti,comunque.Questa ulteriore vittoria esterna conferma che,evidentemente,
ci troviamo meglio lontani da San Siro principalmente per una questione mentale. Bisogna,quindi,cancellare questa debolezza già nella la prossima col Genoa anche se non sarà facile.Siamo nella fase finale del campionato e i punti sono peziosi per tutti e tutti
sono pronti a mettere in campo grinta e voglia di far risultato.Noi non dobbiamo farci sorprendere e partire bene sin dal fischio iniziale come accaduto oggi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:IBRA(finchè è stato in campo),KESSIE(per il resto partita e per quello fatto prima)(Menzione speciale a DALOT)

03/04/2021-Milan-Sampdoria 1-1–29^ giornata

(Quagliarella(S),Hauge)
Ringraziamo il giovane norvegese che ci ha evitato la pillola amara di una sconfitta.Abbiamo anche rischiao di vincerla la partita ma il palo(l’ennesimo)colpito da Kessie lo ha impedito. Bisogna,però, dire che non avremmo meritato la vittoria per quello che si è visto o meglio per quello che non abbiamo fatto vedere.Concordo pienamente,quindi,con le parole oneste del nostro mister Pioli a fine partita.Abbiamo giocato malissimo.Non siamo praticamente esistiti sino al loro goal.Nel primo tempo abbiamo rischiato un paio di volte di capitolare e lasciato a loro il pallino del gioco.Centrocampo bloccato e non in grado di creare azioni degne di essere chiamate tali.Ibra come terminale d’attacco era troppo solo per impensierire i difensori e gli inserimenti sono stati inesistenti.Si sperava nel cambiamento nella ripresa ed invece subiamo un goal balordo da film degli orrori.Erroraccio di Theo Herandez(non è il primo) che ha passa un pallone a Quagliarella come fosse un compagno.Evidente stato di poca concentrazione.Poi pian piano e grazie ai cambi e loro in dieci abbiamo cominciato ad abbozzare una reazione .Reazione confusa,ma alla fine il goal è arrivato.Non ci sono giustificazioni legate a forze consumate nelle nazionali.Mancava l’approccio giusto alla gara,mancavano idee di gioco.Occorre reagire in fretta e ritrovare il giusto spirito combattivo che ci ha sorretto sino ad ora.Si spera di recuperare Leao ed a pieno Rebic per dare più sostanza offensiva,ritrovare il miglior Bennacer.A proposito di centrocampo qualcosa di positivo lo ha dato l’ingresso di Tonali,mettendo un pò di ordine e concretezza.Bene ancora una volta la coppia Kjaer-Tomori.Kessiè è venuto fuori nel finale.Hauge,goal a parte,ha mostrato buona mobilità e decisione,dopo un periodo di appannamento,e sarà utile alla causa per le prossime partite.
Non mancherà in ogni caso il supporto di noi tifosi ai ragazzi che devono,però,stringere i denti e risvegliarsi per evitare altre delusioni.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:HAUGHE

21/03/2021-Fiorentina-Milan 2-3–28^ giornata

(Ibra,Pulgar(F),Ribery(F),B.Diaz,Calha)
Quando Ribery ha fatto il 2-1 tanti tifosi rossoneri(a partire da me) hanno temuto un esito negativo.Invece i ragazzi ci hanno sorpreso.Hanno reagito,e bene anche,ed hanno ribaltato il tutto.Prima con una zampata di B.Diaz e poi con una pennellata di Calha.In sostanza con due che fino a quel momento non avevano brillato.B.Diaz autore di qualche spunto,ma sostazialmente  evanescente e Calha,non ancora a posto fisicamente,che ha dato il meglio,contrariamente al solito,quando spostato sulla fascia.Il ribaltamento,comunque,è merito del gruppo.Gruppo compatto che si dimostra essere determinante.Anche stasera avevamo tanti assenti e gente non al meglio (Ibra ad esempio) o appena rientrati (Bennacer).Quelli in campo,però,hanno dato tutto.Il vantaggio iniziale del solito Ibra ci aveva illusi di poter avere una serata agevole,ma non è stato così.Una punizione di Pulgar(Donnarumma ben piazzato?) ci ha tolto quest’illusione e Ribery(piace sempre farci goal al guascone francese),come detto,ci ha dato una sberla che poteva affossarci.Determinante  è stata la forza di non accettare un’eventuale sconfitta e nessuno si è tirato indietro.Inutile sottolineare l’importanza
ti questi punti.Fanno classifica,danno morale a tutto l’ambiente,accrescono la voglia di fare sempre meglio.E zitticono alcune voci di critiche non sempre in buona fede,.La sosta ci fa comodo.Speriamo di recuperare qualche infortunato specie in attacco,perchè non possiamo affidarci alle sole spalle di Ibra se pur larghe.E pausa che serve a far tira fiato a chi sta tirando la carretta senza interruzione.Tomori il migliore.Ha annullato il temuto Vlahovic,sempre puntuale negli interventi,ha dato il la al terzo goal e con il “professor”Kjaer ha fatto una coppia di difesa invidiabile.Bene,come al solito,Kessiè ed anche Theo Hernandez con le sue discese ubriacanti.Incoraggiante il rientro di Bennacer.Ibra meriterebbe un discorso a se.Limitiamoci a evidenziare la gran generosità e attaccamento alla maglia:è stato in campo tutta la partita pur non essendo al meglio.Un esempio per tutti.Prepariamoci per la ripresa da affrontare nel migliore dei modi e confidiamo che il gruppo non molli come dimostrato stasera.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:TOMORI

18/03/2021-Milan Manchester U. 0-1–Ottavi rit.EL

(Pogba)
Salutiamo la coppetta e lo facciamo con la convinzione di essercela giocata fino all’ultimo sia all’Old Trafford che a San Siro con una rosa più che decimata e contro una squadra che,in fondo,è al momento la seconda forza della Premier.Ci ha eliminati un episodio,una “fajoada” a pochi metri dalla porta,un tiro non irresisitibile e,probabilmente,con deviazione.
Si poteva gestirla meglio quella palla,ma le cose sono andate diversamente.Abbiamo giocato,come ci capita da un pò,con formazione raccogliticcia e con Samu Castillejo “falso nueve” dato che di attacccanti veri non c’era ombra a parte Ibra fresco idoneo in panchina con poco minutaggio nei polmoni.Li abbiamo imbrigliati bene nel primo tempo e non abbiamo concesso spazi vitali.Dopo il goal abbiamo reagito con orgoglio,abbiamo portato buone offensive,ma è mancato il tocco finale.Entrato Ibra l’attacco ha acquistato più sostanza,ma non è riuscito il miracolo di giovedi scorso di pareggiare.Usciamo a testa alta e con la consapevolezza di avere un gruppo unito,che sa lottare con grinta,ma anche con ordine e che non si spaventa di misurarsi contro avversari importanti.Una buona esperienza per i nostri giovani. Pensiamo,quindi,positivo,pensando al futuro,ma qualche innesto urge farlo.Il più
importante è in attaccante vero,un attaccante d’area.Uno alla Belotti per essere chiari.Non possiamo contare solo su Ibra o aspettare che Leao sia in giornata buona.Leao che quando affiancato a Ibra o Rebic riesce a tirar fuori le sue qualità che  non si discutono.Parlando della squadra di stasera non ci sono dubbi a dare la suficienza a tutti.Hanno dato quello che potevano.Sulla fisicità e sulla corsa siamo stati alla pari con gli inglesi.Meritano tutti ampiamente la sufficienza.Una menzione,comunque,va fatta al “vecio” Kjaer.Comprato per pochi spiccioli da scartato è diventato una colonna della difesa,con personalità al servizio
dei giovani.Gran lottatori a centrocampo Kessiè e Meite anche se quest’ultimo poteva far meglio nell’azione del goal.Meite sta crescendo di partita in partita e da grande aiuto a Kessiè,permettendogli di fare le sue scorribande con maggior tranquillità.Calha ha dato segni di miglioramneto e questo è importante per la nostra manovra.Tutto questo ci da fiducia che si possa tornare a far bene in campionato già da domenica,sperando di recuperare qualche infortunato e che anche la fortuna ci sorrida.
Torniamo a giocare domenica dopo poco più di 2 giorni da stasera,mentre per altri si spostano le gare a loro piacimento per essere nelle migliori condizioni.Un sistema calcio che aiuta i furbi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!!
MIGLIOR ROSSONERO:KJAER 

14/03/2021-Milan-Napoli 0-1–27^ giornata

(Positano)
Mi rivolgo ai 3 0 4 più o meno costanti lettori dei miei post di commenti alle partite.Ieri causa vento la parabola tv non dava segnali di vita per cui la partita non l’ho vista.Meglio così, direbbe qualcuno.ma io non voglio perdere l’abitudine di dire la mia opinione anche se limitata nel giudizio logicamente.Non sono un classico tifoso da bar che si fa sentire solo quando vince.
Non avendo tv disponibile sono tornato alle vecchie e commoventi abitudini anni ’80 quando rimanevo incollato alla radio,come tantissimi altri,per seguire le radicronache dell’amatissimo Carletto Pelegatti che snocciolava soprannomi fantastici ai nostri giocatori,o in altrernativa
dell’urlante Tiziano Crudeli,di cui abbiamo imparato a conoscere il viso che diventa paonazzo per gioia o delusione.Ieri ho dovuto accontentarmi di Mauro Suma,gran nilanista più che doc,che evito come seconda voce nelle telecronache Milan su Sky.Fa venire fibrillazioni per l’intera partita e anche quando ci danno un rimessa laterale contro.Dalla sua sofferta telecronaca (che per me era una radiocronaca) ho capito che non abbiamo giocato bene,che il goal è scaturito da una banale palla persa,che che tutto sommato la partita è stata abbastanza equilibrata,che Leao è stato inesistente ed irritante.A questo va aggiunto il rigore,che pare sacrosanto,negato da un arbitro probabilmente sensibile alla campagna del “troppi-rigori al Milan”.Questo può succedere in un campionato come il nostro.Dove succede che una gara(Rubentus-Napoli) programmata per mercoledi 17 marzo,viene rinviata a dopo Pasqua,perchè faceva comodo alle due squadre,in particolare al Napoli,e che tale decisione vien avvallata da chi comanda il calcio italiano come una cosa naturale e senza metterla in discussione.Un campionato dove Ronaldo può entrata a gamba tesa sul portiere avversario
con mossa Kung-Fu senza essere nemmeno ammonito.Le cose vanno così.Non facciamo un drammma per questa sconfitta.Una sconfitta ci può stare anche se non fa piacere.Troppe le assemze e che è rientrato non poteva essere in gran forma.Assenze che si pagano soprattutto in attacco.Importante non piangersi addosso e riprendere lo spirito giusto come quello che abbiamo visto in quel di Manchester.Manchester United che arriva a San Siro giovedi per il ritorno della coppetta e arriva col dente avvelenato.Aspettiamoci un Manchester agguerrito.
Dobbiamo far ricorso alla volontà di ben figurare e sperare che ci vada bene.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!

11/03/2021-Manchester U.-Milan 1-1–andata EL

(Diallo(M),Kjaer)
Probabilmente quella di stasera è stata una delle migliori nostre partite,se non la migliore,della stagione sino ad ora.Abbiamo avuto sempre il pallino della situazione in mano e comandato le operazioni.Pressing agressivo,rapidità negli scambi,velocità nell’azione.Abbiamo ripetuto quanto di buono visto in quel di Verona domenica scorsa con una squadra compatta nel difendersi,recuperare palloni e ripartire.Avremmo meritato il vantaggio nel primo tempo ed in effetti di goal ne abbiamo fatto due:quello di Leao giustamente annullato,ma per quello di Kessiè l’annullamento lascia dubbiosi.Il Manchester è stato sorpreso dalla nostra grinta
e dal fatto che noi eravamo messi bene in campo.Il secondo tempo ci ha accolti con una beffa causa un malinteso Tomori-Donnarumma.Abbiamo temuto il tracollo.Abbiamo vissuto una decina di minuti con qualche difficoltà.I ragazzi,poi,si sono ripresi ed  hanno reagito da squadra matura.Abbiamo chiuso gli avversari nella loro metà campo e creato parecchie azioni pericolose.Ci stavamo rassegnando alla sconfitta,ma una caprbia azione di Leao(finalmente) ci ha dato il corner per la capocciata di Kjaer e il giusto e sospirato pareggio.Non meritavamo assolutamente di perdere e giustizia è stata fatta.Un pareggio che sta stretto per quello visto in campo,ma non dimentichiamoci che i pronostici,e i nostri timori,ci davano ampiamente perdenti.Siamo,quindi,stati capaci di smentirli quei pronostici e con una prova che ci fa ben sperare per le prossime partite.Se manteniamo questa condizione ed atteggiamento e recuperiamo i tanti infortunati possiamo ben sperare per una buona continuazione della stagione.Non facciamo,comunque,del facile entusiasmo e teniamo i piedi per terra.Il ritorno sarà più duro anche in previsone di probabili rientri nello United di gente come Rashford che è pericolo costante per le difese avversarie.In ogni caso i nostri ragazzi ce la metteranno tutta.Parlando dei singoli è ovvio dare a Kessiè la palma del migliore.Conferma quanto visto ultimamente:uomo a tutto campo,leader di squadra,difende e si porta in attacco.
Decisamente maturato nella convinzione e nel giocare per la squadra,trascinando i compagni.Anche Kejer merita l’elogio e non solo per  il prezioso goal:un gigante difensivo e riferimento per i compagni di reparto.Bene Dalot e B.Diaz,che si è prodotto in buoni spunti.
Tutti sufficienti gli altri.Ed ora mente al Napoli.Dobbiamo confermare il buon momento e lottare per mantenere la posizione Champions:vietato distrarsi.
Alla prossima e come sempre…forza Milan!!
MIGLIOR ROSSONERO:KESSIE